Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Gli Stati Uniti attaccano nuovamente le milizie Houthi nello Yemen

Gli Stati Uniti attaccano nuovamente le milizie Houthi nello Yemen

Al: 4 febbraio 2024 alle 00:25

Il giorno dopo gli attacchi aerei statunitensi contro le milizie filo-iraniane in Iraq e Siria, l’esercito americano ha bombardato le posizioni degli Houthi nello Yemen. In collaborazione con diversi altri paesi, sono stati attaccati 36 obiettivi della milizia Houthi.

Con attacchi aerei sulle posizioni della milizia Houthi nello Yemen, gli Stati Uniti sono intervenuti ancora una volta contro un gruppo sostenuto dall’Iran in Medio Oriente. Dopo aver attaccato più di 85 obiettivi legati alla Guardia rivoluzionaria iraniana in Iraq e Siria, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno dichiarato di aver bombardato sabato 36 obiettivi in ​​13 località dello Yemen. Depositi di armi e strutture missilistiche guidate furono bombardati. Gli attacchi aerei, effettuati in collaborazione con la Gran Bretagna, sono stati sostenuti da Australia, Bahrein, Canada, Danimarca, Paesi Bassi e Nuova Zelanda.

Gli Stati Uniti hanno giustificato il nuovo attacco con i ripetuti bombardamenti delle navi internazionali al largo delle coste yemenite da parte degli Houthi. Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha dichiarato: “Questa azione congiunta invia un chiaro messaggio agli Houthi che dovranno affrontare maggiori conseguenze se non porranno fine ai loro attacchi illegali contro navi civili e militari internazionali”. Il ministro della Difesa britannico Grant Shapps ha parlato di un atto di legittima difesa coperto dal diritto internazionale.

iraniano Guardie rivoluzionarie visione

Dopo che tre soldati americani sono stati uccisi nelle violenze in Medio Oriente, l'esercito americano ha dichiarato di aver recentemente attaccato più di 85 obiettivi in ​​Iraq e Siria legati alla Guardia rivoluzionaria iraniana. Secondo quanto riferito, più di 30 persone sarebbero state uccise in attacchi di ritorsione contro le Guardie Rivoluzionarie e le milizie alleate. Iran, Iraq, Siria e Russia hanno condannato gli attacchi aerei statunitensi.

READ  La Russia lancia molti missili senza colpire gli obiettivi