Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La risonanza magnetica offre vantaggi nella diagnosi

La risonanza magnetica offre vantaggi nella diagnosi

  1. 24vita
  2. Vivi sano

Insiste

Si prevede che le scansioni MRI faciliteranno l’individuazione del cancro alla prostata in futuro. Secondo i ricercatori inglesi ciò potrebbe prevenire molti casi di sovradiagnosi.

Lo screening del cancro alla prostata è stato a lungo controverso. Fino ad ora per la diagnosi è stato utilizzato l’esame del sangue PSA, che controlla il sangue per i cosiddetti antigeni prostatici specifici (PSA). Tuttavia, poiché il test non è molto accurato, in alcuni casi può portare a trattamenti non necessari e dannosi. Di conseguenza, alcuni pazienti ricevono diagnosi errate e trattamenti antitumorali di cui in realtà non hanno bisogno. Secondo un recente studio inglese, esistono altri metodi che possono facilitare il processo di rilevamento del cancro alla prostata e prevenire diagnosi errate. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista specializzata ““Bisturi” pubblicato.

Rilevare precocemente il cancro alla prostata: il test del PSA non è particolarmente accurato

Ricercatori inglesi hanno scoperto che in futuro la risonanza magnetica migliorerà lo screening dell’antigene prostatico specifico (PSA) per il cancro alla prostata. © Biblioteca di immagini scientifiche/Imago

Il PSA viene rilasciato in grandi quantità dalle cellule tumorali. Ma anche le cellule sane producono antigeni in piccola quantità. Pertanto, il test del PSA non è uno strumento preventivo affidabile. Ad esempio, i valori possono aumentare temporaneamente:

  • Dopo il rapporto
  • Durante l’infezione del tratto urinario
  • O anche dopo un giro in bicicletta

Se l’aumento continua, i medici solitamente raccomandano una biopsia per esaminare il tumore più da vicino. Tuttavia, questa procedura combinata con trattamenti oncologici come la chemioterapia o la chirurgia può avere gravi effetti collaterali. Di conseguenza, i pazienti spesso soffrono di incontinenza urinaria permanente e altri disturbi.

Non perdete l’occasione: trovate tutto ciò che riguarda la salute nella newsletter del nostro partner 24vita.de.

READ  Sblocco corona: adatto, almeno per il momento

Sebbene lo screening del PSA possa essere utilizzato per individuare precocemente i tumori, gli esperti criticano l’accuratezza e i benefici del test. Secondo la rivista Science, un gran numero di studi randomizzati hanno fatto questo nuovo mondo Essi mostrano che su 1.000 uomini sottoposti regolarmente al test del PSA, c’è stato solo un decesso in meno per cancro alla prostata in un periodo di dieci anni, ma tre uomini sono rimasti incontinenti e 25 soffrivano di impotenza.

MRI: è possibile una diagnosi precoce più accurata del cancro alla prostata

La combinazione di un test del PSA con una scansione MRI potrebbe rendere lo screening della prostata più accurato in futuro. Ciò sembra essere particolarmente vantaggioso per gli uomini che hanno un alto rischio di sviluppare tumori, secondo il gruppo di esperti Commissione Lancet sul cancro alla prostata spiegare. Di conseguenza, negli ultimi anni le scansioni MRI si sono evolute nel metodo più efficace e versatile per diagnosticare il cancro alla prostata.

La procedura viene eseguita come segue: Se il valore del PSA è elevato, si consiglia agli uomini di sottoporsi prima ad un esame MRI. L’esame consente ai medici di valutare le dimensioni della prostata e identificare aree sospette che potrebbero indicare il cancro. I pazienti i cui risultati della scansione sono normali possono evitare la biopsia più invasiva. “Ciò allevia notevolmente il problema della sovradiagnosi”, afferma Nicholas James dell’Università della California, California. Istituto di ricerca sul cancro A Londra uno degli autori del rapporto. Ne possono beneficiare soprattutto gli uomini a rischio. Inoltre, la risonanza magnetica della prostata non è invasiva, è indolore e non espone il corpo alle radiazioni.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull’argomento sanitario in questione e non è quindi destinato all’autodiagnosi, al trattamento o alla terapia. Non sostituisce in alcun modo la visita dal medico. Alla nostra redazione non è consentito rispondere a domande individuali sulle condizioni mediche.