Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Kadyrov incontra il ministro degli esteri di Erdogan

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

creatura:

a: Badritain Polokbase

Il presidente ceceno Ramzan Kadyrov ha incontrato il ministro degli Esteri turco e capo dell’intelligence a Sochi. (Foto d’archivio) © IMAGO / Yelena Afonina

Erdogan e Putin si sono incontrati a Sochi. Apparentemente, Kadyrov è stato un bagno di sangue al Cremlino e ha incontrato diplomatici turchi di alto rango.

Sochi / Monaco di Baviera – Presidente turco Recep Tayyip Erdogan E i governanti della Russia Vladimir Putin Incontrato a Sochi per discutere Guerra in Ucraina Oltre a questioni bilaterali come la Siria. Ma, a quanto pare, c’era anche un’altra persona: il presidente ceceno e macchia di sangue del Cremlino, Ramzan Kadyrov, le cui forze hanno combattuto una guerra aggressiva contro l’esercito ceceno. Ucraina Appaiono spesso in prima linea.

A quanto pare Kadyrov non era a Sochi solo per incontrare il presidente del Cremlino Putin. Durante una conversazione di quattro ore tra Putin ed Erdogan Sembra che il presidente ceceno abbia incontrato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu e il capo dell’intelligence turco Hakan Fidan. Annuncialo su Telegram.

Il sanguinario segugio di Kadyrov durante l’incontro di Erdogan a Sochi – incontra Cavusoglu e Fidan

“Amici, durante i colloqui diretti tra Vladimir Vladimirovich Putin e Recep Tayyip Erdogan, ho incontrato personalmente il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu e il capo dei servizi segreti turchi, Hakan Fidan”, ha scritto Putin sul suo canale Telegram. È stata una “conversazione informale ricca e produttiva”. Durante l’incontro è stato concordato sulla necessità di una stretta cooperazione tra Turchia e Cecenia “su varie questioni”. Il filmato dell’arrivo di Kadyrov a Sochi è apparso sui social media.

Nel suo messaggio Telegram, Kadyrov ha anche richiamato l’attenzione sulle relazioni storiche tra i due popoli. Sei connesso attraverso molte cose, ad esempio attraverso i ceceni etnici che vivono in Turchia. Secondo Kadyrov, la parte turca vuole intensificare le relazioni con la Cecenia e spera di stabilire ulteriori contatti. Da parte sua, Kadyrov ha affermato che “le due parti beneficeranno di progetti comuni”.

READ  Superare la crisi dei sottomarini: Blinken si gode le onde a Macron

Al termine dell’incontro, ha ricevuto la visita di “ospiti di alto rango”. tacchino Sono stato invitato, ha detto. “Certo, accetterò l’invito”, confermò Kadyrov. In Turchia vogliono “discutere un’ampia gamma di questioni di cooperazione, comprese le questioni economiche”. La presenza del capo dell’intelligence turca Fidan e del ministro degli Esteri Cavusoglu ha reso l’incontro più interessante. Potrebbero anche essere state discusse le relazioni di sicurezza. Non è però una novità per Fidan accompagnare Erdogan nei suoi viaggi all’estero.

Kadyrov non è molto popolare in Turchia, ma i diplomatici turchi lo incontrano ancora

Di recente, a maggio, Kadyrov, fedele a Putin, ha invitato il presidente turco a non evacuare i combattenti del controverso reggimento Azov presso le acciaierie Azovstal nel porto ucraino di Mariupol. A quel tempo, la Turchia si presentò come un mediatore Ha accettato di evacuare i militanti ucraini dalle acciaierie. Kadyrov ha affermato che “il capo di uno Stato islamico” non dovrebbe salvare “gli assassini e gli atei di Azov” dalla punizione. Ha affermato che i combattenti dell’Azov stavano insultando “i valori dell’Islam e l’Islam stesso”. Le forze di Kadyrov in Ucraina spesso giustificano la loro partecipazione a una guerra aggressiva con la “difesa dell’Islam”..

In Turchia, invece, Kadyrov non è apprezzato da gran parte della popolazione. La ragione di ciò è la lealtà e la vicinanza di Kadyrov alla leadership russa. Quindi questa impopolarità non riguarda la Cecenia o il popolo ceceno stesso, dopotutto, la resistenza cecena alla Russia gode di una sorta di rispetto tra molti turchi. Ma per Kadyrov è vero il contrario. È considerata una ‘bambola di Russia“.Quindi l’incontro di Cavusoglu e Fidan con Kadyrov rischia di sollevare le sopracciglia tra alcuni in Turchia. (BB)