Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Proprietà petrolifera: l’Arabia Saudita rinuncia all’imposta sul reddito – Der Spiegel

Reddito in Saudita Rimarrà esentasse anche in futuro. Il principe ereditario ha detto che il regno non ha intenzione di imporre un’imposta sul reddito Mohammed bin Salman In un discorso televisivo martedì. Come molti altri regni del petrolio e del gas nel Golfo Persico, il governo saudita non impone alcuna imposta sul reddito.

Il principe ha annunciato che l’aumento dell’IVA dello scorso anno è stato progettato solo da uno a cinque anni, quindi dovrebbe essere ridotto dal cinque al dieci percento.

Il regno aumentò la tassa per compensare l’impatto delle minori entrate petrolifere sulle finanze pubbliche del governo. La mossa è stata criticata da cittadini e imprese che si aspettavano un maggiore sostegno dal governo durante la pandemia di coronavirus.

L’aumento dell’IVA è stata una misura dolorosa e odio ferire qualsiasi cittadino saudita. Mohammed bin Salman ha dichiarato: “È mio dovere costruire un futuro a lungo termine e sostenibile per i sauditi”.

Dal 2016, il governo ha voluto creare milioni di posti di lavoro attraverso le riforme economiche e rendere il paese meno dipendente dal reddito delle materie prime. I piani sono stati vanificati dalla crisi della Corona che ha causato il crollo improvviso dei prezzi del petrolio nella primavera del 2020. Recentemente, tuttavia, il petrolio greggio è stato talvolta più costoso di quanto non fosse prima della pandemia.

READ  Afghanistan: un ragazzo (9 anni) mi porta dall'altra parte della strada, perdendo entrambe le gambe in un'esplosione - notizie da fuori