Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Flick up con una pubblicità per i capi del Bayern Monaco: diventa di nuovo serio quando dice addio

Il Bayern ha molti motivi per festeggiare, ma ci sono melodie serie e ponderate nei cori del prossimo torneo.

MONACO DI BAVIERA – Lo stato d’animo del Bayern Monaco di sabato si legge nelle reazioni di Kathleen Krueger. Il team manager di Monaco è già in congedo di maternità e aspetta un bambino presto. Ma l’ultima partita della stagione, contro l’Augsburg (5: 2), ha seguito nuovamente Krueger dalla panchina. Anche prima del calcio d’inizio, quando Hansi Flick, Herman Gerland, Miroslav Klose, David Alaba, Jerome Boateng, Javi Martinez e Thiago Dantas si sono salutati ufficialmente, Kruger ha pianto per la prima volta.

Quando Alaba e Boateng sono stati sostituiti, il 36enne aveva di nuovo i capelli. E comunque dopo il fischio finale.

Bayern Monaco: Perfettamente dopo la fine della stagione, dal punto di vista del Bayern c’è ancora un senso di nausea

In generale, idealmente dopo la fine della stagione nella vista della Baviera, una sensazione di nausea prevaleva nella zona dello stomaco – insieme alla certezza: qui qualcosa di molto riuscito si rompe. La domanda sorge spontanea: quando può tornare un’era come l’era di Flick? Fino a che punto possono essere sistemati deflussi come Alaba e Boateng? Joshua Kimmich è colui che potrebbe senza dubbio guidare il Bayern Monaco in una nuova era. Il 26enne è considerato il capitano del futuro. Doveva anche dire: “Ci sono personalità che hanno portato questo club dove è oggi negli ultimi nove anni. Ora dobbiamo vedere che stiamo entrando in una nuova era”.

Le ultime parole di Flick come tecnico del Bayern non sono affatto un puro inno di lode

Le ultime parole di Flick come allenatore del Monaco non erano affatto un elogio di elogio. L’ultima conferenza stampa al servizio del Bayern Monaco sarà così citata: Flick Kan: Molto diretto, sempre completamente al fianco dei giocatori. Il suo giocatore. E così le parole finali di Flick hanno mostrato ancora una volta perché l’era dei suoi sette titoli a Monaco era finita in meno di due anni.

READ  Mondiali di hockey su ghiaccio: esploso il sogno d'oro della Germania - amara bancarotta contro la Finlandia

Il prossimo Ct della Nazionale ha rilasciato ai presidenti di club alcune dichiarazioni molto chiare nell’ultima apparizione. Il suo momento più toccante sono state le sostituzioni di Alaba e Boateng. “I due hanno giocato un ruolo molto importante per me”, ha detto Flick, poi si è rivolto a Boateng: “Per me, Jerome è uno dei migliori centrocampisti in Germania. Speravo davvero che sarebbe venuto in EM. È stato il difensore più coerente per noi in questa stagione. “Ha aggiunto. Flick:” So quanto voleva restare qui, anche per via della sua famiglia “.

Hansi Flick rompe la lancia di Jerome Boateng e David Alaba

Lo stesso vale per Alaba. “David può giocare tre posti su un palcoscenico mondiale”, ha detto l’allenatore uscente del Bayern. “Ciò che lo distingue davvero sono le sue capacità sociali. Per me è il cuore della squadra. È qualcuno che prende tutti con sé e li unisce e li collega”. Per quanto riguarda la qualità della squadra dopo le tante partenze, è stato “Molto comodo”, ha detto Fleck. Ma questo non è più il suo argomento. Ma questo è per il nuovo allenatore e per la dirigenza del club.

Concludendo il suo soggiorno a Monaco, Flick ha dichiarato: “Una squadra straordinaria che ha stabilito un punto di riferimento”. Un punto di riferimento per tutti i seguenti al Bayern Monaco.

Rubriklistenbild: © Imago-Images / Martin Hangen / Foto Hangen / Foto piscina / VIA Horstmüller