Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Kretzschmar ha grossi dubbi dopo il pareggio del DHB

Kretzschmar ha grossi dubbi dopo il pareggio del DHB

Stefan Kretzschmar non è soddisfatto della prestazione del DHB contro l'Austria.Foto: imago photos//foto2press

Gli sport

Sven Froehlich

La leggendaria intervista rilasciata dal trequartista Juri Knorr dopo il difficile pareggio contro l'Austria ha riassunto lo stato d'animo generale della nazionale tedesca:

“Non so cosa vuoi”, ha detto il 23enne. “Penso che tu voglia che abbiamo successo, giusto? Per creare un'altra favola invernale per le persone, basta creare bellissimi momenti per tutti quelli che sono lì. ” Chiaramente emozionato. “Se tutti avessimo lo stesso obiettivo, dovremmo lavorare per raggiungerlo il più a lungo possibile”.

Watson è ora su WhatsApp

Adesso su Whatsapp e Instagram: aggiorna il tuo Watson! Ci prenderemo cura di te Qui su WhatsApp Con i punti salienti di Watson di oggi. Solo una volta al giorno: niente spam, niente bla, solo sette link. una promessa! Preferisci essere aggiornato su Instagram? Qui Puoi trovare il nostro canale di streaming.

Dopo una prestazione DHB soggetta a errori per lunghi periodi, i giocatori di pallamano tedeschi non hanno più in mano il posto in semifinale. Le prossime due partite contro Ungheria e Croazia vanno vinte, ma allo stesso tempo serve sostegno perché l'Austria deve perdere punti. L'atmosfera è di conseguenza tesa.

Sorteggi di ripartizione delle leggende DHB

Nel Dyn-Talk “Harzblut” gli ex giocatori della nazionale Stefan Kretschmar, Pascal Heyns e Michael “Mimi” Krause hanno analizzato la partita subito dopo il sorteggio. Anche il fuoriclasse di lunga data Uwe Gensheimer è stato un breve ospite e ha subito iniziato a descrivere il gioco.

“Nervoso, tanti errori, difendere non va bene”Gensheimer ha criticato l'aspetto conservatore della squadra DHB. “Andy Wolff è forte e Mostel è eccezionale. Ovviamente lo abbiamo reso un campione”, ha detto, sottolineando in particolare la prestazione del portiere austriaco Konstantin Mostel. Brevemente: “Gli austriaci erano in flusso, commettendo pochi errori.”

READ  Basket - Il giocatore di basket del Bayern Monaco spera in un ritorno, uno sport

Poi Mimi Krauss si è unita alla conversazione e ha chiesto retoricamente e con molta compassione: “La paura di perdere era più grande dell’avidità di vincere?” “Dirò una cosa: abbiamo molte domande a cui rispondere oggi”, brontolò Stefan Kretzschmar, rispondendo: “Plaguebird, hai finalmente la prova che questo non accadrà se sei nella sala?”

La leggenda del DHB Mimi Krause è scherzosamente chiamata “l'uccello della peste”.

“Plague Bird” è il soprannome esistente di Krauss. La storia risale al fatto che in precedenza Krause era sceso in campo solo per l'unica sconfitta finora contro la Francia. Dyn ha invitato i social media a indagare sullo scherzo in corso e a creare poster in cui si afferma che Kraus era il motivo della prestazione del team DHB.

“Solo un momento, Kretch”, intervenne infine Kraus, indicando tutto. “Non abbiamo perso. Di cosa stai parlando adesso?” Allora Kretchmar:

“Non vuoi essere trascurato per la tua prestazione e la tua presenza in sala, o la tua presenza in un luogo dove di solito si vedono queste stelle? Abbiamo pareggiato contro l'Austria e, bisogna ammetterlo, siamo stati molto fortunati grazie ad alcuni arbitri ' decisioni durante la partita. La fase finale in cui abbiamo aperto la strada per un altro pareggio!”

La reazione di Krause è stata rassicurante e ha detto che sicuramente non sarebbe stato in sala per la partita contro l'Ungheria – “ma contro la Croazia”. Una soluzione che Kretschmar non sembra accettare: “Puoi dimenticartelo, questa volta lo impediremo davvero. Non andrai più in nessuna sala di questo Europeo”.

Con una vittoria per 26:24 sull'Islanda, giovedì sera la Germania ha iniziato con successo il turno principale del Campionato Europeo di pallamano. Grazie al loro successo, la squadra DHB è salita al quarto posto e per raggiungere le semifinali ha dovuto raggiungere uno dei primi due posti.

READ  L'ex professionista della Bundesliga Tegel ingoia la lingua - e si salva - il calcio