Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ex biatleta, veterano, assistente: questi sono i tedeschi del Giro d’Italia

Ex biatleta, veterano, assistente: questi sono i tedeschi del Giro d’Italia

Ex atleta sportivo, veterano, assistente
Questi sono i tedeschi al Giro d’Italia

Dodici tedeschi parteciperanno quest’anno alla partenza del Giro d’Italia, il primo momento clou della stagione ciclistica. Forse non c’entrano nulla con la vittoria assoluta, che probabilmente andrà solo alla superstar Tadej Pogacar. Ma Simon Jeschke, Florian Liebowitz e i loro partner hanno i loro obiettivi.

Simon Jeschke (38 anni / Team: Cofidis): Lo scorso gennaio Jeschke aveva annunciato che avrebbe concluso la sua carriera al termine della stagione in corso. Il veterano ha anche fornito al suo datore di lavoro una lista dei desideri di gare a cui gli piacerebbe sicuramente partecipare. Il Giro è arrivato prima e la sua squadra ha accettato. Jeschke proverà a dare qualche ritocco anche nella sua quarta ed ultima apparizione in Italia. Lo specialista dell’arrampicata si ricompenserà anche con una vittoria di tappa nel suo tour d’addio? Questa sarà la sua seconda volta in un Grand Tour dopo aver vinto la 17a tappa del Tour de France 2015.

Maximilian Schachmann (30/Bora-Hansgrohe): Il berlinese partecipa per la prima volta a un grande tour nazionale dal Tour de France del 2022. Dopo due anni di pandemie e malattie infettive, Schachmann è di nuovo vicino al massimo della sua forma, avendo vinto due volte, tra le altre, la Parigi-Nizza. . All’inizio di aprile, Schachman ha ottenuto una vittoria assoluta al Giro dei Paesi Baschi, segnata da cadute, ma nella fase finale il corridore assoluto, che ha iniziato la gara al terzo posto, è rimasto indietro. Al Giro Schachmann sosterrà soprattutto Dani Martinez, per il quale la Bora-Hansgrohe spera in un risultato tra i primi cinque, ma oggi punterà anche alla vittoria.

Florian Liebowitz (23/Bora-Hansgrohe): Il nuovo arrivato al Giro era già da scolaro nella squadra nazionale tedesca, anche se nel biathlon. Lebowitz ha affrontato senza problemi il passaggio dallo sci di fondo alla strada. L’anno scorso, con le vittorie assolute al Tour della Repubblica Ceca e più recentemente al Tour de Romandie, quando arrivò terzo, a soli nove secondi dal vincitore Carlos Rodriguez, Lebowitz si mise sotto i riflettori per la prima volta. Il talentuoso pilota ora vuole mostrare le sue diverse abilità come pilota del Tour e come scalatore nel Tour italiano.

Phil Bauhaus (29/Bahrein – Al Muntaser): Il corridore cerca di ottenere la sua prima vittoria giornaliera in un grande giro nella 107a edizione del Giro. Nel Tour de France dell’anno scorso, non riuscì a raggiungere l’obiettivo con il secondo e il terzo posto: ora tutte le cose belle arrivano dai quinti? Il Giro di quest’anno è il quinto Grand National Tour del Bauhaus e anche il Bauhaus, che ha vinto la tappa di quest’anno, parteciperà al Tour, che inizierà alla fine di giugno.

Chi sono gli altri? Oltre a Jeschke, Schachmann, Liebowitz e Bauhaus ci sono anche Max Kanter (26/Astana Kazakistan), Jonas Koch (30/Bora Hansgrohe), Alexander Krieger (32), Marius Mayrhofer (23), Florian Storck (26/tutti Tudor Pro Cycling Team), i nuovi arrivati ​​Georg Steinhauser (22/EF Education-EasyPost), Jascha Sotterlein (31/Bahrain-Victorious) e Max Walshed (30/Jaiko AlUla). Tuttavia, sono concepiti quasi esclusivamente come assistenti dei capisquadra o, come i Valshed, dovrebbero garantire il successo del nemico.

E che dire di Emanuel Buchmann? Il fuoriclasse tedesco è assente nella formazione della Bora Hansgrohe. Ma il 31enne non riusciva a capire la decisione. “Non posso esprimere il mio disappunto e la mia frustrazione. Tutto l’anno è stato pianificato pensando al Giro e Bora mi ha persino promesso il posto di co-leader”, ha scritto Buchmann su Instagram. Incomprensibile la reazione del suo direttore sportivo Enrico Gasparotto. “Siamo stati molto chiari riguardo a Imo fin dal primo giorno e quindi siamo rimasti molto sorpresi da ciò che ha scritto su Instagram”, ha detto l’ex professionista. Il contratto di Buchmann scade a fine stagione. Un’ulteriore cooperazione sembra improbabile.

READ  Eintracht Francoforte: i tifosi della SGE hanno servito al massimo dopo la sconfitta contro il BVB: "Silenzioso, solo silenzioso"