Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Gli acidi grassi Omega-3 hanno la capacità di distruggere i tumori – FITBOOK

Scienziati belgi parlano di una scoperta rivoluzionaria nella ricerca sul cancro: l’acido grasso omega-3 DHA, che si trova nei pesci e nelle alghe, agisce come un veleno sulle cellule tumorali, che a sua volta ne inibisce la crescita.

Tra gli acidi grassi omega-3, il DHA o acido docosaesaenoico è essenziale per la funzione cerebrale, la vista e la regolazione dell’infiammazione. La questione se il DHA possa anche proteggere dal cancro non è stata chiarita in modo definitivo. Ma i ricercatori dell’Università cattolica di Lovanio (Belgio) sembrano aver compiuto un altro passo cruciale in questo senso. In uno studio attuale, è stato descritto per la prima volta un meccanismo biochimico che consente all’acido grasso omega-3 DHA di rallentare la progressione dei tumori.

Precedenti indagini hanno dato le prime indicazioni

All’inizio del 2016, il team di oncologia ha scoperto che le cellule in un microambiente acido (acidosi) all’interno dei tumori sostituiscono il glucosio (zucchero) con lipidi specifici (lipidi) per proliferare. In un altro studio del 2020, il professor Oliver Veron ha dimostrato che queste cellule tumorali usano questo grasso per creare nuove metastasi, il lato infido del cancro. Questi risultati hanno portato all’attuale progetto di ricerca, che voleva scoprire come si comportano le cellule tumorali di fronte a diversi acidi grassi. Il rapporto completo su questo sarà ora sulla rivista specializzata “Metabolismo cellulare” il petto.1

Interessante anche: Differenze tra acidi grassi omega-3 e omega-6

In che modo il DHA omega-3 avvelena i tumori?

Nel giro di poche settimane, i risultati sono stati impressionanti e sorprendenti, secondo un comunicato stampa: “Abbiamo scoperto rapidamente che alcuni acidi grassi stimolano le cellule tumorali mentre altri le uccidono”. “Il DHA avvelena letteralmente le cellule cancerose!” 3- Il veleno agisce sulle cellule tumorali attraverso un fenomeno chiamato ferroptosi, un tipo di morte cellulare. Normalmente, le cellule tumorali immagazzinano i grassi in ambienti acidi come una sorta di involucro, il che li rende meno soggetti a danni. Tuttavia, nel caso di una grande quantità di DHA, le cellule tumorali sono affondate. Poiché l’acido omega-3 non può essere immagazzinato, la cellula tumorale successivamente si autodistrugge.

READ  Questo è quanto ti serve per rimuoverlo

Interessante anche: 9 alimenti che hanno dimostrato di proteggere dal cancro

Una dieta ricca di omega-3 può prevenire i tumori?

Il team ora vuole continuare a ricercare se una dieta ricca di pesce o olio di alghe (vegetariano) può fermare o addirittura prevenire la crescita del tumore negli esseri umani. Nel loro studio, gli scienziati hanno utilizzato un sistema di coltura di cellule tumorali 3-D chiamato sferoidi. Il team ha anche nutrito topi con tumori con una dieta ricca di acido docosaesaenoico. Il risultato: la progressione del tumore è stata significativamente rallentata rispetto ai topi alimentati con una dieta convenzionale.

Interessante anche: Che pesce puoi mangiare senza coscienza?

Di quanto DHA ho bisogno?

I ricercatori dell’Università Cattolica di Lovanio raccomandano: “Consumare almeno 250 milligrammi di DHA al giorno. Tuttavia, gli studi dimostrano che la nostra dieta fornisce solo una media di 50-100 milligrammi al giorno. Questo è ben al di sotto del minimo raccomandato. Con esso ” .

gonfiarsi
1. Pressemitteilung der Catholic University of Louvain (2021): Gli Omega 3 sono una tossina per i tumori
2. Vieron, O. et al. (2021): L’ossidazione degli acidi grassi polinsaturi n-3 e n-6 nell’ambiente acido del tumore porta a effetti antitumorali mediati dalla tossicità del ferro.