Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Russia: vendute 850 filiali McDonald's - il ministero cerca un nuovo nome - Economia

Russia: vendute 850 filiali McDonald’s – il ministero cerca un nuovo nome – Economia

AFFARE PERFETTO BURGER: la società di fast food statunitense McDonald’s ha annunciato giovedì che quasi 850 filiali Russia Sarà venduto al licenziatario russo Alexander Govor. All’inizio ci fu silenzio sui dettagli finanziari.

Govor possedeva già 25 negozi in Siberia prima che McDonald’s si ritirasse dalla Russia. E ora dovremmo dare una nuova mano di vernice ai negozi di hamburger in tutto il paese. Perché: le filiali potrebbero non continuare con il marchio McDonald’s.

Il Ministero del Commercio russo sta ora offrendo il suo aiuto e ha lanciato un appello pubblico per un nome. Il giornalista americano Kevin Rothrock, che scrive per la rivista elettronica di critica governativa “medusaScrive, giovedì una telefonata ha pubblicato un’intervista dal ministero.

Rothrock ha scritto: “Il ministero del Commercio russo chiede al pubblico suggerimenti per un nuovo nome per Alexander Govor, che sta acquistando McDonald’s in Russia. L’elenco include Rosburger, RusDonald’s, Nashmak, Mashkinfarsh, ZBurger (yum) e altro ancora. È vero .”

La proposta “ZBurger” in particolare non è per niente allettante: in Russia, la lettera latina “Z” è esposta su automobili, edifici o su magliette per mostrare sostegno alla guerra russa contro l’Ucraina. Si dice che l’icona stia per “Za Pobedu” – “For Victory”. Il codice è utilizzato anche all’estero e sui social media.

Nel suo tweet, Rothrock ha collegato un file chiamata telegrafica In seguito ha aggiunto: “Dopo 222 risposte, il ministero ha sospeso la funzione di commento”. Resta da vedere quanto sia serio il ministero nell’affrontare le proposte.

READ  L'ufficio federale mette in guardia contro i solfiti nella zuppa di patate

Ad ogni modo, i partecipanti hanno fatto venire l’acquolina in bocca. Il post di Telegram dice: “Trasmetteremo le idee più creative e interessanti (suggerimenti, editore) al proprietario russo. Chissà, forse sarà lo stesso nome per diverse centinaia di fast food in Russia – vai avanti!”


Telegram dal ministero del Commercio russoFoto: Telegramma

Oltre alle proposte del pubblico, sembra che ci siano anche piani concreti in background. La prova potrebbe essere una domanda di brevetto depositata di recente.

Il consulente in brevetti ha immediatamente depositato un marchio per un logo destinato a rappresentare una società che gestisce “snack bar, caffetterie, caffetterie, ristoranti e ristoranti self-service” dopo la chiusura dei ristoranti. Nome: “Zio Vanja”. Logo: il logo McDonald’s è inclinato su un lato. Nell’applicazione vengono utilizzati anche gli inconfondibili “colori originali” di McDonald’s – rosso e giallo.


La registrazione presso l'Ufficio brevetti di Mosca mostra il logo della catena di ristoranti

La registrazione presso l’Ufficio brevetti di Mosca mostra il logo della catena di ristoranti “Onkel Vanya”. Accattivante: è il logo di McDonald’s tagliato su un latoFoto: Twitter / Josh Gerben

Anche la Russia ha già avviato il “processo di replicazione” di vari alimenti. Ad esempio, dopo che Coca-Cola e Pepsi hanno lasciato il mercato russo, il produttore nazionale Ochakovo ha iniziato a produrre prodotti nel design di marchi cult.

Coca-Cola è diventata CoolCola, Fanta è diventata Cool e Sprite Street è diventata. Il tutto mantenendo la classica colorazione delle confezioni delle bibite. Tuttavia: le lettere non sono più curve, ma sono impresse a grandi lettere sulle etichette.

McDonald’s potrebbe tornare in Russia alla fine?

Dopo l’inizio della guerra d’aggressione russa, molte aziende globali, tra cui McDonald’s, hanno sospeso o interrotto completamente le loro attività in Russia. Tuttavia, il gigante degli hamburger di Chicago lascia aperta la possibilità di tornare sul mercato russo in futuro.


Almeno, Chris Kempinski, CEO di McDonald's, non ha escluso un ritorno sul mercato russo

Almeno, Chris Kempinski, CEO di McDonald’s, non ha escluso un ritorno sul mercato russoFoto: Reuters

In una lettera ai dipendenti, il presidente di McDonald’s Chris Kempinski ha scritto: “È impossibile prevedere cosa riserverà il futuro, ma voglio concludere la mia lettera con lo stesso spirito che ha portato McDonald’s in Russia in primo luogo: la speranza. Quindi non finiamo su arrivederci Invece, diciamo , come descritto in russo: fino a quando non ci incontreremo di nuovo. “

McDonald’s ha aperto il suo primo negozio russo nel gennaio 1990, poco prima del crollo dell’allora Unione Sovietica.