Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Bayern – Tuchel spietato dopo la gara del Friburgo: “Molto indisciplinato”

Bayern – Tuchel spietato dopo la gara del Friburgo: “Molto indisciplinato”

Friburgo Il Bayern Monaco non riesce a ritrovare la fiducia sperata a Brisgovia nella prossima partita di Champions League contro la Lazio Roma, ma dopo il pareggio a Friburgo (2-2) è nuovamente oggetto di critiche accanite. Lo dice lo stesso allenatore Thomas Tuchel, che non usa mezzi termini dopo la quarta partita senza vittorie nelle ultime cinque partite.

Cambiamenti (tattici) al Bayern Monaco: problemi continui

Il debutto di Max Eberl o la partita della Bundesliga del 2000 per i campioni tedeschi del record: in ogni caso, questa partita di Friburgo non sarà ricordata con affetto nonostante la sua importanza numerica. Monaco si è comportata molto male, ancora una volta. Soprattutto nel primo tempo il Bayern Monaco ha giocato in modo del tutto casuale e confuso. O per dirla con le parole del loro allenatore: “Harakiri”.

Thomas Tuchel parla di una “brutta prima mezz'ora” in cui hanno agito “completamente senza struttura o controllo e in gran parte indisciplinati”. L'avversario è invitato a contrattaccare “perdendo la palla nel movimento in avanti”. Tuttavia sarebbe molto negligente dividere questa immagine solo nella prima mezz’ora. In effetti, il gioco del Bayern ha preso una certa struttura solo con l'introduzione di Alphonso Davies e Konrad Laimer (63').

Joshua Kimmich, a cui piace vedersi nel cuore della squadra, vuole aprire la strada e si vede a centrocampo centrale, è stato eliminato dal gioco. Fedele al motto di Tuchel: “Posso giocare nella squadra adesso senza considerare le conseguenze a lungo termine”.

Perché sembra più che discutibile se Kimmich, che probabilmente dovrà tornare al ruolo di terzino destro in Nazionale a causa dell'arrivo di Toni Kroos, sia felice di questa posizione. Una cosa è certa: il Friburgo sembra aver identificato nella propria squadra un punto debole. Vincenzo Grifo e Christian Günter continuano a correre per la squadra di Kimmich. A volte il 29enne faceva solo un'impressione fiduciosa.

READ  In arrivo questa settimana nel calcio: derby di Berlino, qualificazioni ai Mondiali, U-21 | Gli sport

La leggenda del Bayern Monaco elogia il nuovo allenatore sportivo: “Con Eber c'è uno shock…



X

Hai aggiunto l'articolo alla tua lista di controllo.

Alla lista di controllo




Non solo la sua squadra, ma anche lo stesso Thomas Tuchel ha sollevato domande durante la sua presenza a Friburgo.

La collaborazione tra Tuchel e Bayern Monaco è una bomba a orologeria



X

Hai aggiunto l'articolo alla tua lista di controllo.

Alla lista di controllo




"Ha molti dolori e dolori ed è un po' sovraccarico"L'allenatore del Bayern Thomas Tuchel ha parlato del malato attaccante della Nazionale Leroy Sane.

La missione di Max Eberl: Leroy Sane prolunga il suo contratto per…



X

Hai aggiunto l'articolo alla tua lista di controllo.

Alla lista di controllo




Tuchel critica i giocatori del Bayern: “Sono semplicemente troppo indisciplinati”

Dopo la partita, Tuchel ha espresso la sua chiara critica: “Ieri abbiamo avuto un allenamento difensivo e una sessione video di Griveaux-Günter. Le cose sono state comunicate chiaramente e divise chiaramente”. Nella partita, il movimento difensivo del lato destro della difesa del Monaco attorno a Joshua Kimmich e Matthijs Tall, nuovo nella formazione titolare, è stato “in parte hara-kiri”.

Il Friburgo, infatti, aveva individuato nella squadra composta da Kimmich e Matthijs Till, appena entrati in rosa, il punto debole del Monaco prima della partita. “Naturalmente sapevamo che Till sarebbe arrivato. È sempre insolito sulla fascia e ovviamente abbiamo sempre voluto sfondare da fuori. La tattica dell'allenatore ha funzionato molto bene”, ha detto il capitano del Friburgo Christian Günter dopo la partita.

READ  L'Italia si inchina alla Polonia: Giannelli è campione del mondo! - Pallavolo

Secondo Tuchel il gioco di posizione era comunque “semplicemente indisciplinato”. Il 50enne ha continuato: “Penso che abbiamo attraversato fasi in cui il difensore centrale correva dietro al terzino. Abbiamo fatto cose che non avevamo mai allenato o discusso prima”. Tuchel ha parlato anche di una squadra “senza testa” che “in realtà ha giocato molto, molto presto”, come se “era l’85esimo minuto ed eravamo sotto 1-0”.

Il pareggio per 2-2 a Friburgo è stato il successivo colpo al collo per il Bayern Monaco.

Risultato: Kimmich e Goretzka sono deboli, due giovani che segnano benissimo



X

Hai aggiunto l'articolo alla tua lista di controllo.

Alla lista di controllo




Era quella la fine della ciotola? Il Bayern perde il comando a Friburgo –…



X

Hai aggiunto l'articolo alla tua lista di controllo.

Alla lista di controllo




Leggende dei portieri tra cui: Sepp Maier e Manuel Neuer.

Sepp Maier sui piani di Manuel Neuer: “Penso che allora lo finirà”



X

Hai aggiunto l'articolo alla tua lista di controllo.

Alla lista di controllo




Considerando l'importantissima partita contro la Lazio dei romanisti tra tre giorni, il Bayern Monaco è ben lontano dall'essere una squadra assertiva o addirittura fiduciosa. La partita di Monaco è stata molto incoerente e soggetta a errori, ancora una volta. Anche Tuchel non voleva nasconderlo.