Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

RKI: la variante alfa prevale ancora – il delta è ancora raro ال

Aggiornato il 3 giugno 2021 alle 10:00

  • Gli esperti hanno espresso preoccupazione per la variante delta Corona, scoperta per la prima volta in India.
  • Minaccia di rovinare l’estate in Germania?
  • Questo è quanto dicono le ultime analisi.

Puoi trovare informazioni più aggiornate sul coronavirus qui

La variante Corona delta (B.1.617.2), classificata come preoccupante poche settimane fa, continua a svolgere un ruolo minore in Germania secondo i dati del Robert Koch Institute. La loro quota di campioni esaminati dalla settimana dal 17 al 23 maggio è stata del 2,1%. E’ quanto emerge da un rapporto della RKI di mercoledì sera. Nelle settimane precedenti, la percentuale è salita leggermente ma costantemente al 2,4%.

Delta con la seconda quota maggiore, Alpha ha ancora il sopravvento

Secondo i dati RKI, la mutazione identificata per la prima volta in India ha in Germania La seconda quota più grande, ma con un ritardo significativo: Alpha (B.1.1.7) è intorno al 93 percento. Questa specie è stata scoperta in Gran Bretagna e si è diffusa rapidamente a livello internazionale dalla fine del 2020. Altre varianti beta (b 1.351) e gamma (p 1.) classificate come preoccupanti sono state trovate in numero inferiore.

In Germania, non tutti i campioni positivi vengono testati per le varianti a lungo termine. Come hanno scritto gli autori, il Molecular Genetic Corona Virus Surveillance Act consente il sequenziamento totale del genoma e il rimborso fino al dieci percento dei campioni positivi settimanali, dato che il numero di nuove infezioni settimanali in Germania è stato inferiore a 70.000 da circa la metà del secolo . Maggio. L’obiettivo è garantire che sia disponibile un ‘quadro completo’ delle variabili che si verificano in Germania per l’analisi e la valutazione della situazione anche a bassi livelli di infezione. Secondo la legge, nei momenti in cui il numero di casi è maggiore viene utilizzato fino al 5% dei campioni.

READ  Nigeria: l'incidente mortale del traghetto in Niger

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rinominato le varianti del virus

Le preoccupanti varianti Corona hanno recentemente preso il nome da lettere dell’alfabeto greco. I nomi neutri hanno lo scopo di impedire che vengano nominati come i paesi di scoperta. “Questa è stigmatizzazione e discriminazione”, ha dichiarato lunedì sera l’Organizzazione mondiale della sanità.

Le varianti con alterazioni genetiche associate a determinate caratteristiche come l’elevata trasmissibilità e l’alterazione della risposta immunitaria destano preoccupazione. Con la variante alfa dominante in questo paese, una persona infetta infetta in media più persone rispetto alle forme precedenti del virus. (dpa/mgb)