Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Klaus Grunstedl di Liebenau è un due volte campione del mondo di tiro

Libénau. Klaus Grunstedl di Liebenau ha vinto il tradizionale singolare maschile ai Campionati mondiali di atletica leggera Bürgen 3D a Terni (Italia) e ha vinto anche il titolo mondiale con Claudia Weinberger (Voclabrück) nella competizione a squadre miste. Con due medaglie d’oro al collo, l’arciere 45enne del BSV Stoneface Archery Unterweißenbach è tornato nella sua nativa Liebenau.

“Questo è il momento clou della mia carriera finora”, afferma Klaus Grunstedl, che ha scoperto la sua passione per le riprese solo nel 2013. Nel 2017 è stato convocato nella nazionale austriaca e da allora è diventato tra l’élite assoluta nel suo sport. Nel frattempo, può indicare un’impressionante serie di medaglie di candidati nazionali e internazionali. Ai Campionati Europei in Svezia nel 2018 ha già vinto l’argento ricevendo così il titolo di Vice Campione Europeo e nel 2021 ha vinto la medaglia di bronzo a Maribor nella competizione mista. Nel 2021 e nel 2022 Grunstedl è stato anche incoronato campione d’Austria.

Sua moglie Krista è un allenatore e allo stesso tempo una grande fan

Nonostante tutto questo successo, Klaus Grunstedl pratica ancora il tiro come hobby. Il suo lavoro principale è un camionista. “Lavora, dormi, scatta, non c’è molto tempo per nient’altro”, afferma Lebenauer. “Mia moglie Krista – che è lei stessa un’eccellente tiratrice – è la mia allenatrice, allenatrice mentale e la mia più grande fan allo stesso tempo. Viviamo entrambi per sparare. Il programma a tempo pieno non sarebbe possibile senza il tuo supporto. Più tre a quattro sessioni di allenamento a settimana, saliamo a 15 campionati in tutta l’Austria ogni anno”.

WA 3D Archery è il nome dello sport in cui Klaus Grunstedl ha vinto due titoli mondiali. Non sparano a bersagli convenzionali, ma ai cosiddetti bersagli tridimensionali sotto forma di bambole di animali (di plastica) a grandezza naturale. Klaus Grunstedl dipinge archi istintivi nella classe, che sono fondamentalmente archi classici, chiamati archi curvilinei, realizzati principalmente in legno e senza scena.

READ  “Ogni partita per un infortunato”: Glasner lancia l'allarme per lo staff! | Gli sport