Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Degenerazione maculare (AMD): la terapia con cellule staminali può aiutare i pazienti

La terapia con cellule staminali ridona speranza a chi soffre di degenerazione maculare senile (AMD): un nuovo studio sui pazienti ha ripristinato la vista, ma potrebbe volerci molto tempo prima che sia pronto per il mercato.

Le cellule staminali di embrioni umani possono offrire nuove speranze ai pazienti parzialmente ciechi. Uno studio ha ora scoperto che alcuni pazienti con gravi malattie degli occhi che sono stati trapiantati con queste cellule hanno riacquistato la vista. Contrariamente a quanto temono alcuni ricercatori, la terapia con cellule staminali non ha portato alla formazione di tumori. I risultati, ora pubblicati sulla rivista medica The Lancet, potrebbero riaccendere il dibattito sull’uso delle cellule staminali embrionali in medicina.

La ricerca cellulare è eticamente controversa

I professionisti medici ripongono grande speranza nelle cellule staminali embrionali perché sono in grado di svilupparsi in quasi tutti i tipi di cellule e in più di 200 diversi tipi di tessuto. La ricerca su queste cellule è eticamente controversa. Il motivo: di solito si ottiene solo distruggendo gli embrioni. E l’entusiasmo iniziale di molti ricercatori ha subito una grave battuta d’arresto nel 2011, quando uno studio acclamato dalla società statunitense Geron è fallito. All’epoca, queste cellule venivano iniettate nei paraplegici nella speranza che il midollo spinale ricrescesse.

miglioramento della vista

Nello studio recentemente pubblicato, le cellule retiniche sono state ottenute da cellule staminali embrionali. I ricercatori hanno quindi cercato di vedere se queste cellule potessero aiutare i pazienti con gravi malattie degli occhi. Nove partecipanti avevano la malattia di Stargardt, che si traduce in una significativa perdita della vista, e nove pazienti Degenerazione maculare legata all’età (AMD), una causa comune di cecità nella vecchiaia, le cellule staminali sono state trapiantate in un occhio. La vista di molti partecipanti è migliorata in seguito. Alcuni pazienti sono stati persino in grado di usare un computer, leggere un orologio o fare la spesa da soli per la prima volta dopo anni. Anche se i dati sono incoraggianti, gli esperti ipotizzano che ci vorranno anni prima che questi trattamenti siano pronti per il mercato.

READ  L'attuale studio: immunità a vita contro una lieve infezione corona? - Consigliere

L’obiettivo principale dello studio era testare la sicurezza dei trattamenti con cellule staminali. La società di biotecnologia statunitense Advanced Cell Technology, specializzata in medicina rigenerativa, ha prodotto le cellule e ha finanziato lo studio.