Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ciò significa che le aziende e gli investitori possono continuare ad avere successo anche in futuro

Ciò significa che le aziende e gli investitori possono continuare ad avere successo anche in futuro

Dirk Zabel ©TBF

Tecnologicamente, demograficamente e, soprattutto, geopoliticamente: il mondo sta attraversando un profondo cambiamento sotto molti aspetti. Allora come sarà l’economia tra dieci anni? Come possono le aziende e gli investitori adattarsi ai cambiamenti e mantenere il successo? I partecipanti hanno affrontato queste domande nel primo ciclo di discussioni tenutosi il 25 settembre al Think Tank Active Investing, un think tank co-fondato da TBF Global Asset Management e Donner & Reuschel.

Conclusione: soprattutto in tempi turbolenti l’impegno degli investitori attivi gioca un ruolo importante. Ciò è stato confermato da Carsten Mumme, capo economista di Donner & Reuschel, e Peter Drede, fondatore e CIO di TBF. “Gli investitori attivi possono contribuire a plasmare il mondo di domani e spostare la leva nella giusta direzione”, ha affermato Mumm. “Con ampi investimenti indicizzati, gli investitori possiedono tutti i settori nei loro portafogli, anche se non li vogliono”, ha aggiunto Dridi.

La questione di Taiwan come rischio maggiore

Jan F. Calmorgen, socio dirigente e fondatore della società di consulenza aziendale Berlin Global Advisors e autore di Geopolitical Risk. Le imprese nel Nuovo Ordine Mondiale”, i 950 partecipanti che hanno partecipato virtualmente o vivono al Ballendam di Amburgo.

Secondo Calmorgen, la guerra in Ucraina non finirà presto e, a suo avviso, la rivalità tra Stati Uniti e Cina potrebbe peggiorare. Si nota l’aumento della repressione interna nel Regno di Mezzo e i tentativi del paese di aumentare la propria influenza sulla mappa politica.

A suo avviso, al centro dell’attenzione c’è la questione di cosa accadrà a Taiwan e se la Cina rafforzerà la presa sulla repubblica insulare – e in caso affermativo, quando e in quale forma. “Ci sono osservatori che prevedono che l’accesso aumenterà entro 24-36 mesi”, ha spiegato Calmorgen. Non deve esserci una guerra. Sono ipotizzabili anche attacchi informatici, tra gli altri. In ogni caso, dal suo punto di vista, “il pericolo è maggiore di quanto immaginiamo in Germania”.

READ  Titoli con dividendi svizzeri: 15 società qualificate -> 5 finaliste

Trump tornerà alla Casa Bianca?

E gli Stati Uniti d’America? La più grande economia del mondo sta attualmente rispondendo alla crescente ricerca della Cina per il dominio globale con controlli sulle esportazioni, restrizioni commerciali e restrizioni sugli investimenti in Cina, ha spiegato Kalmorgen. Particolare attenzione è rivolta a tecnologie come i semiconduttori e l’intelligenza artificiale. Non c’è dubbio su questo approccio duro a Washington: “Vediamo un’enorme polarizzazione nella politica americana – ma tutti sostanzialmente concordano sulla loro posizione sulla Cina”.

Il nuovo residente di lunga data, Donald Trump, potrebbe presto trasferirsi alla Casa Bianca. Secondo la valutazione dell’esperto, la probabilità di ritornare dopo le elezioni del prossimo anno è del 50% – “anche se ciò può sembrare ridicolo”, ha detto riguardo alle numerose procedure legali. In questo caso, il mondo dovrebbe prepararsi a ridurre gli aiuti all’Ucraina, a ridurre il proprio impegno nei confronti della NATO o addirittura a ritirarsi dall’organizzazione, e a fornire meno risorse per la protezione del clima. In breve: “Può essere violento”.

Gli investitori sostengono attivamente le aziende

Cosa significano per gli investitori le tante incertezze e rischi? I partecipanti al think tank Active Investing sono d’accordo: per investire con successo, gli investitori devono impegnarsi attivamente con le aziende, le loro strategie e gestire i loro rischi. Sabine Hampel, responsabile della gestione del portafoglio presso Asset Management EB-SIM GmbH, lo ha sottolineato nel dibattito seguito alla presentazione di Jan F. Calmorgen e moderato da Leila Somma, fondatrice e amministratore delegato della società di consulenza sulla trasformazione Play to Change GmbH: “Tu Dobbiamo parlare con l’azienda. Come ci si adatta ai rischi? Questo è possibile solo con una gestione attiva.

READ  Kolmar BNH, azienda leader della Corea del Sud specializzata nella produzione di HemoHIM, dedica oltre il 2% delle sue vendite annuali alla ricerca e allo sviluppo

Per Carsten Maugham sono necessari anche investimenti attivi, soprattutto in tempi di turbolenza. “Molte cose a cui eravamo abituati stanno cambiando. Il modello di business tedesco si è adattato perfettamente alla situazione degli ultimi 30 anni. C’è stata pace e guadagni energetici a basso costo.” sono stati aperti nuovi mercati di vendita. “Ora la situazione è diversa e le aziende devono adattarsi: “Il grano verrà separato dalla pula. Gli investitori devono trovare aziende che continueranno ad avere successo in futuro.

Stabilire obiettivi e determinare misure

Affinché le aziende possano continuare a fare buoni affari tra qualche anno, devono adattarsi alle nuove condizioni. Tuttavia, questo è spesso difficile per loro: “Spesso reagiscono solo quando non c’è altra opzione”, osserva Christine Kirbach, Chief Human Resources Officer (CHRO) presso Elektrobit Automotive GmbH. Ciò ha delle ragioni nella psiche umana: è difficile intraprendere azioni i cui effetti si manifesteranno solo a lungo termine, come spiega l’autore dei libri “33 Tools for the Digital Age” e “The Future (With) Employees” . Pertanto, Mumm difende l’immagine bersaglio. Devi chiederti dove vuoi andare. “Sulla base di ciò si potrà pensare a come arrivarci e adottare misure concrete”.

A proposito di misure concrete: cosa bisogna fare in Germania per evitare di restare indietro? Peter Derrière rivolge una richiesta concreta ai politici: “Nelle scuole si insegna tutto, ma non la finanza”. Questo deve cambiare. Christine Kirbach chiede anche “istruzione, istruzione, istruzione – e non solo nell’arena dei mercati dei capitali”. Per Sabine Hampel ognuno può contribuire con la propria parte ad un futuro positivo. Carsten Maugham sottolinea che un maggiore ottimismo non può far male: “Alla gente non piacciono queste fasi di trasformazione. Ma dobbiamo muoverci e dobbiamo guardare positivamente alle nuove tecnologie e al futuro.

READ  L'azienda tedesca di cucine è insolvente: questi settori verranno probabilmente dismessi

Circa l’autore: Dirk Zabel è amministratore delegato di TBF Global Asset Management.