Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Guerra |  Biden risponde ai manifestanti di Gaza: “Avete ragione”

Guerra | Biden risponde ai manifestanti di Gaza: “Avete ragione”

Ci sono seri problemi nei rapporti tra Israele e il suo più importante alleato, gli Stati Uniti d'America. Scoppia la violenza durante le manifestazioni in Giordania. Maggiori informazioni nel blog delle notizie.

Le cose più importanti a colpo d'occhio


Hezbollah lancia missili contro Israele

8:22: Gli Hezbollah libanesi hanno annunciato di aver lanciato dozzine di razzi contro la città di confine di Kergit Shmona, nel nord di Israele. Ciò avviene in risposta ai mortali attacchi israeliani di martedì nel sud del Libano. Secondo rapporti precedenti, tre membri di Hezbollah sarebbero stati uccisi. Fonti della sicurezza hanno riferito che almeno sette persone sono state uccise mercoledì sera in un altro attacco israeliano nel sud del Libano.

La polizia giordana interviene contro i manifestanti davanti all'ambasciata israeliana

1:54: Durante una manifestazione nella capitale giordana, Amman, la polizia ha picchiato e arrestato decine di manifestanti, secondo quanto riferito dai residenti. Più di duemila manifestanti volevano avanzare verso l'ambasciata israeliana, pesantemente sorvegliata, nella zona di Al-Rabaa ad Amman. Molti manifestanti hanno scandito slogan come “Hamas, tutto il popolo giordano è con te”.

Le autorità giordane temono che il bombardamento israeliano della Striscia di Gaza possa aumentare la popolarità del movimento terroristico Hamas tra molti giordani. Hanno affermato che sarebbero consentite proteste pacifiche, ma non tollererebbero tentativi di sfruttare la rabbia contro Israele per provocare disordini o tentare di raggiungere le aree di confine con la Cisgiordania occupata da Israele o con Israele.

Ambienti di sicurezza: sette morti nell'attacco israeliano al sud del Libano

Gallant sottolinea l’importanza della superiorità militare israeliana in Medio Oriente

1:26: Il ministro della Difesa israeliano Joao Galante ha detto ai giornalisti, dopo i colloqui con alti funzionari del governo americano, che gli incontri hanno sottolineato l'importanza delle relazioni USA-Israele. Ha anche sottolineato l'importanza di mantenere la superiorità militare qualitativa di Israele nella regione, compresa la sua forza aerea. Gallant ha parlato con i giornalisti il ​​secondo giorno della sua visita negli Stati Uniti, in un momento in cui i rapporti tra il presidente americano Joe Biden e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu avevano raggiunto i livelli più bassi.

Il governo americano respinge la dichiarazione di Netanyahu

00.01: Il governo americano ha respinto la dichiarazione del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu secondo cui la recente risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'ONU avrebbe danneggiato i negoziati con il movimento islamico Hamas riguardo alla liberazione degli ostaggi. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Matthew Miller ha dichiarato martedì a Washington (ora locale) che l'affermazione secondo cui Hamas ha respinto l'ultima proposta di negoziazione degli ostaggi sulla risoluzione delle Nazioni Unite è “imprecisa sotto quasi tutti gli aspetti” ed è anche “ingiusta nei confronti degli ostaggi e delle loro famiglie”. .”

Egli ha sottolineato che Hamas aveva già preparato la sua risposta all'ultima proposta di negoziato prima del voto del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e non dopo il voto. Anche la risposta di Hamas diffusa pubblicamente è errata. Miller ha aggiunto che il governo americano non si impegnerà in “manovre retoriche distraenti” sulla questione, ma continuerà a lavorare per il rilascio degli ostaggi. Puoi leggere di più sull'argomento qui.

READ  Fine dei controlli alle frontiere: la Croazia potrebbe entrare nell'area Schengen

Biden risponde ai manifestanti di Gaza durante il suo discorso: “Avete ragione”

Il presidente americano Joe Biden è stato boicottato dai rivoltosi mentre teneva un discorso nello stato americano della Carolina del Nord sulla questione dell'assistenza sanitaria a causa della sua gestione della guerra di Gaza e della sua risposta ai boicottaggi. “Hai ragione”, ha detto Biden martedì a Raleigh, “Abbiamo bisogno di più aiuti per Gaza”. Secondo i giornali di accompagnamento, i manifestanti hanno gridato: “Cessate il fuoco adesso” e “E l’assistenza sanitaria a Gaza?” Negli ultimi mesi Biden è stato spesso interrotto dagli obiettori durante le sue apparizioni pubbliche a causa della guerra nella Striscia di Gaza.