Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Inversione di marcia: Apple ora consente gli account sviluppatore Epic per “Fortnite”.

Inversione di marcia: Apple ora consente gli account sviluppatore Epic per “Fortnite”.

Apple ha riautorizzato un account sviluppatore Epic “Fortnite” pochi giorni dopo averlo bannato.

I creatori del gioco online “Fortnite” possono ora continuare a lavorare sul ritorno dell'iPhone nell'Unione europea. Venerdì Apple ha riaperto l'account dello sviluppatore svedese Epic Games, che era stato chiuso pochi giorni prima.

L'azienda produttrice di iPhone ha annunciato venerdì che Epic ha promesso durante le discussioni di seguire le regole della piattaforma, inclusa l'implementazione del DMA digitale. Lo sviluppatore del gioco ha quindi annunciato che avrebbe continuato a lavorare sulla sua piattaforma di download dei giochi in Europa come previsto.

Apple aveva precedentemente indicato che, dopo precedenti violazioni delle regole da parte di Epic, il diritto della società di escludere lo sviluppatore dalla piattaforma era stato confermato in tribunale. La Commissione dell'Unione Europea, che vigila sul rispetto dei requisiti DMA, ha immediatamente chiesto spiegazioni ad Apple in merito al pacchetto. Anche il commissario dell'Unione Europea Thierry Breton ha attribuito il cambiamento di Apple ai legami dell'autorità con l'azienda. Ciò dimostra che DMA raggiunge risultati tangibili, come scritto sul servizio online X.

Con l'entrata in vigore del Digital Markets Act (DMA), Apple nell'Unione Europea è stata costretta a consentire per la prima volta da giovedì il download di app da fonti diverse dall'App Store interno sull'iPhone. Epic vuole sfruttare questo per riportare in vita il gioco “Fortnite”, che è stato bandito dall'App Store dall'agosto 2020 dopo aver violato le regole, almeno nell'Unione Europea.

Mercoledì Epic ha annunciato pubblicamente la nuova controversia in un post sul blog. Di conseguenza, il 2 marzo, Apple ha vietato a Epic Games l'account di uno sviluppatore svedese creato poche settimane prima. La lettera degli avvocati, anch'essa pubblicata, afferma che Epic “chiaramente non ci si può fidare”.

READ  Safari Technology Preview 124 è stato rilasciato per i tester interessati

La lunga controversia è stata causata dal tentativo di Epic di utilizzare un trucco nel 2020 per evitare l'imposta del 15 o 30% sul prezzo di acquisto che Apple trattiene dalle transazioni nel suo App Store. Una versione dell'app con codice nascosto è stata passata ai revisori dell'app dell'azienda, consentendo agli utenti di acquistare oggetti virtuali anche tramite Apple. Apple ha cacciato il gioco “Fortnite” dall'App Store per aver violato le regole. D'altra parte, Epic è andata in tribunale negli Stati Uniti, ma ha perso in tutte le cause.

Apple è stata designata dalla Commissione dell’Unione Europea come una delle sei società “gatekeeper” soggette a requisiti di concorrenza più severi ai sensi della DMA.

Epic ha descritto il ban dell'account dello sviluppatore svedese come una ritorsione per le aspre critiche del presidente dell'azienda Tim Sweeney all'implementazione dei requisiti DMA da parte di Apple. Ha definito le regole che Apple prevede per altri mercati di app “spazzatura” e ha accusato la società di voler rallentare la concorrenza. Sweeney ha recentemente dato seguito e scritto su X che Apple stava cercando di intimidire gli sviluppatori di app.

Secondo le nuove condizioni, Apple offre tra l'altro una tariffa di 50 centesimi per ogni ulteriore prima installazione dopo un milione di download di un'app nell'arco di dodici mesi. Gli sviluppatori possono anche rimanere nel vecchio modello e distribuire le loro app solo tramite l'App Store di Apple. Tuttavia, se passassero al nuovo sistema, non ci sarebbe modo di tornare alle condizioni precedenti. Il gruppo descrive le installazioni di app da altre fonti come un rischio per la sicurezza.

READ  Su Mac e tutti i modelli di iPad? Face ID per più prodotti probabilmente

Spotify, leader del mercato dello streaming musicale, accusa inoltre Apple di voler effettuare vendite in altri mercati che non sono economicamente sostenibili per gli sviluppatori di app tramite DMA. Tuttavia, ci sono anche annunci sul lancio di mercati di app per iPhone che vanno oltre i piani di Epic.