Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Si dice che questa comune carenza vitaminica aumenti notevolmente il rischio di morte

Si dice che questa comune carenza vitaminica aumenti notevolmente il rischio di morte

La carenza di vitamina D non è un fenomeno nuovo. Dopotutto, questo accade alla maggior parte di noi ogni inverno. Perché Vitamina D Secondo il Robert Koch Institute (RKI), il corpo umano lo produce solo quando vede abbastanza sole. Questo non è sempre il caso nei mesi invernali. Il risultato: cattivo umore. Ma questo potrebbe non essere solo il problema, come mostra un nuovo studio. Chiunque abbia troppo poca vitamina D nel sangue aumenta il rischio di morte.

Cosa succede se non hai abbastanza vitamina D?

UN Carenza di vitamina D Può avere un impatto significativo sulla salute delle ossa, spiega RKI. IL Le conseguenze più gravi Ciò include la decalcificazione e il successivo rammollimento osseo. Ciò colpisce in modo diverso le persone di diverse fasce d’età:

  • Nei neonati e nei bambini ciò può portare al rachitismo, cioè a gravi disturbi della crescita ossea e a deformità permanenti dello scheletro. Inoltre, nei bambini con carenza di vitamina D si osservano spesso una diminuzione della forza muscolare, una diminuzione del tono muscolare e una maggiore suscettibilità alle infezioni.
  • Negli adulti possono verificarsi anche deformità delle ossa di sostegno, dolore osseo, debolezza muscolare e diminuzione della forza. La carenza di vitamina D può anche portare all’osteoporosi in età avanzata. La massa ossea diminuisce e il tessuto osseo si indebolisce. Pertanto le ossa possono rompersi più facilmente.

Dovresti evitare la carenza di vitamina D anche se soffri di alcune malattie preesistenti, ad esempio ipertensione, diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari. Malattie tumorali.

Studio: La carenza di vitamina D aumenta il rischio di morte

Uno studio condotto dall’Università di Medicina di Vienna ha dimostrato che una carenza permanente di vitamina D aumenta il tasso di mortalità. Il gruppo di ricerca ha valutato i dati dei pazienti di 78.581 persone. Tutti i soggetti del test erano nel Dipartimento di Medicina di Laboratorio dell'Ospedale Generale di Vienna tra il 1991 e il 2011. Valore della vitamina D Testare il loro sangue. I ricercatori hanno poi confrontato i dati dei pazienti con quelli del registro dei decessi austriaco. In media, il gruppo di ricerca è stato in grado di seguire i soggetti del test per 10,5 anni. Dopo 20 anni, sono stati in grado di identificare 11.877 morti.

READ  Astronomia: nell'universo potrebbero essere state trovate tracce delle prime stelle

Ma quali erano esattamente i valori di queste persone defunte? Piace Valore di riferimento sano I ricercatori hanno determinato 50 nanomoli di vitamina D per litro (nmol/L) nel sangue. Fissano valori bassi a valori inferiori a 10 nmol/L, mentre valori alti iniziano a 90 nmol/L. È stato dimostrato che un livello di vitamina D pari o inferiore a 10 nmol/L aumenta il rischio di morte di due o tre volte. Particolarmente a rischio sono le persone di età compresa tra i 45 e i 60 anni.

I risultati dello studio sono particolarmente interessanti per i diabetici. I ricercatori hanno scoperto che la carenza di vitamina D aumenta il rischio di morte nei diabetici di 4,4 volte.

Vale anche la pena notare che livelli elevati di vitamina D pari a 90 nmol/L o superiori riducono il rischio di morte del 30-40%. A proposito, il gruppo di ricerca non è riuscito a trovare un effetto negativo da un eccesso di vitamina D nel sangue.

Come si può prevenire la carenza di vitamina D?

Uno Composizione della vitamina D Secondo l'RKI, in Germania la carrozzeria è possibile solo da marzo a ottobre. La cosa buona è che durante questo periodo il corpo non solo soddisfa i propri bisogni, ma crea anche riserve di vitamina D nel tessuto adiposo e muscolare. Ecco come si prepara per l'inverno.

Per contrastare i bassi livelli di vitamina D anche in inverno, è consigliabile assumerla nei mesi più caldi, tra marzo e ottobre Due o tre volte alla settimana Il viso, le mani e le braccia sono esposti e senza protezione dal sole Esposizione al sole“, raccomanda l'RKI. In effetti, è sufficiente un periodo di tempo molto breve: circa la metà delle volte può verificarsi una scottatura solare. Quindi, se stai fuori per un periodo di tempo più lungo, dovresti assolutamente usare la protezione solare.

READ  Stiamo fraintendendo l'universo? Nuove misurazioni sorprendono i ricercatori

Potrebbe anche riguardare il cibo Assorbimento della vitamina D. Tuttavia, ci sono solo pochi alimenti che contengono molta vitamina D. La Società Tedesca di Nutrizione (DGE) si riferisce principalmente al pesce grasso, alle uova e ad alcuni tipi di funghi commestibili. Puoi anche aumentare la vitamina D nel sangue Supplementi nutrizionali Ritirarsi. DGE lo consiglia solo se aumentare il livello di vitamina D attraverso i prodotti e il cibo non funziona Overdose di vitamina D correre rischi.