Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ucraina- Notizie +++ “Interrompere i combattimenti” nell’Ucraina meridionale fino all’autunno – Ucraini e russi si scambiano 300 prigionieri +++

DottLe agenzie di intelligence statunitensi si aspettano che la Russia rafforzi la presa sull’Ucraina meridionale nella sua guerra di aggressione entro l’autunno. In un evento a Washington mercoledì (ora locale), il coordinatore dell’intelligence Avril Haines ha affermato che lo scenario più probabile è che accada come parte di una “battaglia in salita”. La Russia potrebbe sentire che il tempo sta giocando dalla sua parte, ha detto, tra i costi crescenti condivisi dall’Occidente e la fatica della guerra.

Gli Stati Uniti si aspettavano l’invasione russa dell’Ucraina a febbraio, ma si sbagliavano nel prevedere che l’esercito russo avrebbe rapidamente catturato la capitale, Kiev. Haines ha affermato che il presidente russo Vladimir Putin ha “fondamentalmente gli stessi obiettivi politici di prima, ovvero vuole controllare la maggior parte dell’Ucraina” e tenerla fuori dalla NATO.

“Vediamo una discrepanza tra gli obiettivi militari a breve termine di Putin in questa regione e le capacità dei suoi militari, una sorta di discrepanza tra le sue ambizioni e ciò che i militari possono ottenere”, ha detto Haines.

Lo stesso Putin ha detto mercoledì in una conferenza stampa in Turkmenistan che i suoi obiettivi in ​​Ucraina non erano cambiati dall’inizio della guerra. Questa è “la liberazione del Donbass, la protezione di queste persone e la creazione di condizioni che assicureranno la sicurezza della Russia”. Non ha menzionato i suoi obiettivi originariamente dichiarati di “disarmo” e “disarmo” dell’Ucraina. Ha detto che le forze si stanno muovendo e stanno raggiungendo obiettivi predeterminati. “Tutto sta andando come previsto”.

Fonte: Mondo Infografico

Secondo le informazioni di Kiev, continuano aspri combattimenti per il controllo della città strategicamente importante nell’Ucraina orientale Lyschansk su di me. Lo stato maggiore ucraino ha affermato giovedì mattina nel suo rapporto sulla situazione che il nemico sta cercando di assediare la città con il supporto dell’artiglieria.

Ci sono attacchi intorno alla raffineria di petrolio della città. “I combattimenti continuano”. Rappresentante dei separatisti di Luhansk a MoscaRodion Miroshnik, ha scritto su Telegram che l’area intorno allo stabilimento è sotto il suo stesso controllo.

L’esercito a Kiev ha accusato la Russia di bombardare le infrastrutture civili. Queste informazioni non possono essere verificate in modo indipendente. Secondo i separatisti, le forze filogovernative si stanno ritirando verso nord-ovest.

Nella regione di Luhansk, le forze ucraine ora controllano solo Lysychansk. Tuttavia, i soldati russi sono già avanzati alla periferia della città. Lo stato maggiore ha detto che le battaglie si stavano svolgendo negli insediamenti a ovest della città. Inoltre, le forze russe hanno continuato a cercare di controllare un’importante strada tra Lysychansk e la città di Bakhmut a ovest.

Secondo l’esercito ucraino, gli attacchi sono avvenuti nel nord-est bastoncino. A sud, le forze ucraine sono riuscite a fermare l’offensiva russa. Gli occupanti subirono “grandi perdite”. Non sono stati forniti altri dettagli. Ci furono anche battaglie nella regione di Donetsk a est. Intorno alla città di Kharkiv, nel nord-est, “il nemico difende le posizioni precedentemente occupate”.

Leggi anche

Prima linea a Derhachi, una piccola città fuori Kharkiv

Secondo le loro dichiarazioni, nel frattempo, l’esercito ucraino e la parte russa hanno scambiato quasi 300 prigionieri. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che 144 persone sono tornate in Ucraina.

Il più anziano ha 65 anni e il più giovane 19. Tra i soldati ucraini rilasciati ci sono 95 combattenti che, fino a poche settimane fa, difendevano le acciaierie Azovstal nella città costiera di Mariupol, che da allora è stata occupata da i russi. .

Secondo fonti ucraine, questo è stato il più grande scambio di prigionieri dall’inizio della guerra. D’altra parte, il leader separatista Denis Pushlin ha parlato di 144 combattenti filo-russi e filo-russi rilasciati dalla prigionia ucraina.

Leggi anche

Solo un resto del muro: storia e memoria vengono distrutte insieme agli edifici in Ucraina

La situazione nel Donbass è ancora molto difficile

Secondo il presidente Zelensky, la situazione delle forze ucraine nelle aree fortemente contese dell’est del Paese rimane molto difficile. “Stiamo facendo tutto il possibile per dotare il nostro esercito di moderni sistemi di artiglieria e rispondere adeguatamente agli occupanti”, ha detto Zelensky nel suo discorso video quotidiano giovedì sera.

L’esercito russo si trova nella zona industriale Donbass Il massiccio fuoco di artiglieria per indebolire le posizioni ucraine. L’artiglieria ucraina era in inferiorità numerica nonostante l’arrivo di alcuni cannoni moderni dall’Occidente. I combattimenti sono attualmente in corso nella città di Lyschansk e le forze ucraine si sono ritirate dalla vicina Sevgirodontsk.

La precedente pressione sulla Russia non è stata sufficiente, ha detto Zelensky, osservando che dieci missili russi sono stati lanciati contro la città ucraina di Mykolachev solo mercoledì. “Tutti miravano a obiettivi civili”, ha detto il presidente ucraino.

Dopo che la Siria, uno stretto alleato della Russia, ha riconosciuto le regioni separatiste dell’Ucraina orientale, Luhansk e Donetsk, come stati indipendenti, Zelensky vuole recidere tutti i legami con il Paese. Ha detto che la Russia “ha ritirato” questo dalla Siria.

La Siria è stato il primo paese dopo la Russia a riconoscere le regioni separatiste come stati. Insieme all’Iran, Mosca è l’alleato più vicino alla leadership di Damasco nella guerra civile siriana. Almeno grazie all’operazione militare russa, i sostenitori del presidente Bashar al-Assad hanno nuovamente controllato circa i due terzi del Paese.

Il Cremlino respinge gli attacchi a un centro commerciale

D’altra parte, il presidente russo Vladimir Putin ha anche negato la responsabilità per l’attacco a un centro commerciale nella città ucraina di Kremenchug che ha ucciso 18 persone. “I nostri militari non attaccano le infrastrutture civili. Siamo pienamente in grado di scoprire dove si trova”.

Leggi anche

Guerra in Ucraina - un centro commerciale a Kremenchug

Centro commerciale a Kremenchug

Putin non ha detto come o perché il missile avrebbe dovuto colpire il centro commerciale che frequenta. Il netto rifiuto di apparenti attacchi si adatta allo schema in cui la Russia ha regolarmente affrontato evidenti crimini di guerra.

Finora il Cremlino ha anche negato uno dei primi gravi attacchi ai civili della guerra: il raid aereo sul teatro Mariupol di marzo. Dopo mesi di ricerca, il gruppo per i diritti umani Amnesty International ha presentato un rapporto che classifica chiaramente l’attacco di Mariupol come un crimine di guerra, ma ha corretto il numero delle vittime al ribasso rispetto alle stime precedenti.

Secondo Amnesty International, l’indagine si basa anche sulle testimonianze di 52 sopravvissuti e testimoni, 28 dei quali erano sulla scena o nelle vicinanze al momento dell’attacco il 16 marzo. “L’attacco al teatro Mariupol è un crimine di guerra commesso dalle forze russe”, ha affermato Julia Duchereau di Amnesty International Germania.

Leggi anche

Il cancelliere Olaf Schultz sta per pronunciare il suo discorso

Combinazioni significative

Molto probabilmente sono state sganciate due bombe da 500 chilogrammi. Gli abitanti della città portuale ucraina assediata avevano cercato rifugio nel teatro. Secondo il rapporto, Amnesty International ha stabilito che almeno 12 persone sono rimaste uccise nell’attacco e “molte altre” sono rimaste gravemente ferite.

Il numero minimo di vittime riportate è inferiore alle stime precedenti perché un gran numero di persone ha lasciato il teatro nei giorni precedenti l’attacco e la maggior parte di coloro che sono rimasti si è rifugiata nei sotterranei del teatro o in altre parti dell’edificio intatte. La forza dell’esplosione lo colpì completamente.

La città portuale strategicamente importante di Mariupol è stata assediata per settimane dopo l’inizio della guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina ed è sotto il controllo dell’esercito russo da metà maggio. Si teme che migliaia di civili in città siano stati uccisi dai numerosi attacchi aerei russi durante l’assedio.

Leggi anche

L'autore di WELT Henryk M. Broder

Copertura Ucraina

Nel frattempo, la Gran Bretagna sta espandendo in modo significativo i suoi aiuti militari all’Ucraina. Il governo britannico ha annunciato, mercoledì sera, che aumenterà gli aiuti di un miliardo di sterline (circa 1,2 miliardi di euro), quasi raddoppiando.

Il governo ha affermato che la Gran Bretagna ha promesso 2,3 miliardi di sterline in aiuti militari all’Ucraina. Di conseguenza, verranno consegnati sistemi di difesa aerea, droni e attrezzature per la guerra elettronica.

Il primo ministro russo Boris Johnson ha affermato che gli attacchi della Russia all’Ucraina sono stati “sempre più barbari” dopo i fallimenti militari che il presidente russo Vladimir Putin aveva sperato. “Armi, equipaggiamento e addestramento britannici stanno trasformando le difese dell’Ucraina contro questo attacco”.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Johnson ha detto che la Gran Bretagna continuerà a sostenere l’Ucraina “per garantire il fallimento di Putin in Ucraina”. L’annuncio è arrivato in concomitanza del vertice della NATO a Madrid, segnato dalla guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

READ  Indice Corona: i paesi si affidano alle offerte di vaccinazione mobile