Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Google lo sta rilasciando agli early adopters

Google lo sta rilasciando agli early adopters

Nell'ambito della beta di iOS 17.5 abbiamo riferito che il sistema contro il tracciamento indesiderato, implementato tra gli altri da Google e Apple, sta lentamente guadagnando slancio e sarà presto lanciato. Le specifiche ci sono e si dice che Apple sia l'unica a prendersi il suo tempo, secondo Google.

La specifica consente ai tracker Bluetooth di essere compatibili con il rilevamento della posizione non autorizzata e gli avvisi su piattaforme iOS e Android. Samsung, Tile, Chipolo, eufy Security e Pebblebee hanno tutti annunciato il supporto per la specifica, che contiene già le migliori pratiche e istruzioni per i produttori che desiderano integrare queste funzionalità nei loro prodotti.

D'altra parte, Google sembra ora testare lentamente, come Apple. Primi utilizzatori Con la beta di Play Services viene già offerto l'accesso alla nuova rete Trova il mio dispositivo, che può trovare anche i dispositivi spenti. Sembra che Google abbia attivato l'interruttore per impostazione predefinita come test, anche se il vantaggio è attualmente discutibile, poiché è noto che la rete fa affidamento sul fatto che gli utenti facciano parte del tutto.

Sì, una cosa bellissima, tutti i soggetti coinvolti dovrebbero provarci.

Trasparenza: questo articolo contiene link di affiliazione. Cliccandoci sopra andrai direttamente al fornitore. Se decidi di effettuare un acquisto lì, riceveremo una piccola commissione. Niente cambia il prezzo per te. I link di affiliazione non hanno alcuna influenza sui nostri report.


READ  25 anni della Porsche 911 della 996a generazione