Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Come imparare ad amare (o odiare) il cibo sano

Come imparare ad amare (o odiare) il cibo sano

Patatine croccanti, torta con crema al burro o…mmmm…dessert al torrone! Perché il cibo malsano ha sempre un sapore così incredibilmente delizioso? E perché quasi nessuno si interessa con passione ai broccoli, al sedano e ai cavoletti di Bruxelles? I fatti sono ben noti: frutta e verdura sono salutari. La Società Tedesca di Nutrizione (DGE) ha appena… Alcune cose sono cambiate. La DGE ora consiglia un massimo di 300 g di carne a settimana invece dei precedenti 600 g e raccomanda di mangiare regolarmente legumi e noci per la prima volta. Ma una cosa è rimasta la stessa da decenni: dovremmo evitare cibi dolci, salati e grassi, ma mangiare 5 porzioni di frutta e verdura. ogni giorno.

Ma cosa fare se non ti piacciono i cibi sani? Jan da Amburgo è una persona ben consapevole di questo conflitto tra conoscenza e desiderio. Naturalmente sa anche che farebbe bene mangiare regolarmente frutta fresca. Tuttavia non gli piace affatto. No, nemmeno l'uva dolce. Rifiuta anche l'uva senza semi. Non gli piacciono le pere succose o le nettarine innocue. E nemmeno le banane, che molti amano da bambini: “Mia madre mi dice sempre che anch’io mangiavo banane quando ero bambino. “Mi è davvero piaciuto”, dice il 48enne. “Ora questo è completamente fuori discussione, ma la cosa peggiore per lui sono i frutti rossi.” “Ho una vera avversione per tutto ciò che appare nella gelatina rossa. Sempre.”

Orientato al futuro, comprensibile e senza pubblicità. Questo è ciò che rappresentiamo. Questo non ha nulla a che fare con le buone notizie. Siamo convinti che il giornalismo possa fare la differenza quando spiega i problemi e presenta sviluppi e opportunità positivi. Risolviamo meglio i problemi quando siamo pienamente informati e abbiamo un atteggiamento positivo – e questo vale anche per i media. Gli studi hanno dimostrato che i testi che discutono soluzioni diverse possono portare ad un maggiore interesse, generare sentimenti positivi e generare un maggiore desiderio di agire. Questa è l’idea del nostro giornalismo costruttivo.

READ  Crisi della corona: l'Australia discute il controverso annuncio della vaccinazione