Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

In una chiesa in Italia è stato pubblicato un database online di abusi

Collaborazione tra il settimanale e l’associazione delle vittime


La pressione sulla Chiesa in Italia è attualmente in aumento in termini di attuazione. È stato ora rilasciato un archivio online che documenta i casi di abuso – con l’obiettivo di “risolvere una grave lacuna nella documentazione di questo evento criminale”.





Roma – 19/02/2022

A. in Italia Un archivio online di casi di abuso La prima si è tenuta venerdì nella Chiesa cattolica del Paese. Il settimanale italiano “Sinistra”, in collaborazione con l’associazione vittima “Reid L’Abuzo”, ha finora documentato 61 casi con 182 persone. Abuso Soffrire. I casi sono tra il 1993 e il 2021.

Molti delinquenti sono stati condannati o sono sotto processo da tribunali statali. Alcuni sono morti, altri sono sconosciuti. I reati includono abusi sui minori, possesso di materiale pedopornografico, prostituzione minorile e istigazione ad essa, gravi abusi sessuali e violenze contro bambini e donne. Per quanto è noto, gli effetti sono elencati anche nello statuto. Secondo i produttori, i dati devono essere costantemente aggiornati e ampliati. Secondo Federico Tully, autore della “sinistra” responsabile, negli ultimi 20 anni sono stati documentati almeno 300 casi con centinaia di vittime.

Lo scopo dell’archivio è “affrontare una grave carenza nella documentazione di questo evento criminale, che non è stato commesso dalla chiesa o dal governo”, ha affermato Dully mentre annunciava il database a Roma martedì. Per fare qualcosa contro gli abusi sui minori, la cosa più importante è capire cos’è l’infanzia e perché si verifica – non solo nella chiesa, ma anche nella comunità secolare, ha concluso l’autore.

READ  Giovani ed eventi in formazione per l'oro in Italia

Combina per aumentare la pressione

Le vittime in Italia chiedono da tempo l’istituzione di una commissione d’inchiesta indipendente sugli abusi sui minori nella Chiesa cattolica. Martedì nove sindacati hanno unito le forze per aumentare la pressione sulla Chiesa e sullo Stato, con la campagna “Contro la Grande Pace – #ItalyChurchToo”.

Il presidente della Conferenza episcopale italiana, il cardinale Gualdero Pacetti, e altri vescovi hanno affermato nelle ultime settimane che la Chiesa sta valutando un’indagine sulle accuse di abusi nelle sue file. Allo stesso tempo, Bassetti ha evidenziato le differenze tra paesi già studiati, come l’Italia e la Francia e la Germania. A cominciare dal numero delle diocesi. Circa 220 in Italia e 27 in Germania.

Mons. Vincenzo Baclia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, si è espresso contro l’autorità esterna richiesta dai sindacati.; La chiesa stessa può farlo, e le vittime la vedono diversamente. “Una commissione ecclesiastica, per quanto giusta, non è più credibile. Serve una commissione indipendente per garantire l’imparzialità. L’imputato non può essere giudice allo stesso tempo”, ha detto Francesco, responsabile di Rete l’abuso. Zanardi. Nessuna decisione è stata ancora presa sull’indagine interna o esterna della chiesa. (KNA)