Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Muore all'età di 86 anni l'ultimo principe ereditario d'Italia

Muore all'età di 86 anni l'ultimo principe ereditario d'Italia

Al: 3 febbraio 2024 alle 18:41

È stato l'ultimo principe ereditario italiano e ha fatto notizia principalmente per gli scandali. Ora è morto Vittorio Emanuele di Savoia, ed è morto all'età di 86 anni il figlio dell'ex re, Umberto II.

È morto all’età di 86 anni il principe Vittorio Emanuele di Savoia. Il figlio dell'ultimo re d'Italia, Umberto II, è morto questa mattina presto, circondato dalla sua famiglia, a Ginevra. Lo riferiscono le agenzie di stampa italiane ANSA e Adnkronos, citando Casa Savoia.

Vittorio Emanuele fu ufficialmente l'ultimo principe ereditario d'Italia e capofamiglia per lungo tempo. Tuttavia, perse il titolo nel 2006 in una faida con suo cugino, il principe Amedeo. Oggi è retto da Eamonn di Savoia e Aosta.

Il principe ereditario per solo un mese

Durante l'Alto Medioevo, la famiglia Savoia governò la Savoia, situata in alcune parti dell'Italia moderna, della Francia moderna e della Svizzera, e del Piemonte nell'Italia settentrionale. La dimora ospitò i Re d'Italia tra il 1861 e il 1946.

Il padre di Vittorio Emanuele, Umberto II, divenne re d'Italia il 10 maggio 1946. Circa un mese dopo, la monarchia fu abolita con un referendum. Il re Umberto II e la sua famiglia dovettero lasciare il paese e trasferirsi in Svizzera. Ufficialmente Vittorio Emanuele, ormai deceduto, fu principe ereditario solo per un mese.

Vivere in gran parte in esilio

Vittorio Emanuele trascorse gran parte della sua vita fuori dall'Italia. Nel 2002 gli è stato finalmente permesso di tornare in Italia dall'esilio in Svizzera, ma solo dopo aver abbandonato il suo rifiuto di lunga data di giurare fedeltà alla repubblica. Il Parlamento italiano aveva precedentemente votato per revocare il divieto.

READ  Armenia: Joe Biden ammette genocidio, la Turchia critica "l'intervento nel nostro Paese"

In passato Vittorio Emanuele ha più volte fatto parlare di sé a causa degli scandali. Nel 1978 ci fu una disputa nel porto di un'isola al largo della Corsica. Si dice che i colpi siano stati sparati dalla pistola di Vittorio Emanuele. Un turista tedesco è rimasto ferito e successivamente è morto. Un'altra volta, il principe ereditario bandito è stato indagato per sfruttamento della prostituta e corruzione. Recentemente ha intentato una causa contro lo Stato italiano per ottenere la restituzione dei gioielli della casa.