Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Voto in Svezia: il premier Löfven perde il voto di sfiducia

Stato: 06.06.2021 11:39 AM

Il parlamento svedese ha espresso la sua sfiducia nei confronti del primo ministro Löfven. Löfven ora ha due alternative: o si dimette con il suo governo o convoca nuove elezioni entro una settimana.

Il primo ministro svedese Stefan Lofven ha perso un voto di sfiducia al Parlamento. 181 su un totale di 349 membri del Reichstag di Stoccolma hanno votato contro il primo ministro, in carica dal 2014. Questo rende Lofven il primo primo ministro svedese a perdere un tale voto di sfiducia in carica.

Il primo ministro ha ora due alternative: o si dimette con il suo governo o convoca nuove elezioni entro una settimana. Come deciderà è ancora aperto.

Finora il governo di minoranza con i Verdi

Löfven ei socialdemocratici hanno finora guidato la Svezia in un governo di minoranza con il Partito dei Verdi. Questo governo rosso-verde è stato tollerato dal Partito di centro e dai liberali, con i quali Löfven ha stipulato un accordo politico all’inizio del 2019. Dopo minuziose trattative, le parti coinvolte hanno concordato una rara cooperazione attraverso i confini tradizionali del blocco.

Al di fuori di questa costellazione, Lovanio dipendeva anche dal sostegno del Partito della Sinistra, che ora sta attaccando la proposta di fissare liberamente gli affitti per i nuovi edifici. Anche la proposta di transazione pubblicata domenica da Löfven e dal capo del Zentrum Annie Löw non ha cambiato nulla. La sinistra ritiene che la proposta sia incompatibile con il modello sociale svedese e vuole abbandonarlo completamente.

Presentate una proposta di censura giovedì

In questo contesto, giovedì il Partito democratico svedese di destra ha presentato una mozione di sfiducia contro Löfven. Diversi partiti di opposizione – oltre ai moderati e democristiani, e anche alla sinistra – hanno annunciato che avrebbero votato contro Lovanio.

READ  Coronavirus: Nuovi timori in Gran Bretagna per l'alternativa indiana

Il 63enne Leuven ha criticato le azioni delle parti coinvolte, anche alla luce della situazione Corona in corso. Domenica scorsa ha detto di essere ancora in una situazione di pandemia: mettere la Svezia in questa situazione in una crisi politica non è ciò di cui il Paese ha bisogno.

Le prossime elezioni parlamentari svedesi non sono previste per settembre 2022. Ciò accadrà regolarmente anche in questo momento se ci saranno nuove elezioni nei prossimi tre mesi. Se Lofven annuncia le sue dimissioni, il presidente del parlamento Andreas Norlein può avviare trattative con le parti per la ricerca di un nuovo capo del governo. Dal momento che nulla è cambiato nella composizione del Reichstag, questo potrebbe portare Löfven a essere nuovamente nominato primo ministro.