Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Serie ed Eventi all'italiana: come FL Entertainment vuole crescere

Serie ed Eventi all'italiana: come FL Entertainment vuole crescere

Quando James Townley, chief content officer di Banijay Group, si è presentato al MIA Film Market di Roma all'inizio di questa settimana, l'inglese non è riuscito a contenere la sua eccitazione per il paese ospitante. Ha più volte elogiato “l'enorme creatività e reputazione” che si possono trovare nel mercato italiano e ha ribadito l'intenzione della sua azienda di sfruttarle “ovunque sia possibile”.

Questo era più di un semplice complimento. Come la filiale di Fremantle del Gruppo RTL, anche l'Italia è pronta a diventare uno dei più forti motori di crescita regionale con un significativo potenziale di esportazione a Banijai. Alla fine di luglio, il colosso della produzione francese ha acquisito una quota di maggioranza della GreenBoo Production con sede a Roma, la società appena fondata dal produttore stellare Marco Belardi. A lui si devono alcuni dei più grandi successi del cinema e della televisione italiana dell'ultimo decennio.


Ciò che sembra così entusiasmante nel track record di Bilardi e così attraente per un'azienda internazionale è la capacità di produrre successi locali che dimostrino un appeal globale. Il capolavoro in questo senso è stato “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese, il film più adattato in Italia con remake in 24 paesi, tra cui “Il segreto perfetto” di Bora Dagtekin. Il film drammatico “Casa dolce casa” diretto da Gabriele Muccino è diventato uno spettacolo di successo come serie Sky con due stagioni finora, distribuita in tutto il mondo da Beta Film.

Marco Bassetti, amministratore delegato di Banjay, cittadino italiano, ha affermato che l’investimento in GreenBoo arricchirà il potenziale creativo dei marchi Banjay in tutto il mondo e il portafoglio di diritti del gruppo. Gli ultimi progetti che Belardi ha lasciato per il suo vecchio datore di lavoro Lotus Production sono lo storico film epico per famiglie “I leoni di Sicilia”, che uscirà su Disney+ alla fine di ottobre, e un accordo multi-film con Netflix. GreenBoo ha già diversi lungometraggi in cantiere, oltre alla serie true crime “La Mala” per Sky Italia.

READ  Le ricreazioni senior avvengono a Caorle - Südtirol News

©Banijay
Home Shopping: l'amministratore delegato di Banijay, Marco Bassetti, acquista in Italia

Banijay aveva segnato due gol l'anno scorso in Italia. Da un lato con l'acquisizione del gruppo Groenelandia, dietro il quale ci sono i celebri registi Matteo Rovere e Sidney Sibilia. Oltre a diversi progetti cinematografici, ci sono attualmente cinque serie in produzione: “Antonia” e “No Activity” per Amazon Studios, “This is Not Hollywood” per Disney+ e “They Killed Spider-Man – La vera storia di 883”. Per Cielo. Studios e “Supersex”, sulla vita della porno star italiana Rocco Siffredi, per Netflix. Banijay Kids & Family ha contattato lo studio di animazione milanese Movimenti Production, che è un pilastro della programmazione per bambini su Netflix con serie come “Tear Along the Dotted Line” e “This World Can't Wear Me Down”.

I fondi di investimento sono stati abbondanti da quando FL Entertainment, la società madre di Banijay, ha completato con successo un'IPO un anno e mezzo fa e, nel processo, ha eseguito una massiccia ristrutturazione del debito delle passività che l'avevano gravata fin dall'acquisizione di un miliardo di dollari. Collezione Endemol Shine. Nel 2022, il fatturato di FL è cresciuto del 16% a 4,05 miliardi di euro, di cui la parte del leone – 3,2 miliardi – proviene dal settore della produzione e distribuzione di contenuti, ovvero dal Gruppo Banijay. L'area delle scommesse sportive e dei giochi online insieme a Betclic Everest Group ha contribuito con 835 milioni di euro. Banijay ha generato un EBITDA di 472 milioni di euro, ovvero un margine del 14,7%. Betclic è stata più redditizia con 203 milioni e il 24,3%.

READ  Parole sorprendentemente personali per il 33esimo compleanno

FL Entertainment in breve

  • Vendite lo scorso anno: 4,05 miliardi di euro

  • Capitalizzazione di mercato: 3,75 miliardi di euro (al 12 ottobre)

  • Consiglio di amministrazione: Stephane Corbet (Presidente), François Riahi (CEO), Sophie Corinx (CFO), Marco Bassetti (Gruppo Banijay), Nicolas Peraud (Betclic)

  • Azionisti: Financière LOV (45,4%), Vivendi (19,2%), SBM (10%), Azioni gratuite (9%), Fimalac (7,4%), De Agostini (4,8%), Financière Agache / Tikehau Capital (2,5%) .

Nella prima metà del 2023, le vendite del gruppo sono aumentate dell’8% a 1,9 miliardi di euro, e l’EBITDA è aumentato del 10% a 327 milioni di euro. Il dinamismo di crescita è dovuto principalmente al business delle scommesse e dei giochi, che ha aumentato le vendite del 23% e i profitti del 26%. In tempi molto tesi per il mercato della produzione, Banijay ha registrato solo un leggero aumento: del 2,1% nelle vendite (1,4 miliardi di euro) e dell'1,2% nell'EBITDA (201 milioni di euro).

Almeno possiamo contare di nuovo sui buoni vecchi marchi di formato che corrono da molto tempo: ad esempio, “Deal or No Deal” è tornato sugli schermi in Spagna dopo una pausa di dodici anni, e “Survivor” in Argentina fino al 22 anni dopo. Nel frattempo, “Il Grande Fratello” ha debuttato in Cile, arrivando alla sua 67a edizione, mentre “Lego Masters” ha aperto le sue edizioni 20 e 21 in Ungheria e Giappone. Beneficiate anche della tendenza all'adozione delle piattaforme di streaming sempre più su formati di intrattenimento collaudati: in Francia e in Italia, Banijay produce “LOL” per Amazon Prime Video, e in Francia produce anche “Popstars”, che non è ancora uscito, lì da più di 20 anni.

READ  Più palchi, più programmi - Screen Newspaper


Per diversificare ulteriormente oltre la classica attività di produzione, FL Entertainment qualche mese fa ha costruito un nuovo pilastro, che esiste da molto tempo, almeno nella sua filiale tedesca Brainpool: l'intrattenimento dal vivo. François de Brugada, ex presidente di Banijay France, ha rilevato Banijay Events e, secondo il CEO di FL, François Riahi, dovrebbe beneficiare del “significativo potenziale di crescita”. Hanno “grandi ambizioni” in questo settore e vogliono acquistare le aziende giuste. A fine settembre è stata completata l'acquisizione della quota di maggioranza della società italiana di eventi live Balich Wonder Studio. Il suo portafoglio di produzione comprende le cerimonie di apertura di numerosi giochi olimpici e di Coppa del mondo in Qatar, ma anche importanti sfilate di moda per Louis Vuitton e Dolce & Gabbana.

Europe Studios in Transition – pubblicato finora