Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Semplici consigli quotidiani possono migliorare la condizione dei pazienti affetti da demenza

Semplici consigli quotidiani possono migliorare la condizione dei pazienti affetti da demenza

  1. 24vita
  2. Vivi sano

Le persone affette da demenza hanno spesso problemi a dormire. Per alleviare e migliorare questo problema, un semplice trattamento può aiutare.

Anche nella fase iniziale della malattia di Alzheimer molte persone colpite (il 70%) hanno difficoltà a dormire. Secondo le informazioni ricevute da Il mondo è online Indica che le persone affette da demenza hanno difficoltà a riposare la sera o anche a muoversi di notte. Secondo le scoperte scientifiche, la demenza può essere prevista anche con anni di anticipo sulla base dei sintomi che compaiono durante il sonno. La sonnolenza diurna può anche essere un sintomo precoce di demenza. Tuttavia, come dimostrano i risultati di uno studio, i disturbi del sonno nelle persone affette da demenza possono essere migliorati con un semplice gesto: accendere una lampada.

Demenza: semplici misure nella vita quotidiana possono aiutare a curare la malattia di Alzheimer

La maggior parte dei pazienti affetti da demenza soffre di problemi di sonno. Il ritmo sonno-veglia è spesso misto. © photographyee.eu/IMAGO

È stato pubblicato sulla rivista specializzata Un vantaggio Indietro Revisione del documento I ricercatori della Weifang Medical University of China hanno valutato 15 studi in cui circa 600 pazienti affetti da demenza sono stati ripetutamente portati in un ambiente diurno utilizzando lampade speciali. Nelle malattie neurodegenerative, le cellule nervose e le loro connessioni nel cervello muoiono. Le conseguenze di ciò includono, tra le altre cose, danni cognitivi e danni al centro del sonno nel cervello. In genere, questo imposta l'orologio interno su un ritmo di 24 ore e utilizza la luce del giorno per controllare le fasi di veglia e i tempi di sonno. Per quanto riguarda le persone affette da demenza, un centro del sonno debole offusca la differenza tra giorno e notte, ad esempio, con danni cerebrali che esacerbano questi problemi.

READ  Studio: il raffreddore può proteggere da Covid-19

Il meta-studio ha dimostrato che la terapia della luce ha ottenuto effetti misurabili e ha avuto effetti positivi sulle abitudini del sonno. I pazienti trattati con la luce dormivano meno durante il giorno e si svegliavano meno durante la notte. Di conseguenza, hanno avuto un sonno complessivamente più riposante. Allo stesso tempo, anche il loro ritmo veglia-sonno è migliorato, tanto che dopo un po’ si sono stancati ogni giorno alla stessa ora e si sono svegliati alla stessa ora. Si ritiene che la fototerapia stimoli le cellule nervose sotto attacco nei pazienti affetti da demenza, che possono quindi rigenerarsi in una certa misura.

Non perdete l'occasione: trovate tutto ciò che riguarda la salute nella newsletter del nostro partner 24vita.de.

Demenza: la terapia della luce può portare a miglioramenti cognitivi

La rigenerazione non è stata evidente solo nella zona del centro del sonno: secondo l'analisi alcuni pazienti hanno riscontrato anche miglioramenti cognitivi. Inoltre, alcuni malati hanno sperimentato sollievo dai disturbi dell'umore (aggressività o letargia), che possono anche essere tipici della demenza. Secondo gli scienziati, le terapie fotodinamiche “hanno il potenziale per essere un’opzione terapeutica promettente”.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull'argomento sanitario in questione e non è quindi destinato all'autodiagnosi, al trattamento o alla terapia. Non sostituisce in alcun modo la visita dal medico. Alla nostra redazione non è consentito rispondere a domande individuali sulle condizioni mediche.