Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Guerra in Ucraina: crescono le preoccupazioni per la centrale nucleare di Zaporizhia

Stato: 08/09/2022 03:05

Cresce la preoccupazione internazionale per un incidente causato dai combattimenti nella centrale nucleare di Zaporizhia in Ucraina. Un incidente avrebbe gravi conseguenze. La Russia continua a negare agli esperti internazionali l’accesso alla centrale nucleare.

La preoccupazione per la centrale nucleare di Zaporizhia occupata dai russi in Ucraina sta crescendo a livello internazionale. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha avvertito che “qualsiasi attacco a una centrale nucleare è un atto suicida”. La più grande centrale nucleare d’Europa è stata colpita più volte da missili negli ultimi giorni. Russia e Ucraina si incolpano a vicenda per questo.

Guterres ha chiesto che gli esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica potessero visitare Zaporizhia. Finora, la Russia ha rifiutato. Il capo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, Rafael Grossi, vede “un pericolo molto reale di una catastrofe nucleare” nella zona di guerra.

Apparentemente nessuna radiazione è ancora sfuggita

Tuttavia, secondo i risultati degli Stati Uniti, finora non sono state emesse radiazioni radioattive. “Continuiamo a monitorare attentamente l’attività: la centrale, il Dipartimento dell’Energia e l’Agenzia nazionale per la sicurezza nucleare stanno segnalando che i sensori di radiazioni continuano a fornire dati e fortunatamente non abbiamo visto alcuna prova di livelli di radiazioni elevati o anormali”. Lo ha detto un portavoce della casa.

Anche il Federal Bureau of Radiation Protection (BfS) non ha prove di radioattività rilasciata. “Non ci sono prove del possibile rilascio di materiale radioattivo in Ucraina”, ha detto l’agenzia ai giornali del Funk Media Group. Pertanto tutte le letture radiologiche disponibili erano “nell’intervallo normale”. “BfS non vede alcun rischio acuto di rilascio di materiale radioattivo, ma condivide le preoccupazioni per il funzionamento sicuro a lungo termine della centrale nucleare di Zaporizhia”.

READ  La NASA monitora gli incendi dallo spazio: il mondo sta bruciando

A causa della sua costruzione, gli esperti nucleari considerano Zaporizhia più sicura delle centrali elettriche di Chernobyl o Fukushima, dove si sono verificati gravi incidenti al reattore nel 1986 e nel 2011. Tuttavia, Zaporizhia probabilmente non resisterà a un attacco militare diretto.

L’incidente avrà effetti devastanti

Secondo l’ambasciatore ucraino presso l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, un incidente alla centrale nucleare a seguito dei combattimenti avrà effetti devastanti: “Quello che accadrà dopo in un raggio di 40 o 50 chilometri intorno alla centrale non sarà paragonabile a tutti gli incidenti di Chernobyl e Fukushima”, ha detto Goheng Zimbalchuk. .

Zimbaluk ha chiesto ancora una volta non solo di inviare esperti dell’AIEA a Zaporizhia, ma anche di inviare lì osservatori militari internazionali disarmati. In ogni caso, ha detto, l’Aiea dovrebbe essere sul posto entro la fine del mese. Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, un’operazione del genere richiederebbe il sostegno di Mosca e Kiev.