Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I Paesi Bassi riaprono i battenti nonostante si sia verificato un evento massiccio: i medici avvertono del “ codice nero ”

Il blocco a livello nazionale termina: l’Olanda è aperta nonostante un evento tremendo: “Capisco che i tedeschi siano gelosi”

I Paesi Bassi stanno riaprendo: le aree esterne di ristoranti e negozi possono riaprire da mercoledì. E questo nonostante l’incredibile escursione di 7 giorni. Il governo fa affidamento sui vaccini, ma i medici mettono in guardia contro lo screening nelle cliniche.

Il verificarsi di 314,5 per un periodo di sette giorni oltre agli avvertimenti urgenti dei medici non impedisce ai Paesi Bassi di introdurre nuovamente un certo sollievo nella vita quotidiana e di revocare le restrizioni di Corona. Dopo ben quattro mesi di rigida chiusura da contenere Corona Pandimi I Paesi Bassi fanno un grande passo indietro verso la normalità. Il coprifuoco notturno terminerà mercoledì e negozi e ristoranti potrebbero nuovamente ricevere i clienti sui loro balconi a determinate condizioni.

“È fantastico essere tornati”, dice il venticinquenne Jonathan Dean Howeid in un caffè dell’Aia. “Gli olandesi hanno il diritto di stare fuori sugli spalti, di uscire con gli amici dopo il lavoro, di bere e mangiare”.

Mentre il tasso di incidenza per sette giorni è stato di 160,6 in Germania mercoledì, secondo il Robert Koch Institute, questo valore è quasi il doppio dei Paesi Bassi. La scorsa settimana, medici e scienziati hanno avvertito che gli ospedali erano gravemente sovraccaricati e che era imminente una situazione di emergenza.

Triage: i medici avvertono del “Codice Schwartz” nei Paesi Bassi

Il presidente della Society of Intensive Care Physicians, Diederik Gummers, ha avvertito venerdì che se il numero di infezioni non diminuirà rapidamente, il “Codice Schwartz” è minaccioso la prossima settimana. Nel caso di “Code Schwarz”, il comitato di triage ospedaliero deve identificare quali pazienti devono ancora essere assistiti. Gummers ha detto che molti ospedali nel paese sono così sovraffollati di pazienti Covid che i loro limiti di prestazione sono stati raggiunti. Secondo gli ospedali, molte operazioni, tra cui cancro e interventi al cuore, sono già state annullate.

READ  Corona e sole: come i raggi UV influenzano il processo di lesione

“Capisco che i tedeschi siano gelosi.”

D’altra parte, a Venlo, nei Paesi Bassi, la gente è contenta che ristoranti, bar e negozi riaprano i battenti. “Capisco che i tedeschi siano gelosi”, ha detto il proprietario dell’hotel Eric Schriors di Venlo Giornale “Bild”. Schreurs gestisce il ristorante “In den dorstigen Haen” nella città di 100.000 abitanti. Molti turisti tedeschi oggi vengono in città, che si trova direttamente al confine con la Germania. “Non puoi più rinchiudere le persone. Le persone vogliono uscire”, dice Shriors. Anche ora che i Paesi Bassi hanno aperto i battenti nonostante la massiccia presenza, alcuni tedeschi sono già tentati di tornare nei Paesi Bassi. E questo anche se Venlo è stato recentemente un hotspot di ghirlande.

Vaccinazione del 30 percento – I Paesi Bassi festeggiano il Giorno del Re

Tuttavia, il governo del primo ministro Mark Rutte conta sul rischio che vada bene. Il calcolo: il governo prevede che il numero di casi di Coronavirus diminuirà rapidamente a causa delle vaccinazioni. Secondo quanto riferito, circa cinque milioni di cittadini hanno ricevuto almeno una dose del vaccino. Ciò rappresenta quasi il 30 per cento della popolazione adulta, e quindi poco più della Germania. Il premier Rutte ha recentemente parlato di “rischio accettabile”.

Comunque martedì è stato meraviglioso Meteo in Il cosiddetto King’s Day nei Paesi Bassi. Molti olandesi indossavano l’arancione alla festa in onore del re, e la gente si radunava nelle strade e nei parchi e celebrava.

Affare di acquisto con un focus su Internet

Maschere FFP2 certificate a 0,99 € per maschera – ordina ora in modo semplice e sicuro!


La fine del blocco riguarda le regioni di confine nel Nord Reno-Westfalia

Evoluzione in Olanda Suscita anche preoccupazioni nelle vicine regioni tedesche vicino al confine. Perché alla luce della fine del blocco nei Paesi Bassi, c’è una crescente preoccupazione nelle regioni di confine per possibili infezioni portate dai Paesi Bassi.

Ha chiesto ai cittadini la contea di Heinsburg, non è necessario Per viaggiare E astenersi dai viaggi quotidiani. Ovviamente, non si può escludere che i tedeschi guidino nei Paesi Bassi con il bel tempo e possano contrarre l’infezione, ha detto una portavoce martedì. E ha indicato che qualche tempo fa, le regioni di confine del Nord Reno-Westfalia hanno richiesto più vaccini per prevenire questi scenari. Non ci sono state reazioni. Il direttore del distretto di Borken Kay Zwecker (CDUI residenti hanno anche chiesto di non andare nei Paesi Bassi per fare acquisti o andare al bar.

I Paesi Bassi sono stati classificati come una regione ad alta infezione dalla Germania per tre settimane a causa dell’elevato numero di Corona. Gli espatriati dal paese vicino, indipendentemente dalla loro nazionalità, devono mostrare un test Corona negativo.

Drosten sulla campagna di vaccinazione: “Dall’autunno o dall’inverno inietterete rivitalizzazione”

I gatti lo avvertono, ma il cucciolo vuole saperlo e lui si rammarica immediatamente

Lode / dpa a