Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

6 squadre e 2 promosse: questo è il girone dell'Italia del Mondiale – Squadre Nazionali

6 squadre e 2 promosse: questo è il girone dell'Italia del Mondiale – Squadre Nazionali

L'Italia vuole tornare in Prima Divisione. © Tobias Unterhofer / Vanna Antonello

L’ultima volta che i Campionati del mondo di hockey su ghiaccio si sono svolti in Italia è stato 30 anni fa. Toccherà di nuovo a quel momento domani, domenica, quando a Bolzano inizieranno i Mondiali.

Ben visibile il logo della Nazionale Italiana di Hockey su ghiaccio. Se gli Azzurri vogliono tornare nella massima serie, un posto tra le prime due è d'obbligo. Thomas Larkin & Co. dovranno farlo Trattamenti con Corea del Sud, Giappone, Romania, Slovenia e Ungheria. Abbiamo analizzato le squadre del girone di prima classe.

Corea del Sud

La squadra asiatica partecipa per il quarto anno consecutivo alla finale della Coppa del Mondo nel Gruppo A di prima divisione. I ragazzi, allenati dall'allenatore Woo Jae Kim, nel corso degli anni sono diventati una squadra veloce e tecnicamente esperta. Uno dei più grandi successi degli asiatici è la partecipazione alla Coppa del Mondo I-League nel 2018. Quasi tutti i giocatori della squadra provengono dalla Lega asiatica e dalla Lega universitaria coreana, ad eccezione di James Hoon e Sangyeob Kim. Entrambi guadagnano soldi all'estero.

Giappone

I giapponesi tornano nel girone di testa dopo otto anni. Sotto la guida dell'attuale vice allenatore italiano Perry Byrne, è stata raggiunta una crescita notevole: cinque vittorie in cinque partite, ben 29 gol segnati e solo 10 subiti, una vera testimonianza di forza. Similmente alla Corea del Sud, quasi tutta la squadra proviene dalla Lega asiatica. La squadra è allenata da Jarrod Skaldi. Il canadese, allenatore di Miran nell'Alpine Hockey League, ha assunto il suo incarico nella squadra asiatica meno di 20 giorni fa.

Italia

Dopo la delusione di Nottingham, gli Azzurri hanno una grande occasione per giocarsi un posto in Serie A davanti ai propri tifosi. La preparazione per il Mondiale casalingo è stata intensa: mister Bellino ha potuto contare fin dall'inizio su tutto il gruppo. La squadra è un mix di giocatori esperti e giovani talenti. Terrance Amorosa, Jason Seed, Dan Catenacci, Tommaso De Luca, Dustin Gazley, Tommy Bordiller e Anthony Salinitri fanno il loro debutto con la Nazionale maggiore. Anche Damien Clara è a bordo. Il giovane portiere, arrivato lo scorso anno agli Anaheim Ducks, ha vinto pochi giorni fa il titolo della Superliga svedese con Brennas.

Romania

La nazionale rumena è rappresentata nel girone A per la terza volta consecutiva. Dopo essere stati promossi nel 2019 e aver saltato i due anni successivi a causa del Covid, i rumeni sono riusciti a rimanere in campionato nel 2023 grazie alla vittoria sulla Lituania. Tutti i giocatori della squadra provengono dalla lega rumena o dalla prima lega. La cautela vale in particolare per il difensore di origine finlandese Mattias Haranen e l'attaccante Yevgeny Skachkov, che ha già giocato nella Premier Hockey League. La squadra è guidata da Dave McQueen. Il 65enne canadese allena la Romania da cinque stagioni, dopo aver allenato il Dornbirn per sette anni.

Slovenia

Dopo la retrocessione dello scorso anno, la Slovenia è diventata una delle principali candidate alla promozione in prima divisione. La squadra allenata dal tecnico Edo Terglav è in buona forma e nelle partite preparatorie ha sconfitto Austria, Polonia e Francia. La squadra è composta da molti giocatori talentuosi ed esperti, molti dei quali provengono dalla major league di hockey su ghiaccio. Oltre a Jan Drozj (KHL) e Matić Torok (Lega finlandese), ci sono anche giocatori dei principali campionati. Non è ancora chiara la possibile partecipazione di Jan Urbas, Zija Jegličić e Miha Virlik, che ieri hanno perso contro il Bremerhaven nella finale di campionato contro il Berlino.

Ungheria

Anche la squadra ungherese è retrocessa dalla massima serie l'anno scorso. I ragazzi di coach Don McAdam, che in passato è stato anche allenatore del Posen, sono una squadra ben allenata, con giocatori di talento. Gli occhi sono puntati in particolare sull'attaccante Vilmos Gallo, tornato in Finlandia per unirsi al KooKoo dopo tre stagioni in Svezia, così come su Janos Hari e sul giovane difensore Balazs Varga, che è sotto contratto con la JYP nel campionato finlandese. La preparazione al Mondiale è stata molto positiva: dopo le due sconfitte contro la Polonia, ci sono state due vittorie contro la Norvegia e una contro l'Italia.

READ  La leggenda del calcio affronta una causa da parte dei suoi figli