Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dopo il crollo del ponte a Baltimora: Biden promette aiuti rapidi – Panorama

Dopo il crollo del ponte a Baltimora: Biden promette aiuti rapidi – Panorama

Dopo il crollo del ponte a Baltimora, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato un ampio sostegno finanziario. “Intendo che il governo copra l'intero costo della ricostruzione di questo ponte”, ha detto il democratico in una conferenza stampa a Washington. “Mi aspetto che il Congresso sostenga i miei sforzi”. Il governatore del Maryland Wes Moore ha promesso di compiere ogni passo per ricostruire il ponte e riaprire il porto di Baltimora, che si trova dietro il Francis Scott Key Bridge, “il più rapidamente umanamente possibile”. L’autorità portuale responsabile aveva precedentemente sospeso il movimento delle merci fino a nuovo avviso.

Martedì notte una grande nave portacontainer si è scontrata con il ponte a quattro corsie, provocandone in gran parte il crollo. I video mostrano come la nave si scontra con una delle colonne e il ponte crolla parzialmente. Secondo i vigili del fuoco diverse persone e veicoli sono caduti in acqua. In loco è disponibile una squadra di sub. Il ministro dei trasporti statale Paul Wedefeld ha detto che sei persone sono attualmente disperse sott'acqua. Finora sono state salvate due persone. Si presume che le vittime fossero operai edili.

Come ha spiegato Biden, il porto di Baltimora è uno dei porti marittimi più importanti degli Stati Uniti d'America, soprattutto per l'importazione e l'esportazione di automobili e autocarri leggeri. Di conseguenza, ogni anno attraverso il porto transitano circa 850.000 veicoli. Da esso dipendono circa 15mila posti di lavoro. Il Francis Scott Key Bridge è anche un'importante arteria stradale sulla costa orientale degli Stati Uniti. Di conseguenza, circa 30.000 veicoli attraversavano il ponte ogni giorno prima che si verificasse l'incidente.

READ  Dati nascosti nei panini al burro di arachidi - Coppia americana arrestata per spionaggio nucleare - Notizie d'oltremare

Conseguenze economiche: sono possibili problemi alla catena di fornitura

Secondo il ministro dei trasporti americano Pete Buttigieg l'incidente ha avuto conseguenze anche economiche. Data l’importanza del porto alle spalle, ci stiamo già preparando per i problemi della catena di approvvigionamento “che sappiamo stanno arrivando”, ha detto Buttigieg in una conferenza stampa martedì. Questi influenzerebbero quindi non solo l’area intorno a Baltimora, ma l’intera economia americana. Secondo Buttigieg, la parte principale del porto si trova dietro il ponte crollato.

La foto mostra parte del Francis Scott Key Bridge, parzialmente crollato dopo la collisione con una nave martedì mattina presto.

(Foto: Julia Nickinson/Reuters)

Non è ancora chiaro il motivo per cui la nave si è scontrata con uno dei pilastri del ponte. Tuttavia, il governatore Moore ha confermato che secondo l'equipaggio c'era un problema di corrente a bordo. Il feed live della telecamera nel porto mostra l'entità poco prima della collisione Quasi tutte le luci sulla nave si spengono. Hanno riferito che le prime chiamate di emergenza sono state ricevute intorno all'1:30 di notte Il New York Times e CBS News, citando la Guardia Costiera e i Vigili del Fuoco.

Non ci sono prove di un attacco. “L'indagine preliminare indica che si è verificato un incidente. Non abbiamo trovato prove evidenti di un attacco terroristico”, ha detto il governatore Moore in una conferenza stampa martedì pomeriggio, CET. Un rappresentante della Polizia Federale (FBI) ha rilasciato una dichiarazione simile. Il detective William Delbagno ha detto che non c'erano informazioni specifiche o affidabili che indicassero che l'incidente fosse legato al terrorismo.

Secondo Moore, l'equipaggio della nave portacontainer ha inviato un segnale di emergenza poco prima della collisione. Ciò avrebbe consentito ai funzionari di fermare il traffico per impedire a più auto di salire sul ponte.

Stati Uniti d'America: non specificatoStati Uniti d'America: non specificato

Era presente anche il sindaco di Baltimora Brandon Scott che ha parlato di “tragedia inimmaginabile”. Il governatore Moore ha dichiarato lo stato di emergenza. Stanno lavorando insieme tra i team in modo da poter richiedere rapidamente aiuto al governo degli Stati Uniti, ha affermato in una dichiarazione sulla Piattaforma X.

Il ponte interstatale I-695 attraversa il fiume Patapsco e conduce sopra la città portuale nel nord-est degli Stati Uniti. Secondo il Dipartimento dei trasporti del Maryland, è lunga più di 2,5 chilometri, alta più di 50 metri e ha quattro corsie.

USA: la foto aerea mostra l'entità del disastro, poiché gran parte del ponte è crollato.USA: la foto aerea mostra l'entità del disastro, poiché gran parte del ponte è crollato.

La foto aerea mostra l'entità del disastro, poiché gran parte del ponte è crollato.

(Foto: affiliato ABC Wjla/via Reuters)

Nave portacontainer per nome Dalì Appartiene alla compagnia di navigazione Synery Marine Group e naviga sotto bandiera di Singapore. La compagnia di navigazione danese Maersk, la seconda più grande compagnia di spedizioni di container al mondo, ha dichiarato di averla affittata per un periodo di tempo limitato. Si dice che la nave, lunga circa 290 metri, fosse salpata appena mezz'ora prima della collisione e fosse diretta nello Sri Lanka.

Sembra che l'equipaggio della nave sia ancora a bordo. L'armatore aveva precedentemente annunciato che a bordo della nave non risultava disperso alcun membro dell'equipaggio e che finora non si sono registrati feriti.

Non è ancora chiaro il motivo per cui la nave si è scontrata con il ponte. Il capo della polizia di Baltimora, Richard Worley, ha detto che al momento non c'è “assolutamente alcuna prova” che la nave abbia intenzionalmente speronato il ponte.