Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Vaccinazione contro il coronavirus in Bassa Sassonia: è partito un progetto pilota - la vaccinazione avverrà a breve

Vaccinazione contro il coronavirus in Bassa Sassonia: è partito un progetto pilota – la vaccinazione avverrà a breve

A partire da giugno le vaccinazioni Corona verranno effettuate su tutto il territorio nazionale dai medici dell’azienda. Un progetto pilota è in fase di avvio in Bassa Sassonia.

Gottinga – In Bassa Sassonia dovrebbero iniziare presto le vaccinazioni contro Corona da parte dei medici dell’azienda. Secondo un comunicato stampa del ministero degli Affari sociali, della salute e dell’uguaglianza della Bassa Sassonia, cinque società sono state inizialmente selezionate dal ministero della Salute, inclusa una a Gottinga.

Il progetto dovrebbe partire il 10 maggio, in modo che le prime aziende possano iniziare la vaccinazione contro il virus Corona la prossima settimana.

La Bassa Sassonia avvia un progetto pilota: queste aziende partecipano alla vaccinazione Corona

Il governo federale ha annunciato che i medici dell’azienda includeranno una campagna di vaccinazione in tutte le aree a partire dal 7 giugno. Il nostro obiettivo nei progetti pilota è quello di prepararci bene per l’inizio delle vaccinazioni Corona nelle aziende della Bassa Sassonia e di acquisire una prima esperienza con le vaccinazioni nelle aziende “, spiega il ministro della Salute Daniela Berns (SPD).

Il progetto pilota dovrebbe essere completato entro la fine di maggio in modo che i risultati possano essere verificati e valutati prima di essere incorporato nella Bassa Sassonia. Le seguenti aziende stanno attualmente partecipando alle vaccinazioni:

  • Volkswagen come centro di vaccinazione indipendente
  • Salzgitter AG in collaborazione con il Centro di vaccinazione Salzgitter
  • Rossmann in collaborazione con il centro di vaccinazione di Hannover
  • Rewe in collaborazione con il centro di vaccinazione di Hannover
  • Sartorius in collaborazione con il Centro di vaccinazione di Göttingen

La Bassa Sassonia inizia con solo cinque aziende: il vaccino Corona “ raro ”

Vaccino Corona per progetti pilota, per un totale di circa 11.700 dosi, fornito dallo stato della Bassa Sassonia. Secondo Berens, si può quindi “iniziare con poche aziende e una quantità relativamente piccola di vaccino”. Poiché il vaccino “è ancora scarso e le liste di attesa nei centri di vaccinazione” sono ben piene “, le aziende partecipanti si impegnano anche a mantenere le vaccinazioni all’interno delle priorità”, ha proseguito il ministro della Salute.

I medici dell’azienda dovrebbero aderire alla campagna di vaccinazione Corona da giugno. La Bassa Sassonia sta preparando un progetto pilota.

© Jane Barlow / dpa / Cavo PA

Il processo dovrebbe fornire importanti intuizioni e risposte a domande, come ad esempio come i vaccini sono meglio integrati nelle operazioni quotidiane o quanto velocemente possono essere vaccinati gruppi più grandi. Si presume quindi che le aziende entreranno nel paese a partire da giugno.

READ  Aerei Airbus, Puma e Zalando inclusi: Boris nomina dieci scalatori Dax

Berns: La campagna di vaccinazione Corona in Bassa Sassonia si baserà su “tre pilastri” da giugno

Le aziende sono state selezionate per i progetti pilota secondo i seguenti criteri:

  • Le capacità necessarie per preparare i propri metodi di vaccinazione, poiché un gran numero di dipendenti può essere vaccinato nel contesto di una campagna di vaccinazione aggiuntiva.
  • Prendi in considerazione i gruppi professionali vulnerabili che non possono passare all’home office a causa del loro lavoro.
  • Aziende che operano in un’area ad alta penetrazione.
  • Aziende con una connessione sistematica alla produzione di vaccini in Germania e nel mondo.

A partire da giugno, la campagna di vaccinazione in Bassa Sassonia si baserà su “tre pilastri”: da un lato, le vaccinazioni negli studi dei medici residenti e, dall’altro, le vaccinazioni nei centri vaccinali Corona e nelle loro squadre mobili. Ultimo ma non meno importante, “in termini di vaccinazioni in azienda, con cui possiamo raggiungere anche persone che magari non si registrano nemmeno per un appuntamento”, ha concluso il politico del Partito socialdemocratico. (Neil Aquyon)

Rubriklistenbild: © Jane Barlow / dpa / PA Wire