Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Era un ostaggio di Hamas

Era un ostaggio di Hamas

  1. Home page
  2. panorama

Hamas ha detenuto per settimane una ragazza irlandese. Ciò lascia tracce visibili. Ora scopre che la sua matrigna è morta.

TEL AVIV – Decine di persone sono state rapite nella Striscia di Gaza dopo l’attacco di Hamas a Israele. Ora i prigionieri di guerra in Israele sono stati nuovamente rilasciati. Sia Israele che il gruppo terroristico hanno rilasciato i prigionieri. A Anche Emily, nove anni, era un ostaggio di Hamas. Suo padre ora descrive la sua esperienza.

La ragazza rapita nella guerra di Gaza: “piano piano esce da se stessa”

È stato riferito che la ragazza è stata rapita nella Striscia di Gaza il 7 ottobre CNN. Ora chiama l’area costiera densamente popolata tra Israele ed Egitto “The Box”. È stata detenuta con la sua amica, Hila Rotem Shoshani, e sua madre, Raya. Emily era con Hila quando i terroristi di Hamas hanno preso d’assalto il Kibbutz Be’eri. Suo padre, invece, è rimasto intrappolato in casa per ore e non è riuscito a raggiungere la figlia.

Uno dei redattori: Emily, nove anni, è abbracciata dal padre raggiante. ©EPA

Il bambino di 9 anni ha vissuto prigioniero di Hamas per circa 50 giorni prima di essere rilasciato nell’ambito di uno scambio sabato (25 novembre). Emily sembra traumatizzata dalle esperienze. “Sta lentamente uscendo da se stessa, a poco a poco”, ha detto alla stazione radio il padre di origine irlandese, Thomas Hand. “Non sapremo davvero cosa ha passato finché non si aprirà.”

“Un pugno nello stomaco”: un padre descrive l’esperienza di sua figlia prigioniera di Hamas

Hand vuole sapere come sua figlia è riuscita a scappare dalla prigionia. Tuttavia, non voleva nemmeno metterla in ombra. Quando suo padre le chiese quanto tempo sarebbe rimasta via, lei rispose: “Un anno”. Per Hand è stato come un “pugno nello stomaco”. Emily, come gli altri ostaggi, ha perso molto peso. Aveva anche i pidocchi. “La cosa più scioccante e inquietante dell’incontrarla era che stava semplicemente sussurrando e non potevi sentirla”, ha detto. Sono stati condizionati a non fare alcun rumore. Ma non è stata picchiata.

READ  Maiorca: casi e numeri Corona: una nuova regola per le vacanze

Tuttavia, suo padre deve ancora darle una triste notizia. La “seconda madre” di Emily, l’ex moglie di Hand e madre dei due fratellastri di Emily, è morta. È stata uccisa il giorno dell’attacco di Hamas. “È stato molto difficile”, ha detto Hand diversamente. CNN. La madre biologica della bambina di 9 anni morì di cancro quando Emily aveva 2 anni.

Catturata una riunione virale: “La prima cosa che ho fatto è stata ascoltare la canzone di Beyoncé”

Il video della riunione dopo la cattura di Hamas si è diffuso rapidamente sui social media. “La prima cosa che ho fatto è stato ascoltare una canzone di Beyoncé”, ha detto Hand. Anche Hella è stata rilasciata sabato (25 novembre) e ha incontrato di nuovo suo zio. Tuttavia, sua madre è ancora tenuta in ostaggio nella Striscia di Gaza.

La famiglia di Emily inizialmente pensava che la bambina di 9 anni fosse morta. In uno In un’emozionante intervista televisiva, suo padre ha espresso il suo sollievo per il fatto che non fossero caduti nelle mani di Hamas Perché sarebbe “peggio della morte”. Successivamente è stato detto che era stata portata a Gaza come ostaggio.

Nel frattempo sono scomparsi 40 ostaggi rapiti dal gruppo terroristico. Nemmeno Hamas riesce a trovare i prigionieri. Anche la situazione umanitaria nella Striscia di Gaza sta peggiorando. C’è carenza di cibo, acqua e medicine. Allo stesso tempo si discute della proroga del cessate il fuoco. Ma il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha chiarito ancora una volta che non si ritirerà dagli obiettivi della guerra in nessuna circostanza. (KAS/DPA)