Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

‘L’agricoltore cerca moglie – Dolly’: Felix stava aspettando che le sue signore aspettassero – TV

Cupido fa di nuovo le valigie…

La nuova stagione di “Bauer sucht Frau – International” è iniziata lunedì sera con un vero e proprio viaggio. Mentre i primi candidati potevano già ricevere la loro visita, il contadino Felix (55) in Perù ha inizialmente aspettato invano. Per le sue dame di compagnia, arrivarci è stata una vera sfida.

Molti anni fa, l’Assia emigrò a Oxabamba, fondata da coloni tedeschi, coltivando caffè nei suoi campi. Qui si sente a casa. L’unico inconveniente: una donna raramente ha trovato la sua strada in una poetessa. Ma questo deve cambiare ora.

Nella sua lettera d’amore, l’agricoltore ha scoperto due prospettive promettenti. La cameriera Monica, 48 anni, e la truccatrice Simone, 58 anni, hanno fatto il viaggio di 15 ore a Lima per conquistare il cuore dell’uomo dei loro sogni. Di cosa non avevano idea: la capitale del Perù era solo una pietra miliare.

Almeno i concorrenti possono assaggiarsi a vicenda. Monica è soddisfatta: “Simon è un po’ più grande di me”. Ma non c’è traccia delle fattorie. Ha detto loro tramite videomessaggio: “C’è ancora altro in arrivo. Ti sto aspettando”.

Giro avventuroso attraverso i bassifondi

L’avventura è iniziata con un viaggio attraverso Lima, passando per i bassifondi della città. Il primo shock femminile. Simon ha dovuto ammettere: “Non avrei mai immaginato che sarebbe stato così brutto”. La fattoria televisiva era ancora molto lontana.

Mentre un autista guidava le signore lungo le strade strette, l’aria diventava sempre più rarefatta con l’aumentare dell’altitudine. Questo è stato particolarmente difficile per Monica. Il nativo ceco si è lamentato: “Non riesco più a respirare bene. Ho bisogno di fermarmi”. Passarono ore dopo ore.


Per la terza volta, Inka Bause si incrocia con i suoi allevatori in tutto il mondoFoto: RTL / Benno Kraehahn

Fuori si stava facendo buio e si stava accumulando la nebbia. Anche Simon ha dovuto lottare con le difficoltà del viaggio. Il sassone aveva le vertigini. “Quando immagino che abbiamo ancora sei ore per guidare, mi viene un po’ di nausea. È difficile arrivare a Oxapamba”.

Dopo più di dieci ore di guida, le signore in attesa erano così sfinite che decisero di pernottare in albergo. Monica sospirò: “Oggi non possiamo andare oltre. Sono esausta. “Le membra stanche non vedono l’ora di un letto caldo. Nel frattempo, Felix sedeva nervosamente sul balcone, in attesa. Lentamente gli divenne chiaro: “Devono essere rimasti bloccati da qualche parte”.

La prossima sorpresa attende a destinazione

Al telefono, Simon picchietta il contadino: “Dobbiamo dormire in hotel e speriamo di conoscerti finalmente domani”. Io ero delusa. “Sono atterrati a Lima oggi e non verranno da me lo stesso giorno”.

Quello che ho tenuto nascosto alle donne: a destinazione, le aspetta già la prossima spiacevole sorpresa. Nella casa dell’immigrato, il serbatoio dell’acqua calda ha ceduto il fantasma. Per ora puoi fare la doccia solo con acqua fredda.

Una falsa partenza senza intoppi sulla strada del grande amore…

READ  Nuovo thriller bolzanino: "Capo" Sonja Schwarz tra omicidio e mafia sul Lago di Garda