Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La presidente ungherese Katalin Novak si è dimessa a causa dello scandalo degli abusi sessuali sui minori

La presidente ungherese Katalin Novak si è dimessa a causa dello scandalo degli abusi sessuali sui minori

Migliaia di persone hanno chiesto le sue dimissioni. La presidente ungherese Katalin Novak si è dimessa dalla carica.

La presidente ungherese Katalin Novak ha annunciato le sue dimissioni sotto la pressione dell'opposizione e del governo. Ciò è stato preceduto da una disputa sulla grazia in un caso di violenza sessuale su minori. “Ho fatto un errore”, ha spiegato Novak in un discorso televisivo sabato. “Oggi è l'ultimo giorno in cui ti parlo come presidente”, ha detto alla radio di stato. Poco prima delle sue dimissioni, il capo dello Stato è tornato presto a Budapest da una visita ufficiale nell'Emirato del Golfo del Qatar.

Un alleato del primo ministro conservatore Viktor Orban ed ex ministro della Famiglia ha graziato circa due dozzine di persone nell'aprile 2023. Tra loro c'era il vicedirettore di un orfanotrofio che ha aiutato l'ex direttore a nascondere i suoi crimini contro i bambini. È stato condannato a più di tre anni di carcere con l'accusa di favoreggiamento nella violenza sessuale su minori.

L'indulto era già stato concesso nell'aprile 2023, in occasione della visita di papa Francesco a Budapest. Il caso era noto solo attraverso i resoconti dei media una settimana fa. Ciò ha suscitato indignazione diffusa in Ungheria. Venerdì migliaia di persone hanno protestato davanti al palazzo presidenziale chiedendo le dimissioni di Novak. Qui puoi leggere di più a riguardo.

A volte Novak ha preso una posizione diversa da quella di Orban

Ora il primo ministro populista di destra Viktor Orbán vuole cambiare la costituzione in modo che questi criminali non possano mai essere perdonati. In tal modo Orban ha preso le distanze per la prima volta dal suo ex collega politico Novak. Il suo governo voleva essere visto come colui che protegge i bambini dalla violenza sessuale. Nel 2021 ha implementato la controversa “Legge sulla protezione dell’infanzia” che vieta di insegnare ai bambini l’omosessualità nelle scuole. Anche i distributori delle pubblicazioni rilevanti sono tenuti a renderle inaccessibili ai minorenni. I critici lamentano che ciò equipara l’omosessualità alla pedofilia.

READ  I vacanzieri in Grecia interrompono il viaggio troppo presto - altri sono costretti a dormire sulla spiaggia

È probabile che Orban sia soddisfatto delle dimissioni di Novak perché non sempre hanno rappresentato la politica recente del governo. In diverse occasioni ha criticato apertamente la guerra aggressiva della Russia contro l'Ucraina, mentre Orban mantiene buoni rapporti con il leader del Cremlino Vladimir Putin. Novak si è anche espresso a favore di una rapida ratifica dell'adesione della Svezia alla NATO da parte del parlamento ungherese, che Orban ha ritardato.

In Ungheria i capi di Stato svolgono un ruolo politico secondario. Sono eletti dal Parlamento, solitamente su raccomandazione del partito più forte. Il primo ministro ha proposto di ricoprire il posto con Novak, che in precedenza era il politico di punta del partito Fidesz di Orbán.