Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

img

Aziende – Le vendite dei grandi magazzini sono diminuite di un terzo in 20 anni

Grande magazzino (archivio), tramite l'agenzia di stampa dts

.

Wiesbaden (agenzia di stampa DTS) – La crisi dei supermercati in Germania che dura da molti anni si manifesta in un calo significativo delle cifre relative alle vendite e all'occupazione. Nel 2023, i supermercati e i grandi magazzini realizzeranno, al netto dei prezzi, il 34,8% di vendite in meno rispetto al 2003, ha annunciato lunedì l'Ufficio federale di statistica (Desatis).

Nello stesso periodo, il commercio al dettaglio di articoli di cartoleria è riuscito a registrare un aumento complessivo delle vendite dell'11,3%, mentre gli ordini per corrispondenza e le vendite online sono aumentati del 170,1% in termini reali. Mentre nel 2022 il settore dei grandi magazzini e dei grandi magazzini si è ripreso dalla crisi degli anni della pandemia con un aumento reale delle vendite del 13,1% rispetto al 2021, nel 2023 le vendite sono diminuite nuovamente del 3,9% in termini reali rispetto all’anno precedente. Oltre ai negozi classici vengono presi in considerazione anche negozi con assortimento merceologico misto e focalizzati su articoli non alimentari.

Il calo delle vendite è stato accompagnato da un calo a lungo termine del numero dei dipendenti nei supermercati. Nel 2023 il numero dei dipendenti in questo settore del commercio al dettaglio è inferiore di un quinto (21,7%) rispetto al 2003. Negli ultimi due anni si è registrato anche un calo del numero dei dipendenti a causa del Corona- connessa recessione nel 2020 (-2,4% rispetto all’anno precedente) e nel 2021 (-1,8% rispetto all’anno precedente) si osserva uno sviluppo opposto: nel 2022 l’occupazione nei grandi magazzini è aumentata del 3,9% rispetto all’anno precedente l’anno precedente e nel 2023 di un ulteriore 5,2%.

READ  Una società tedesca dichiara fallimento

I grandi magazzini in precedenza fungevano da parte centrale dei quartieri commerciali del centro città e da importante attrazione per i consumatori nel commercio al dettaglio fisso. Tuttavia, a causa del suo andamento negativo delle vendite a lungo termine, tende a svolgere un ruolo speciale tra i settori del commercio al dettaglio, particolarmente apprezzati nei centri urbani.

Nel 2023 il solo settore del commercio al dettaglio di libri ha registrato perdite simili, con un calo delle vendite reali del 44,1% rispetto al 2003. Al contrario, le vendite al dettaglio di abbigliamento (+4,6%), giocattoli (+6,0%) e orologi e gioielli (+9,1%) sono rimaste stabili. ) ha mostrato uno sviluppo leggermente positivo delle vendite durante lo stesso periodo. Secondo gli statistici, in 20 anni il commercio al dettaglio di scarpe e pelletteria ha aumentato il proprio fatturato del 40,5%, mentre nel 2023 il commercio di elettronica di consumo ha registrato un aumento del fatturato del 175,7% rispetto al 2003.

Home page