Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Böhmi Bruzelt: uno spettacolo di cucina senza troppe storie

Aggiornato il 7 agosto 2021 alle 20:22

Jan Boomermann canticchia di nuovo. Questa volta ha come ospite Riccardo Simonetti nel suo nuovo programma di cucina “Böhmi sizzles”, che inizia con un grosso handicap in cucina. Questo è probabilmente il motivo per cui l’ultima versione di “Böhmi sizzle” sarà di nuovo così leggera.

critica

A partire dal cristiano fottuto

‘Per trovare un po’ di equilibrio emotivo’: Jan Boehmermann, satirico della ZDF, ha spiegato nei primi due episodi perché ora sta facendo un programma di cucina. E, in effetti, non c’è ancora stato alcun accenno di sarcasmo nel nuovo programma di cucina di Boomermann, e niente di politico. In alternativa, “Böhmi sfrigola” è più un’imitazione di “alfredissimo!” di Alfred Böhlic. , dove il padrone di casa getta nella padella solo le verdure e non i suoi ospiti.

E così impari molto durante il condimento, il tritare e lo sfrigolio che non puoi leggere su Wikipedia. Nell’episodio precedente, ad esempio, Böhmermann vorrebbe fare un grande musical dal vivo un giorno su ZDF, con tutto zip e zip. O che Motsy Mabuse ha addestrato la figlia di Joachim Lambi e così è entrata in Let’s Dance.

Puoi trovare altre notizie in TV e in streaming qui

No, “Böhmi sizzles” è uno show di cucina completamente naturale e completamente innocuo in cui puoi effettivamente trovare un po’ di equilibrio emotivo tra tutti i format delle celebrità nella vita privata. E quando Jan Böhmermann saluta il suo ospite più giovane con “Non conosco nessuno a cui non piaccia Riccardo Simonetti”, puoi star certo che nulla cambierà nel terzo episodio di “Bohemy Sizzling”.

READ  Jessica Biel parla per la prima volta del suo bambino "segreto"

Nulla è cambiato neanche nel gusto di Böhmermann. Negli episodi uno e due, c’era manzo e rapa con pipì e nell’episodio tre, Boomermann vuole riprovare il classico, questa volta italiano: gli spaghetti alla bolognese. Simonetti ha anche un classico italiano sui fornelli, ma è anche molto personale. Ha le lasagne perché questo è “il cibo che è stato servito al mio compleanno, a Capodanno, in una specie di festa”.

Riccardo Simonetti: ‘Non ho mai cucinato davvero’

Sembra una serata italiana con uno scatto personale, se Simonetti all’inizio non avesse fatto una semplice confessione: “Non ho mai cucinato. Io stesso non ho una cucina in casa. Per questo non ho idea di cosa” in realtà sto facendo qui.” Non sembra molto promettente, almeno dal punto di vista culinario, ma Simonetti non è affatto la prima persona in TV che non ha idea di cosa sta facendo.

A volte l’ignoranza è un prerequisito per un po’ di varietà ed eccitazione. Dopotutto, il mondo culinario televisivo è pieno di persone molto ambiziose, per le quali parlare di ingredienti e metodi di preparazione è più un’espressione di attitudine che una vera competenza. Quindi l’ignoranza può essere rinfrescante e offrire i migliori momenti della TV.

Tuttavia, uno spettacolo di cucina rimane uno spettacolo culinario e quindi Boomermann giustamente chiede: “Ma hai portato un piatto con te?” Simonetti dice con la massima franchezza quando si tratta del risultato delle sue lasagne autoriflessive: “Ho portato con me un’idea per un piatto: ‘Sono uno chef che aiuta molto attento’. In altre parole: Boomermann deve cucinare il suo anche un piatto. Ma ha trovato un compromesso: fanno un sugo. Bolognese, Simonetti dovrebbe usarlo per le lasagne, Böhmermann per gli spaghetti.

Bares for Rares, Horst Lichter, ZDF, Antiques, Scrap and TV Shows

In “Bares für Rares”, il venditore Melchior Wolff di Berlino presenta un supporto murale per suo nonno che ha ricevuto da un amico pastore. Il nipote non sapeva molto della tenuta di famiglia, fino a quando l’esperienza di Albert Mayer non gli aprì gli occhi.

READ  La Squadra Azzurra raggiunge la finale del Campionato Europeo: per un'Italia diversa - sport

In termini di cucina e gastronomia, questo episodio di “Bohemy” è piuttosto discreto, quindi ciò che è veramente interessante, come negli episodi precedenti, è ciò che impari dagli ospiti. C’è un motivo se Simonetti non sapeva cucinare, e quindi ha preferito trasformare la sua cucina in un ripostiglio per le sue scarpe: “Il cibo non ha mai avuto un ruolo così importante nella mia vita. In qualche modo non ho mai imparato a fare in modo che il cibo sia qualcosa di prezioso”.

“Böhmi sfrigola”: è più una conversazione che un serio programma di cucina

Invece, il suo tempo come modello tendeva a distoglierlo dalla preparazione del cibo. Nella modellazione, il cibo è una cosa “sgradita”. Di conseguenza, considerava anche la magrezza eterna un “peso incredibile” e solo in seguito apprese che “la fame non è un sentimento per cui vale la pena lottare”.

Chiedendo “Come lo fai con la densità dei tuoi capelli?” Boomermann tende ad argomenti più leggeri, quindi Simone può parlare un po’ del fatto che la cosa più importante è la “dimensione della radice” e che divide i suoi lavaggi settimanali perché ha i ricci lunghi e “se non li asciugo con il phon, rimarranno idratati per un giorno o due.” Ancora più profonde sono le sue storie sulla festa di Berlino e sulla vita della droga, in cui ha già perso molti amici.

Quindi questo episodio di “Böhmi sizzles” è più una chiacchierata che un serio programma di cucina. Show di cucina senza fronzoli. Ecco perché qui possono nascere dialoghi che non sentirete mai in altri programmi di cucina: “Sa di vino?” chiede Simonetti, quando sorseggia la bevanda di accompagnamento, Boomermann risponde: “Non ne ho idea, non ho mai bevuto vino .”

READ  Harry e Meghan condividono una nuova foto di Archie

“Böhmi sfrigola”, ogni venerdì dalle 10:00 presso ZDF Media Library e il sabato alle 19:45 su ZDFneo.

A poco a poco, molti programmi TV popolari stanno tornando dalle vacanze estive. L’anno televisivo continua e si avvia verso il boom finale. Ci saranno un paio di rimonte, reboot e addii. Panoramica – senza pretese di completezza!