Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’Italia sta grattando la grande sorpresa: le nazionali

Peter Hochkofler (a destra) è andato a lavorare con impegno e passione. © A. Ringuette / HHOF-IIHF

La nazionale italiana di hockey su ghiaccio ha confermato la tendenza al rialzo in Coppa del Mondo e ha lasciato la Lettonia, paese ospitante, temendo di vincere fino all’ultimo minuto della partita.

Dopo apparenti sconfitte contro Germania e Norvegia, i Azzurri hanno perso la terza presenza a Riga con un punteggio di 0: 3. Tuttavia, gli azzurri indeboliti hanno grattato più volte il pareggio prima che la Lettonia, che aveva già sconfitto il Canada durante il torneo, sfuggisse a due a vuoto. obiettivi. L’Italia ha saputo soddisfare con molta passione e disciplina tattica, ma ha perso il suo primo punto in questo Mondiale a causa di errori individuali e della mancanza di un terzo posto avversario.

Nella terza partita del girone c’è stata molta velocità dall’inizio. I principali responsabili di ciò furono i lettoni, che ben presto presero lo scettro e premettero per il comando, ma l’Italia lo tenne correttamente e ci riprovò con rapidi contrattacchi. Come nelle due precedenti gare di Coppa del Mondo Azzurri, il terzo medio deve essere il palcoscenico della regia: dopo due gol respinti dai padroni di casa per ostruzione del portiere o pattini, Martins Karsums rompe l’incantesimo al 33 ‘ . Ha sfruttato una banale schiacciata persa di Gregorio Gios in mezzo al pubblico per cedere al potentissimo Justin Fazio al secondo tentativo. Il momento clou della sezione centrale è stata la proiezione di una brutta banda di Rolands Kenins contro Phil Pietroniro, che è stato punito con una forte multa.

Il pareggio, Petan, è stato respinto

Con 0: 1, l’Italia è andata ancora bene nel secondo tempo, perché Loris Darzins e Martins Dzirkals hanno mancato il secondo gol della Lettonia con due gol di alluminio. Il rapporto di potenza sul ghiaccio era chiaramente evidente: l’Italia non era affatto senza possibilità quel pomeriggio. L’indizio migliore è stato fornito da Alex Petan, che ha raggiunto il traguardo al 42 ° minuto e ha improvvisamente vinto il primo punto molto presto – anche la Banca di Lettonia ha chiesto le prove video. Infine, il gol ben giocato è stato annullato a causa di una posizione di fuorigioco nel passaggio precedente di Daniel Frank ad Anthony Bardaro. Alla squadra azzurra però non è stato permesso di sbarcare e dopo poco tempo hanno trovato la prossima occasione grazie al Betan. Il migliore Azzurro sul ghiaccio ha fallito i rigori con una difesa elegante.

Il forte Justin Fazio ha parato 43 dei 44 tiri in porta. © HHOF-IIHF / André Rengit

Nella fase finale, l’Italia si è completamente sbarazzata dei suoi difetti giocosi in questo torneo e ora preme per un pareggio con impegno. Tuttavia, questo non ha voluto avere successo, al contrario: dopo che Fazio ha liberato il suo posto per un sesto giocatore in campo, la Lettonia ha portato il punteggio più alto. Loris Darzens e Martins Carsums hanno segnato 3-0 segnando un gol in bianco negli ultimi due minuti della partita.

>>> Qui puoi leggere l’intero corso del gioco <<

Dopo tre sconfitte iniziali, l’Italia ha ora due giorni di pausa per riempire le proprie riserve di forza. La partenza a freddo delle finali di Coppa del Mondo – quasi a causa di Corona si è dovuto annullare l’intera pre-stagione finale – ha lasciato il segno nelle Azzorre. La squadra, guidata dal sostituto allenatore Giorgio de Petenne, affronterà la Finlandia giovedì (19:15 ora del Cairo). Notizie sportive-Ticker) Combattuto per il prossimo stimato successo.

Lettonia 3-0 Italia

Lettonia: Boninov (calanenza); Robins-Palinsky, Sibolskis-Sotnix, Freiburgs-Kolda, Zell; Darzins-Abols-Daugavins, Robert Bucharest-Dzerins-Richard Bucharest, Kenins-Indrasis-Dzierkals, Karsums-Meija-Krastenbergs
Allenatore: Hartley

Italia: Fazio (acd); Spornberger-Glira, Casetti-Pietroniro, Marchetti-Miglioranzi, Soracreppa-Gios; Frank Petan Messili, Gillette Beecheler Hochkofler, Frigo-Bardaro-Magnabusco, DeLuca-Underergasseen-Galimberti
Allenatore: De Peten

strappare: 1: 0 Martins Karsums (32.08), 2: 0 Lauris Darzins (58.48), 3: 0 Martins Karsums (59.48)

programma:

POS. Squadra Giocattoli punti
1. Lettonia 3 7
2. Germania 2 6
3. Kazakistan 2 4
4. Finlandia 2 4
5. Stati Uniti d’America 2 3
6. Norvegia 2 3
7. Canada 2
8. Italia 3

Autore: fop

READ  "Il fuoco arde": Hutter lotta per il potenziamento finale dell'Eintracht in UEFA Champions League hessenschau.de