Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L'esito delle trattative non è chiaro: Swisscom vuole una filiale Vodafone in Italia

L'esito delle trattative non è chiaro: Swisscom vuole una filiale Vodafone in Italia

La conclusione del discorso è ovvia
Swisscom vuole la filiale Vodafone in Italia

Ascolta l'articolo

Questa versione audio è generata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia un commento

La compagnia telefonica britannica Vodafone sta razionalizzando le sue divisioni aziendali. Poiché con un concorrente francese le cose non funzionano, la filiale italiana potrebbe passare a Swisscom. Secondo un analista l’accordo è sensato per gli svizzeri, ma non è assolutamente necessario.

Il gruppo svizzero di telecomunicazioni Swisscom sta cercando di espandere significativamente la propria attività in Italia con un'acquisizione del valore di miliardi. Il leader del mercato svizzero vuole mettere sul tavolo otto miliardi di euro in contanti per la filiale italiana del colosso britannico della telefonia mobile Vodafone. La società controllata dallo Stato ha affermato che i termini esatti dell'accordo devono ancora essere negoziati e non è ancora chiaro se la transazione avrà effettivamente luogo. Vodafone Italia si fonderà quindi con FastWeb, affiliata italiana di Swisscom.

Swisscom ha spiegato che l'operazione rappresenterà un passo importante verso il raggiungimento dell'obiettivo di crescita del valore a lungo termine in Italia. Il Gruppo prevede che la fusione porterà ad un aumento del valore aziendale e della liquidità e avrà un impatto positivo sulla sua politica dei dividendi. Swisscom vale attualmente in borsa circa 26 miliardi di franchi.

La notizia non ha creato molta eccitazione nel mercato azionario. A Zurigo le azioni Swisscom sono scese dello 0,6%, a Londra le azioni Vodafone sono aumentate dell'1,6%. Gli analisti vedono da un lato un notevole potenziale di consolidamento dei costi per Swisscom, ma segnalano anche dei rischi. “Per via delle sinergie queste misure hanno una logica finanziaria e strategica rigorosa”, spiega Marco Esterman della Banca cantonale di Lucerna. “Tuttavia l'Italia è uno dei mercati europei più competitivi. Swisscom non ha realmente bisogno delle operazioni di Vodafone per avere successo sul mercato.”

Vodafone si occupa dei suoi bambini problematici

Secondo Fastweb Swisscom cresce da dieci anni in termini di numero di clienti, fatturato e risultati operativi ed è già l'operatore leader nel quarto mercato europeo della banda larga. Il Gruppo ritiene che Vodafone Italia e Fastweb si completeranno a vicenda. Una fusione creerebbe il secondo più grande fornitore di banda larga dietro il leader del mercato italiano TIM.

La società combinata avrà un fatturato annuo di sette miliardi di euro. L'anno scorso Fastweb ha contribuito con 2,6 miliardi di franchi a quasi un quarto del fatturato consolidato di Swisscom. Vodafone ha fissato un fatturato di 4,3 miliardi di euro nel suo terzo mercato più grande per l'anno finanziario 2022/23.

Per Vodafone la filiale italiana è un bambino problematico a causa della forte concorrenza. A fine gennaio il progetto di fusione delle filiali italiane di Vodafone e di Iliad francese è fallito a causa delle diverse aspettative sui prezzi. Se la vendita a Swisscom andasse in porto, la direttrice di Vodafone Margherita Della Valle potrebbe raggiungere il suo obiettivo di affrontare tre dei mercati in difficoltà del gruppo nel suo primo anno. Ha già venduto le attività spagnole dell'azienda e ha fuso le sue operazioni sul mercato interno del Regno Unito con CK Hutchinson.

READ  Gianluigi Donnarumma è stato aggredito dai tifosi del Milan prima della partita con l'Italia