Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Israele: nonostante l’alto tasso di vaccinazione, lo scenario futuro è desolante

Blocco a settembre?: Nonostante l’alto tasso di vaccinazione, emerge uno scenario futuro desolante in Israele

Israele è stato a lungo considerato un modello nell’affrontare il coronavirus, specialmente quando si tratta di vaccinazione. e adesso? Improvvisamente il numero dei contagi aumenta di nuovo. Una nuova chiusura minaccia. Il mondo sta guardando Israele, dove ora stanno iniziando le vaccinazioni di richiamo.

Israele è un pioniere e persino un modello nell’affrontare la pandemia di Corona. Una frase che ho sentito molto non molto tempo fa. Dopotutto, Israele ha ricevuto rapidamente molto del vaccino e, grazie a un’impresa logistica, ha vaccinato gran parte della popolazione in una fase straordinariamente precoce.

Il tasso di infezione aumenta da 1 a più di 300 entro 40 giorni

e adesso? Quasi quattro mesi dopo che Israele ha rilanciato la vita pubblica e l’economia, i timori stanno nuovamente crescendo, parallelamente al numero di infezioni. Il governo israeliano avverte che il numero di pazienti affetti da coronavirus che devono essere portati in clinica raddoppierà ogni dieci giorni. Mentre il tasso di infezione era di 1,2 il 1° giugno, è salito a 306,8 l’11 agosto.

Consiglio per prenotare: “Prima che sia troppo tardi” (pubblicità)

Karl Lauterbach – Cosa ci minaccia se la politica non sta al passo con la scienza

Il risultato è il ritorno delle restrizioni e la necessità di un passaporto verde in quasi tutta la vita pubblica. C’è la minaccia di un nuovo blocco che potrebbe entrare in vigore all’inizio di settembre, giusto in tempo per l’inizio delle vacanze del capodanno ebraico e dello Yom Kippur (la festa della riconciliazione).

READ  La carenza di vitamina D può essere dannosa per la salute - attenzione all'assunzione artificiale

Israele sta cercando di contrastarlo e vuole incoraggiare le persone che sono già state vaccinate due volte e che hanno più di 60 anni a ottenere la terza vaccinazione. Finora quasi il 60 per cento dei 9,4 milioni della popolazione israeliana è stato vaccinato due volte. In generale, come in Germania, si registra anche lo stress vaccinale e la frequenza delle vaccinazioni continua a diminuire.

Israele lancia vaccini di richiamo: quanto sono efficaci?

In sostanza, si può notare che l’efficacia del vaccino Biontech/Pfizer diminuisce dopo pochi mesi. Dopotutto, anche con l’infezione da variante delta, secondo il Dipartimento della Salute, questo arriva ancora al 91 percento. Tuttavia, la protezione da infezioni e sintomi lievi scende al 40% nel tempo.

Consiglio per prenotare: vaccini Corona (pubblicità)

Salvataggio o rischio?: modalità di azione, protezione ed effetti collaterali del candidato

Attualmente sono state vaccinate circa 578.000 dosi del vaccino di richiamo, esclusivamente per persone con più di 60 anni e persone con sistema immunitario indebolito.

Ancora una volta, Israele sta svolgendo un ruolo di primo piano a livello mondiale attentamente monitorato. Il booster aiuta e se sì, quanto?

quale – quale”HandelsblattRapporti di dati interni da israeliano Il Ministero della Salute, secondo il quale 14 israeliani hanno ricevuto una vaccinazione di richiamo una settimana dopo COVID-19 furono feriti. Il numero non dovrebbe aumentare in campioni casuali più grandi, altrimenti i dubbi sull’efficacia dei vaccini di richiamo minacciano di crescere.

Secondo l’indagine dell’Organizzazione mondiale della sanità: il primo paziente con corona potrebbe provenire dal laboratorio di Wuhan

Meischberger ha interrogato Lauterbach in TV – ora ci sono molte critiche

frusta

READ  Sette ore ottimali: la mancanza di sonno aumenta il rischio di demenza nella vecchiaia