Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La “meteora interstellare” era probabilmente un camion di passaggio

La “meteora interstellare” era probabilmente un camion di passaggio

  • daTanja Banner

    Vicino

Durante la ricerca di frammenti di un meteorite interstellare, il gruppo di ricerca trova quello che sta cercando. Ma è stato un errore, come spiega un altro ricercatore.

BALTIMORA – L'astronomo Abraham (Avi) Loeb è molto noto anche al di fuori della comunità dei ricercatori: è stato lui ad annunciare che l'oggetto interstellare “Oumuamua” potrebbe essere stato una “astronave extraterrestre”. Ha anche condotto una ricerca sui media per frammenti di meteoriti sospettati di trovarsi nell'Oceano Pacifico vicino a Papua Nuova Guinea. Secondo Loeb, il meteorite sarebbe un oggetto esterno al nostro sistema solare.

Ma Loeb è anche controverso: la sua teoria secondo cui “Oumuamua è un veicolo spaziale extraterrestre” è stata accolta con scarso entusiasmo dai ricercatori. Nella sua ricerca del meteorite, deve affrontare ulteriori rifiuti. Subito dopo la presentazione delle pietre in mare, altri ricercatori hanno criticato Loeb e il suo lavoro. Ora un nuovo studio suggerisce che Loeb e il suo team potrebbero aver cercato nel posto sbagliato. E non è tutto: sembra che il team abbia cercato nel posto sbagliato perché ha interpretato male i dati del sismometro.

Forse le onde sonore di un “meteorite interstellare” possono essere ricondotte ai camion

È quanto sostiene un gruppo di ricerca guidato dal sismologo planetario Benjamin Fernando della Johns Hopkins University di Baltimora. Secondo un comunicato, la squadra di Fernando ha valutato i dati del sismometro utilizzati da Loeb ed è giunta ad una conclusione sorprendente: le onde sonore ritenute essere il meteorite a nord della Papua Nuova Guinea erano apparentemente le vibrazioni di un camion che attraversava una strada vicina. . Lo studio su questo non è stato ancora esaminato dagli esperti, lo è Disponibile sul server di prestampa ArXiv.

L'astronomo Abraham (Avi) Loeb è sempre controverso. (foto d'archivio)

© AFP/Lotem Loeb

La sua squadra ha esaminato due settimane di dati relativi alla caduta del meteorite, dice Fernando in uno di essi incontrandosi con Il New York Times. “Abbiamo visto centinaia di segnali simili a quelli studiati da Loeb. “Se ce ne sono centinaia, non possono essere tutti meteoriti”, afferma Fernando, spiegando come il suo team ha scoperto la confusione. “Di queste centinaia di segnali, la maggior parte si verificano in pieno giorno. Il segnale che Loeb ha visto e i segnali che abbiamo visto si verificano tutti più frequentemente durante il giorno. “Questa è un'indicazione del rumore antropico.”

READ  Vaccinazione contro l'infezione da virus respiratorio sinciziale nei neonati e negli anziani

Il Signal ha tutte le caratteristiche di un camion e nessuna del Meteor

In uno Un annuncio dalla sua università Fernando è diventato più preciso: “Il segnale ha cambiato direzione nel tempo e corrispondeva esattamente al percorso che passava attraverso il sismometro”. È difficile essere sicuri che il segnale non provenga da qualcosa di specifico, afferma criticamente il ricercatore e l’impulso continua: “Ma possiamo dimostrare che esistono molti di questi segnali e che hanno tutte le proprietà che ci aspetteremmo da un camion, ma nessuna delle proprietà che ci aspetteremmo da un meteorite.” “

Utilizzando i dati sismici provenienti dall'Australia e da Palau, il team ha anche identificato un luogo più adatto per la ricerca di frammenti di meteorite, che si dice sia a più di 160 chilometri di distanza dal sito di ricerca effettivo. “La posizione della palla di fuoco era molto lontana da dove la spedizione oceanografica ha trovato questi frammenti di meteorite”, afferma Fernando. “Non solo hai usato il segnale sbagliato, ma hai anche guardato nel posto sbagliato.”

Avi Loeb si difende basandosi sui dati del Dipartimento della Difesa americano

Quindi il materiale che Loeb e il suo team hanno raccolto dal fondo del mare sono meteoriti del tutto normali, o frammenti di meteoriti mescolati con la terra terrestre. Fernando ha aggiunto: “Tutto ciò che si trova sul fondo dell'oceano non ha nulla a che fare con questo meteorite, sia che si tratti di una roccia spaziale naturale o di un pezzo di un'astronave aliena, anche se sospettiamo fortemente che non siano alieni”.

Una palla di fuoco sul mare. (immagine dell'icona)

© imago/Imaginechina-Tuchong

In risposta alla nuova versione Loeb scrive onlineLa sua squadra si basava principalmente sui dati del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. “Non c'è niente che si possa dire a chi vuole confutare le informazioni attendibili del Ministero della Difesa”, continua il ricercatore critico. Sembra che la storia del primo meteorite interstellare sia tutt'altro che finita. (fattura non pagata)

Immagine dell'elenco delle categorie: © imago/Imaginechina-Tuchong

READ  Sarpolegon del Saarland fa disperare gli studenti