Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Un tribunale russo minaccia Uniper di multe miliardarie

  1. Home page
  2. un lavoro

Insiste

Anche il presidente russo Vladimir Putin ha cercato di danneggiare l’economia occidentale dopo la guerra in Ucraina. © Foto dell’Alleanza / Agenzia di stampa tedesca / Cremlino Pol Sputnik / AFP | Alexey Danichev

Una società energetica tedesca è sotto pressione nella controversia legale con Gazprom. È possibile che a Gazprom venga concesso l’accesso alle attività di Uniper in Russia.

MOSCA – Un’azienda tedesca potrebbe essere nuovamente nel mirino Vladimir Putin Avviso: la società energetica nazionalizzata Uniper è sotto pressione nella disputa legale da un miliardo di dollari con Gazprom. Si tratta di un procedimento arbitrale contro Gazprom, avviato da Uniper nel 2022. Un tribunale russo sembra aver bloccato la continuazione del procedimento arbitrale. In caso contrario Uniper dovrà pagare a Gazprom una multa di 14 miliardi di euro.

Putin prende di mira la compagnia energetica tedesca Uniper

Il 13 marzo 2024, il tribunale di San Pietroburgo ha emesso un’ingiunzione temporanea che impedisce a Uniper di proseguire il procedimento arbitrale avviato contro Gazprom, ha affermato Uniper. Reuters martedì (7 maggio) nella sua relazione trimestrale. Uniper ha riferito che la decisione della Corte costituisce una violazione del diritto internazionale e del principio del giusto processo e ha presentato ricorso in Russia. Reuters Uniper dal resoconto del primo trimestre.

Uniper attualmente vuole prendere in considerazione ulteriori passi legali. La sentenza consentirà a Gazprom, che per la prima volta ha registrato perdite record, di sequestrare gli asset di Uniper in Russia ed eventualmente all’estero. L’azienda energetica tedesca non vede tuttavia il rischio che i suoi asset al di fuori della Russia vengano minacciati. alto Reuters Uniper prevede una decisione nel procedimento arbitrale nell’estate del 2024.

Uniper è sotto pressione per un contenzioso legale con Gazprom

Nel settembre 2022 il governo federale ha deciso di acquisire il 99% di Uniper. Uniper è stata nazionalizzata per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento in Germania, secondo il Ministero federale dell’Economia. La carenza di forniture di gas dalla Russia ha spinto l’azienda sull’orlo della bancarotta. Per evitare il collasso dell’Uniper, la Germania ha versato aiuti per circa 13,5 miliardi di euro. Il governo federale è tenuto a ridurre la propria partecipazione al massimo al 25% più un’azione entro il 2028. L’aiuto è stato approvato dalla Commissione UE con alcune condizioni.

READ  Una casa automobilistica tedesca dichiara bancarotta dopo quasi 250 anni

Uniper è una delle più grandi società energetiche del Paese. L’azienda è il più grande commerciante di gas in Germania. Sono servite più di 1.000 aziende municipalizzate e grandi aziende industriali. L’azienda gestisce anche diverse centrali elettriche in Germania e in altri quattro paesi europei che generano elettricità da gas, carbone, energia idroelettrica, nucleare e petrolio. Si prevede di investire in più energie rinnovabili e in centrali elettriche a gas alimentate a idrogeno. Uniper è anche il più grande operatore di stoccaggio di gas naturale in Germania.

Sanzioni contro la Russia: Putin sta cercando di danneggiare l’economia occidentale

da allora Guerra in Ucraina In risposta alle sanzioni, Putin sta cercando di esercitare pressioni economiche sull’Occidente. Sembra che il presidente russo voglia mettere sotto il suo controllo il gruppo ingegneristico tedesco DMG Mori. Un anno dopo l’invasione russa della Crimea, che ha violato il diritto internazionale, DMG MORI ha aperto uno stabilimento a Ulyanovsk, in Russia. L’ingegnere meccanico voleva produrre lì macchine per tornitura e fresatura: “Made in Russia per la Russia”. Meno di nove anni dopo, il governo russo prese il controllo della fabbrica.

Funzionari russi hanno affermato che il sequestro dovrebbe essere inizialmente temporaneo. DMG Mori era pessimista. Ha aggiunto: “Ma presumiamo che la decisione del governo russo sia definitiva e sarà seguita da una confisca completa”. Settimana di lavoro Portavoce della società Katharina Conto. (Bohey con EPA)