Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dopo il fallimento: Sport Scheck viene venduta all'Italia

Dopo il fallimento: Sport Scheck viene venduta all'Italia

Dopo il fallimento

Sport Scheck è stato venduto all'Italia

Oggi 13 marzo 2024 | 14:05

Il futuro del popolare rivenditore di articoli sportivi Sport Scheck è sicuro dopo che la società ha dichiarato bancarotta quasi tre mesi e mezzo fa. Originariamente avrebbe dovuto subentrare il gruppo britannico Fraser, ma i piani fallirono a causa del fallimento del proprietario Cigna Holdings, poiché “Economia tessile” menzionato.

Ora è chiaro: un'azienda italiana prenderà il controllo delle sorti del business sportivo in bancarotta. Il curatore fallimentare Axel Bierbach ha identificato l'acquirente. Il 1° marzo è stata aperta la procedura di insolvenza tramite Sport Scheck. Un potenziale salvatore per l'azienda fallita è Cisalfa, catena sportiva italiana con una storia di oltre 30 anni e più di 150 negozi in Italia.

SportChic: L'acquisizione deve ancora essere approvata

L’acquisizione però non è ancora avvenuta. Si attende ancora l'approvazione da parte delle autorità antitrust e dei creditori della società insolvente. L'acquisizione dovrebbe concludersi a giugno. Nonostante i cambiamenti, Sport Scheck manterrà la propria sede a Monaco e il marchio rimarrà lo stesso.

L'atmosfera generale allo Sport Scheck è positiva. Matthias Röcker, CEO dell'azienda, vede Cisalfa come un'opportunità per interessanti opportunità di crescita. È fiducioso che Sport Scheck avrà successo in futuro nella regione DACH. Anche l'amministratore delegato della Cisalfa è ottimista e prevede di espandere la presenza di Sport Scheck in Germania, Austria e Svizzera.

READ  Super Bowl: l'incubo dei fan incombe: il finale finirà con un fiasco?