Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L'Italia riprende i Campionati del Mondo di Biathlon – Biathlon

L'Italia riprende i Campionati del Mondo di Biathlon – Biathlon

L'allenatore Alexander Enderst non vede l'ora che arrivi il prossimo campionato del mondo. ©Pierre Tissot

Portare tutti gli orologi a zero è l'obiettivo dei quattro migliori atleti italiani in vista della gara di Coppa del Mondo di venerdì. Nel quartetto azzurro manca l'Alto Adige.

Da Nove Mesto na Moravi

da:

Alessandro Fuba

L'inizio della Coppa del Mondo di mercoledì con il 10° posto nella staffetta mista è andato completamente storto. Ma giovedì nessuno della Nazionale italiana ha voluto pensarci. Dorothea Wehrer, Lisa Vituzzi e le altre azzurre hanno svolto gli allenamenti della prima giornata non agonistica all'insegna del motto: Pulisciti la bocca e vai avanti. “Non c'è tempo per il dibattito. Dobbiamo tirare la leva”, riassume Alexander Enderst di Rednown Valley prima dello sprint femminile (17:20).

Il ct dell'Italia valuta “buona” la prestazione di Ferrer e Vittuzzi nella staffetta mista, ma vede ancora ampi margini di miglioramento: “Sono sicuro che ci sarà ancora molto da fare. Se Lisa tira due volte senza sbagliare può essere in vantaggio”. Si prevede inoltre: “Doro potrà raggiungere il primo posto se sarà in buona forma in giornata. Si tratta anche di creare un buon punto di partenza per continuare”.

Bassler dovrà guardare

Le speranze più grandi sono per Vittuzzi (partente 23°), terzo sia nella classifica di Coppa del Mondo che in quella Sprint. Si scontrerà con le candidate più importanti, Ingrid Landmark Tandrevold (Norvegia), Justine Brysas Bouchet (Francia) ed Elvira Oberg (Svezia). Ma l'unica vittoria di Vittuzzi in una gara di Coppa del Mondo risale a 5 anni fa. Per Wierer (numero di partenza 16), che quest'inverno ha avuto problemi di salute, l'importante è riprendere il ritmo e stare al passo con i migliori del mondo.

Dorothea Wierer mette a punto. ©Pierre Tissot

Dietro gli atleti d'eccezione, tre giovani della nazionale delle Azzorre si sono contesi fino alla fine i restanti due posti. Alla fine, Rebecca Bassler ha fallito. Michela Carrara era già la favorita nella lotta della trilogia grazie alla sua forma migliorata, mentre le recenti prestazioni in allenamento di Samuela Komola hanno parlato a favore di Samuela Komola. “Ha avuto buoni risultati e negli ultimi giorni sembrava vivace”, spiega Enderst. Pertanto, il debutto del Basilea in Coppa del Mondo è stato rinviato. Il 22enne di Anterselva ha sfruttato l'allenamento di giovedì per prepararsi alla gara individuale di 15 km di martedì prossimo. E ora – ad oggi – è da considerarsi nominato.

Sembra preoccupata

Fino ad allora, Basler e tutti gli altri partecipanti alla Coppa del Mondo avranno gli occhi fissi al cielo. Le previsioni del tempo non sono affatto promettenti. La pioggerellina che cade da diversi giorni sugli altopiani della Boemia e della Moravia, nel sud-est della Repubblica Ceca, probabilmente porterà condizioni avverse e forti nevicate nel giorno della gara di oggi. I giorni successivi dovrebbero rimanere variabili, con pioggia e vento. Il tempo non sembra migliorare fino alla seconda settimana dei Mondiali. Poi le temperature dovrebbero tornare verso lo zero. Non solo gli atleti, ma anche il personale di servizio e migliaia di tifosi che avranno i brividi alla gara di Coppa del Mondo di oggi ringrazieranno gli dei del tempo.

Raccomandazioni

READ  Nuovo lavoro nella piattaforma di trasmissione: Rangnick diventa un esperto di DAZN - Calcio