Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Puoi vedere questi pianeti, costellazioni e altro ancora oggi

Puoi vedere questi pianeti, costellazioni e altro ancora oggi

  1. Pagina iniziale
  2. sapere

creatura:

da: Stendardo Tanya

Luglio ha molto da offrire nel cielo stellato: si possono vedere la Via Lattea, le costellazioni globulari, le costellazioni, molti pianeti e persino le stelle cadenti. Panoramica.

Francoforte – Come a giugno, le notti di agosto sono brevi e luminose, ma puoi ancora vedere molto nel cielo notturno. Nelle regioni più scure, si può vedere la barra della Via Lattea che si estende nel cielo. La costellazione si vede meglio in agosto, quando le notti non sono così luminose. Luglio è il mese migliore per vedere le costellazioni del Sagittario e dello Scorpione. Mentre alle nostre latitudini si può vedere solo molto in basso nel cielo, si può vedere meglio più a sud, magari durante una vacanza estiva nel Mediterraneo.

Il centro della Via Lattea si trova nella costellazione del Sagittario. Ci sono anche molti corpi celesti nella costellazione che sono un obiettivo utile per il binocolo: vi si possono trovare nebulose galattiche, ammassi stellari aperti e ammassi stellari globulari. A luglio è visibile anche l’ammasso globulare più luminoso nel cielo dell’emisfero settentrionale: M13, noto anche come Ammasso di Ercole, nella costellazione di Ercole, a circa 23.000 anni luce dalla Terra. L’ammasso globulare, che contiene almeno 500.000 stelle, fu scoperto nel 1714 dall’astronomo inglese Sir Edmund Halley. A sud-est, puoi vedere il triangolo estivo, composto dalle stelle Deneb, Altair e Vega, in alto nel cielo.

Cielo stellato a luglio: Venere diventa luminosa e scompare

Puoi anche vedere i pianeti nel cielo notturno a luglio: molto è cambiato qui questo mese rispetto a giugno. Venere, il pianeta più luminoso nel cielo negli ultimi mesi, raggiungerà il suo massimo splendore il 7 luglio. È ancora a ovest la sera e può essere visto presto al tramonto grazie alla sua luminosità. Ma a luglio Venere non sarà più visibile: alla fine del mese, il pianeta vicino alla Terra tramonterà verso le 20:00. Prima di salutare Venere, puoi ancora una volta ammirare la forma della sua luna crescente con un telescopio, perché il pianeta ha fasi, proprio come la luna. All’inizio del mese la mezzaluna di Venere è spessa, ma alla fine del suo periodo è molto stretta.

READ  Rapporto sul clima globale: le emissioni di gas serra dovrebbero diminuire drasticamente in tre anni - Notizie
Cosa vedi nel cielo stellato? La panoramica mensile lo chiarisce. © imago / Immagini Stock Trek

Mercurio, il pianeta più vicino al Sole, si avvicina alla sua massima distanza dalla Terra a luglio: si sposta fino a 198 milioni di km. Tuttavia, non può essere visto questo mese. Marte può essere trovato nel cielo solo per un breve periodo: può ancora essere visto fino al 10 luglio circa, quando il pianeta saluta temporaneamente. Più o meno nello stesso periodo, il 13 luglio, inizia l’estate nell’emisfero settentrionale del Pianeta Rosso, che dura fino all’inizio dell’autunno il 12 gennaio 2024.

Giove e Saturno tornano prominenti nel cielo notturno

Mentre Marte e Venere scompaiono dal cielo notturno, altri due pianeti luminosi ritornano in forma più prominente: Giove, come secondo pianeta più luminoso del cielo, domina la seconda metà della notte. Alla fine di luglio, inizia a salire verso mezzanotte. Il più grande pianeta del nostro sistema solare fornisce anche momenti salienti per il mese. Sven Melchert della Society of Friends of the Stars (VdS) ha l’opposto il padre da IPPEN MEDIA Un suggerimento che dovrebbe riguardare solo i mattinieri o i nottambuli: “Chiunque guardi a est la mattina presto del 12 luglio vedrà lì la sottile falce di luna calante. Proprio accanto ad essa c’è una ‘stella’ luminosa: è Giove”.

Gli anelli di Saturno e le lune di Giove sono relativamente facili da osservare

Il secondo ritorno in paradiso è il pianeta Saturno. Il Signore degli Anelli sorge sempre prima e può essere visto quasi dall’oggi al domani entro la fine di luglio. Se guardi Saturno con un binocolo o un telescopio, puoi vedere gli anelli. Se metti gli occhi su Giove, vedrai uno spettacolo ricco di storia: le quattro grandi lune di Giove Io, Europa, Ganimede e Callisto possono già essere viste a basso ingrandimento. Questi sono i quattro satelliti galileiani scoperti dall’astronomo italiano Galileo Galilei nel 1610.

A quel tempo, divenne chiaro per la prima volta che esistono corpi celesti che non ruotano direttamente attorno alla Terra – una contraddizione con la visione del mondo geocentrica che la società e la Chiesa dell’epoca riconoscevano e diffondevano secondo cui tutti i corpi celesti ruotano attorno al mondo . Terra.

Luglio inizia un periodo in cui più flussi di stelle cadenti si sovrappongono. Delta Aquariids e Alpha Capricornids raggiungono entrambi il loro massimo il 30 luglio, anche se solo poche stelle cadenti provengono da entrambe le meteore. La situazione è diversa con la corrente della stella cadente Perseide, che inizia il 16 luglio. Raggiungono il loro massimo il 13 agosto, quando fino a 100 meteore all’ora possono sparare nel cielo. (fattura non pagata)