Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Putin descrive l’attacco alla sala da concerto come un atto di terrorismo “barbaro”.

Putin descrive l’attacco alla sala da concerto come un atto di terrorismo “barbaro”.

Al: 23 marzo 2024 alle 16:13

Il presidente russo Putin ha parlato per la prima volta dell'attacco ad una sala da concerto vicino a Mosca. Ha descritto l'attacco come un “barbaro atto di terrorismo”. Tutti gli aggressori sono stati arrestati.

Il presidente russo Vladimir Putin ha condannato l'attacco mortale ad una sala da concerto vicino a Mosca come un “barbaro atto di terrorismo”. Putin ha detto in un discorso televisivo che tutti gli aggressori sono stati arrestati e stanno cercando di fuggire in Ucraina. Tutti i responsabili dell'attentato saranno “puniti”.

Il servizio segreto russo FSB aveva precedentemente annunciato l'arresto di 11 persone in relazione all'attentato. L'agenzia di stampa Interfax ha riferito che quattro dei detenuti sono sospettati di coinvolgimento diretto nell'attacco. Secondo il ministero degli Interni russo, i quattro presunti aggressori sono stranieri. Il ministero ha affermato che i detenuti non erano russi.

Nel suo discorso televisivo, Putin ha anche dichiarato una giornata di lutto nazionale per la Russia. Questo è previsto per domenica.

Putin parla del suo rapporto con l'Ucraina

Nel suo discorso Putin ha indicato un possibile collegamento tra l'Ucraina e l'attacco terroristico alla sala da concerto. Putin ha detto che gli autori avevano intenzione di attraversare il confine con l'Ucraina. Non è stata fornita alcuna prova a riguardo. Ulteriori misure di sicurezza sono state adottate in tutta la Russia dopo il delitto, di cui l'organizzazione terroristica “Stato islamico” ha rivendicato la responsabilità.

Il servizio di intelligence militare ucraino HUR ha respinto le affermazioni di Putin. Andriy Yusov, rappresentante del Partito per i diritti umani, ha affermato, secondo i media ucraini, che l'accusa secondo cui quattro degli autori del reato volevano attraversare il confine con l'Ucraina dalla Russia dopo il crimine avvenuto venerdì sera è “un'accusa completamente falsa e ridicola”. dichiarazione.” “Non è necessario essere esperti in questioni di sicurezza per farlo. L'invasione su larga scala va avanti da più di due anni e le aree di confine sono piene di forze nemiche, agenti speciali e attori”, ha spiegato Yosso. . “Servizi segreti e forze di sicurezza. La linea di confine è minata, viene portata con sé e monitorata con tutti i mezzi, inclusa la ricognizione aerea da entrambi i lati.” Yusov ha anche accusato il Cremlino di voler sfruttare la tragedia di Mosca per intensificare la repressione nel suo Paese.

READ  Corona in Germania: il fabbisogno di museruola per i vaccinati diminuirà entro pochi mesi? Span dà un suggerimento

La leadership ucraina aveva precedentemente respinto come “ridicole” affermazioni simili del FSB secondo cui i sospettati erano in contatto con l'Ucraina. “Era chiaro che la versione delle autorità russe sarebbe stata la 'via ucraina'”, ha spiegato al servizio elettronico il consigliere del presidente ucraino Mykhailo Podlyak. Secondo le loro stesse dichiarazioni, anche gli Stati Uniti non vedono alcuna prova del coinvolgimento ucraino nell'attacco.

L'organizzazione “Stato Islamico” mostra le foto dei presunti aggressori

L'Isis ha dichiarato su Telegram che i suoi combattenti hanno attaccato “un grande raduno… alla periferia della capitale russa, Mosca”. Anche il canale di propaganda AMAC dell'Isis pubblica immagini pixelate che presumibilmente mostrano i presunti aggressori. Una delle foto mostrava quattro persone i cui volti erano irriconoscibili. La dichiarazione aggiunge che i combattenti, armati di fucili d'assalto, pistole e bombe, hanno inferto un “forte colpo” alla Russia. L’attacco ha preso di mira “migliaia di cristiani nel music-hall”.

Non è stato ancora confermato in modo indipendente che dietro l’attacco ci fosse l’Isis. Tuttavia, la lettera di responsabilità della milizia è stata valutata come autentica dall'esperto di terrorismo Peter Newman del King's College di Londra.

Sono stati segnalati almeno 133 decessi

La commissione d'inchiesta governativa ha affermato che il bilancio delle vittime dell'attacco è salito a 133 persone. Le informazioni sul numero dei contagiati sono ancora contrastanti. Il ministero ha affermato che almeno 100 persone sono rimaste ferite, mentre i media hanno riferito che fino a 145 persone sono rimaste ferite. I lavori di salvataggio nella sala da concerto potrebbero continuare per diversi giorni, e la ricerca delle vittime sotto le macerie continuerà, come annunciato dal governatore della Regione di Mosca, Andrei Vorobyov, tramite il servizio elettronico “Telegram”. Quindi il numero dei morti potrebbe ancora aumentare.

READ  Il mare mangia case e binari: i californiani affrontano da vicino il cambiamento climatico

Diversi assassini armati hanno preso d'assalto venerdì il municipio di Crocus, dove stava per iniziare un concerto del gruppo russo Peknik di San Pietroburgo. La sala offre posti a sedere per migliaia di spettatori. Secondo l'agenzia di stampa Interfax, all'attacco avrebbero preso parte da due a cinque assassini che avrebbero aperto il fuoco sugli ospiti. Si è verificata anche un'esplosione e un incendio è scoppiato nella sala da concerto e si è diffuso ai piani superiori e al tetto.

Le prime trasmissioni si concentrano sull'attacco terroristico vicino a Mosca la sera, alle 20:15, subito dopo il Tagesschau.