Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Nastro israeliano: Apparentemente centinaia di morti dopo il bombardamento dell’ospedale – Schulz ha dovuto lasciare l’aereo a causa di un allarme missilistico

Nastro israeliano: Apparentemente centinaia di morti dopo il bombardamento dell’ospedale – Schulz ha dovuto lasciare l’aereo a causa di un allarme missilistico

Guarda il video: Israele continua gli attacchi aerei su Gaza – accordo su un cessate il fuoco nel sud.

Martedì mattina nella città di Gaza si sono verificate nuvole di fumo ed esplosioni. Israele ha continuato i suoi attacchi aerei sui territori palestinesi e le forze di emergenza hanno continuato a radunarsi al confine con Israele. Nel frattempo, c’è stato un barlume di speranza nel sud della Striscia di Gaza. Fonti della sicurezza egiziane hanno riferito che Stati Uniti, Israele ed Egitto hanno concordato un cessate il fuoco nella parte meridionale della Striscia di Gaza. L’inizio è previsto alle 8:00 (CEST), hanno detto due persone a conoscenza della vicenda. A ciò si aggiunge l’apertura del valico di frontiera di Rafah in Egitto. Un testimone oculare ha detto martedì sera all’agenzia di stampa Reuters che diversi camion carichi di aiuti umanitari erano in viaggio dalla penisola egiziana del Sinai a Rafah. Nell’ambito degli sforzi diplomatici per risolvere l’attuale crisi, martedì il cancelliere Olaf Scholz si recherà in Israele. Mercoledì è previsto un colloquio tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che Biden affermerà la sua solidarietà con Israele durante l’incontro e chiarirà che “Israele ha il diritto e il dovere di difendere il suo popolo da Hamas e altri terroristi e prevenire futuri attacchi”. Gli Stati Uniti e Israele hanno concordato di sviluppare un piano per fornire assistenza umanitaria alla popolazione civile nella Striscia di Gaza senza favoritismi nei confronti di Hamas. Nel frattempo, è fallito un progetto di risoluzione russo al Consiglio di Sicurezza dell’ONU che chiedeva un cessate il fuoco umanitario nella guerra tra Israele e il movimento palestinese Hamas nella Striscia di Gaza. Il testo, che chiedeva, tra l’altro, il rilascio degli ostaggi e il permesso dell’accesso umanitario, condannava la violenza contro i civili e tutti gli atti di terrorismo, ma non Hamas. Il rappresentante degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha accusato la Russia di sostenere l’organizzazione estremista islamica palestinese perché il progetto di risoluzione non la condanna esplicitamente.

READ  Mariupol: il negoziatore russo chiede la pena di morte per i combattenti Azov