Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La NASA fa una scoperta sorprendente su Marte: “È davvero sconcertante”

La NASA fa una scoperta sorprendente su Marte: “È davvero sconcertante”

  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Insiste

Il rover Curiosity della NASA fa una scoperta sorprendente in un ex lago su Marte. La ricerca è sconcertante: da dove viene l’ossigeno di cui abbiamo bisogno?

Los Alamos – Secondo la NASA, il minerale manganese è presente sulla Terra “L’eroe sconosciuto dell’evoluzione della vita”. Ora il rover Curiosity su Marte ha trovato ossido di manganese in quantità sorprendentemente grandi sul Pianeta Rosso, ponendo un mistero ai ricercatori. “L’ossido di manganese è difficile da formare sulla superficie di Marte, quindi non ci aspettavamo di trovarlo in concentrazioni così elevate”, spiega Patrick Gasda del Los Alamos National Laboratory.

Un team guidato da Gasda ha fatto questa scoperta usando la “curiosità”. Nella rivista specializzata Giornale di ricerca geofisica: Pianeti pubblicato. “Sulla Terra, questi tipi di depositi esistono continuamente perché gli alti livelli di ossigeno nella nostra atmosfera sono creati dalla fotosintesi e da microbi che catalizzano queste reazioni di ossidazione del manganese”, afferma Gasda in un articolo. avviso. Tuttavia, non ci sono prove di vita su Marte e non è chiaro come venga prodotto l’ossigeno (essenziale per l’ossidazione del manganese) nell’atmosfera marziana.

Il rover Curiosity della NASA rileva l’ossido di manganese su Marte: un segno di vita?

“È davvero sconcertante il modo in cui l’ossido di manganese si forma e si concentra qui”, conclude Gasda. “Questi risultati indicano processi più grandi nell’atmosfera marziana o nelle acque superficiali e mostrano che è necessario fare di più per prevenire l’ossidazione”. sono stati recentemente scoperti sul suolo marziano. Si tratta di una scoperta importante per la ricerca.

La navicella spaziale Curiosity della NASA ha scoperto l’ossido di manganese al centro del cratere Gale, dove è atterrata nel 2012 e da allora lo ha esplorato. Per fare ciò, il rover “spara” rocce interessanti da indagare utilizzando, tra le altre cose, i laser. Piccoli pezzi evaporano: Curiosity analizza quindi la nuvola di vapore utilizzando qualcosa chiamato ChemCam. Il gruppo di ricerca ha scoperto che l’ossido di manganese costituisce quasi la metà delle rocce analizzate.

Il rover è rimasto
Il rover Curiosity della NASA è attivo su Marte dal 6 agosto 2012 e continua a deliziare i suoi fan sulla Terra con selfie come questi. Nel frattempo, fornisce ai suoi gruppi di ricerca sulla Terra numerosi dati provenienti dal Pianeta Rosso. © NASA/JPL-Caltech/MSSS

Curiosity trova ossido di manganese sulla riva di un presunto lago marziano

Il gruppo di ricerca presuppone che il luogo in cui Curiosity ha scoperto l’ossido di manganese dovesse trovarsi sulla riva di un lago. Si dice che lì un fiume sfociasse nel lago. Sulla Terra sono state rinvenute rocce ricche di ossido di manganese anche sulle rive di laghi poco profondi.

L’astrobiologo Manasvi Lingam, che non è stato coinvolto nello studio, spiega che le rocce appena scoperte su Marte sono “un’ulteriore prova della presenza di acqua liquida su Marte in passato, che è benefica per la vita”. Di fronte al cancello Scienza in diretta. “Questo lavoro fornisce prove a sostegno dell’abitabilità”.

Il rover della NASA offre uno sguardo all’ambiente abitabile su Marte

“L’ambiente del Lago Gale, come rivelato da queste antiche rocce, ci offre uno scorcio di un ambiente abitabile simile ai siti odierni”, afferma Nina Lanza, ricercatrice principale dello strumento ChemCam di Curiosity. “I minerali di manganese sono diffusi nelle acque poco profonde. L’acqua dei laghi terrestri è ricca di ossidazioni ed è straordinario trovare caratteristiche così distintive sull’antico Marte.

Il rover Curiosity della NASA non è solo su Marte: anche il rover Perseverance sta esplorando il Pianeta Rosso, ma in una regione diversa. Lì decifrò effettivamente il passato dell’acqua su Marte e scoprì una pietra che superava tutte le scoperte precedenti. (fattura non pagata)

READ  Alleviare lo stress grazie alle terme - Winter blues? Allora fallo come questi macachi: la conoscenza