Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il leader Toni Kroos e due gol straordinari: la squadra della Federcalcio tedesca festeggia la sua rinascita

Il leader Toni Kroos e due gol straordinari: la squadra della Federcalcio tedesca festeggia la sua rinascita

Al: 24 marzo 2024 alle 00:40

La nazionale tedesca sembra aver preso la mano in tempo per gli Europei: grazie al capitano Toni Kroos e a due gol strepitosi, sabato sera (23 marzo 2024) si è assicurata una vittoria fluida per 2-0 sulla Francia a Lione – il tutto è una rinascita per le squadre della DFB.

Poi l'allenatore della nazionale Julian Nagelsmann ha dichiarato al programma sportivo: “Ovviamente due gol iniziali in entrambi i tempi hanno aiutato. E poi il contropressing è stato davvero, davvero buono, e ha aiutato tutti davanti subito dopo aver perso la palla. Poi Marc-André ter Stegen ha fatto una grande parata sull'occasione di Kylian Mbappe. Noi abbiamo avuto un secondo tempo giocando un buon calcio. “Ci siamo davvero creati tante opportunità”.

Fuller si è sentito a suo agio nell'intervista a Sportschau

Rudi Föller, direttore sportivo della Federcalcio tedesca, che potrebbe immaginare di estendere il suo mandato oltre i Campionati Europei, ha ammesso il primo: “Dopo soli otto secondi non c'era solo gioia, ma anche sollievo. Una vittoria per 2-0 qui contro la favorita per la vittoria del Campionato Europeo è un risultato enorme”.

Difficile crederci se si ricordano ancora i recenti tornei e soprattutto l'anno delle partite internazionali 2023: è stata una vittoria meritata per la squadra della Federcalcio tedesca, che ha portato in campo molte delle qualità richieste da Nagelsmann: coraggio, determinazione , mobilità. Verso la porta, velocità nei passaggi, presenza nell'area di rigore avversaria, costanza nel contropressione.

Gol segnato e un ottimo inizio per la DFB

Anche nei primi 20 minuti la squadra tedesca non ha fatto nulla di speciale rispetto alle precedenti partite in Austria (0:2) o contro la Turchia (2:3). La palla è stata distribuita perfettamente, gli spazi offensivi sono stati cercati, i giocatori hanno giocato con coraggio e, dopo aver perso la palla, il processo di recupero è stato eccellente.

READ  La star tedesca del karate Jonathan Horn si è infortunata in un video

E: il ritorno di Toni Kroos ha dato i suoi frutti a tempo di record: subito dopo il calcio d'inizio, il rientrante Florian Wirtz ha preparato il terreno, creando spazio davanti all'area di rigore francese con un semplice movimento dell'anca – e dopo otto secondi (!) era. Ha segnato da 20 metri il gol più veloce nella storia della Federcalcio tedesca portando il punteggio sull'1-0.

  • Lettura in diretta: Francia – Germania
    Freccia destra

Ha mancato di poco il gol più veloce in nazionale

Non c'era molto da perdere e questo obiettivo è stato il nostro primo obiettivo internazionale in assoluto. Ma quello stesso pomeriggio, Christoph Baumgartner del Lipsia ha segnato esattamente un secondo più veloce nella vittoria per 2-0 dell'Austria sulla Slovacchia.

“Ho notato il record, ma la cosa importante è che ho segnato il mio primo gol in nazionale e abbiamo iniziato bene la partita”, ha detto Wirtz.

Di conseguenza, i tedeschi hanno ottenuto una netta superiorità sul campo e hanno spinto i vice campioni del mondo nella propria metà campo. Le occasioni da gol però non sono molte: cinque minuti dopo Wirtz ha fatto un tentativo promettente con un passaggio uno contro uno per Jamal Musiala, ma Musiala non è riuscito a mandare la palla alle spalle del portiere Bryce Samba.

Ter Stegen ha fatto una grande parata sul tiro di Mbappe

La prestazione dei padroni di casa nella partita non è migliorata fino allo scadere dei 20 minuti. A causa dell'abbondanza di passaggi sbagliati nella squadra tedesca, soprattutto da parte del capitano Ilkay Gundogan, l'Equipe Tricolor ha avuto improvvisamente opportunità di contropiede, che Ousmane Dembélé ha sfruttato ripetutamente a destra contro Maximilian Mittelstadt e a sinistra Kylian Mbappe contro Joshua Kimmich.

Mbappe fallisce al 22' con un tiro dalla distanza dalla metà sinistra, ma poco dopo riesce a sfondare di nuovo, per poi fallire grazie alla brillante reazione di Marc-André ter Stegen. Il portiere del Barcellona, ​​scelto dall'allenatore della nazionale Julian Nagelsmann come portiere di seconda scelta dietro Manuel Neuer (sbagliato per uno strappo muscolare) nel prossimo Europeo, era presente anche quando Dembélé ha colpito la palla al 35'.

Kylian Mbappé nell'area di rigore della Germania

Ter Stegen ha avuto bisogno di un po' di fortuna quando il colpo di testa di Adrien Rabiot è andato di poco sopra la porta, e solo allora la DFB è riuscita a creare nuovamente spazio nei minuti prima dell'intervallo e in contropiede.

E subito inizia il prossimo fulmine

Forse Nagelsmann ha discusso di questi minuti nel suo discorso a metà tempo come un esempio di come dopo la ripresa i tedeschi siano usciti più coraggiosi dallo spogliatoio. Anche questa volta la ricompensa è arrivata presto. Questa volta Wirtz ha mandato in profondità Musiala, il portiere Samba è uscito e ha passato un passaggio perfetto nell'area di fondo per l'accorrente Kai Havertz – 2-0 al 49'.

I francesi sono rimasti scioccati come dopo aver subito il primo gol, lasciandosi sorprendentemente largo, diventando pericolosi solo quando Gundogan ha perso di nuovo la palla. I tedeschi hanno ancora una volta la migliore seconda occasione: Musiala blocca un tiro in solitaria poco prima di Samba, poi Robert Andrich manca di poco la porta francese dalla distanza.

Molte opportunità dentro L'ultimo quarto d'ora

Ciò che i tedeschi questa volta sono riusciti a fare molto meglio che nel primo tempo: hanno mantenuto il controllo del gioco, non si sono lasciati distrarre e sono stati la squadra nettamente superiore per tutto il secondo tempo.

Ciò avrebbe potuto riflettersi nel risultato dell’ultimo quarto d’ora. Il Mittelstadt costringe quindi il Samba ad una parata fantastica, e poco dopo il sostituto Thomas Müller e il neo acquisto Deniz Undav non riescono per poco a battere il Samba e a segnare il 3-0. Mittelstadt ha poi dichiarato a Sportschau: “Il mio debutto non avrebbe potuto essere migliore. Sono molto orgoglioso. Non è stato facile giocare contro Dembélé, ma ce l'abbiamo fatta molto bene come squadra”.

Robert Andrich ha riassunto così: “È stato davvero speciale essere in campo dall'inizio. Volevamo solo fare una grande prestazione. Quello che abbiamo giocato oggi non sembrava male, ma dobbiamo mantenerlo. “

Un po' di fortuna e ora contro l'Olanda

La squadra della DFB ha avuto bisogno di un po' di fortuna solo una volta, quando all'89° minuto il Mittelstadt ha quasi segnato un autogol: Antonio Rudiger ha grattato la palla dalla linea di porta per un Ter Stegen sconfitto e l'ha spinta artisticamente sul bordo inferiore della traversa. Poco dopo manca di poco anche il jolly Olivier Giroud: quella sera per la Germania tutto andava bene.

Quella presenza dovrà ora essere confermata martedì prossimo (26 marzo 2024) in Francoforte vs Olanda (20:45, live streaming su Sportschau.de). Seguiranno i test contro Ucraina (3 giugno) e Grecia (7 giugno) prima dell'inizio degli Europei in Germania una settimana dopo.

  • Tavolo dell'Euro
    Freccia destra