Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Anteprima di Miami di Analysis: Nessun progresso alla Mercedes

1:57

Prima dell’analisi a Miami

Questo ci porta alla fine del bar di oggi. Non preoccuparti: torneremo da te lunedì mattina per lavorare tranquillamente sugli altri argomenti alla premiere di Miami

Naturalmente c’è di più nel nostro portale e ora Kevin Schoren e Christian Niemervall sono già in contatto Sul canale YouTube di Formel1.de Con un’ottima analisi video.

Per oggi sono previsti i seguenti argomenti:

La collisione di Vettel con Schumacher
Red Bull: velocità massima davanti alla Ferrari
– Mercedes: Russell fa 4-1
Alonso si scusa
Gasly vs Norris: un incidente di gara?
Conclusione: come ci è piaciuta Miami?
– Domande dei membri del canale dalla chat dal vivo

Divertiti e ci vediamo dopo


1:49

Bottas: Avrei tenuto Hamilton dietro di me

Il finlandese pensa che sarebbe arrivato quinto senza la safety car. Non vede motivo per cui non dovrebbe tenere Hamilton dietro di sé fino alla fine della gara. “Fino a quando [zum Safety-Car] Tutto è andato molto bene”.

Ma la safety car ha dato a Russell l’opportunità di montare “pneumatici nuovi”. “Questo ha cambiato tutto”, spiega. Di conseguenza, Bottas ha commesso l’errore sotto pressione e ha dovuto far passare i due piloti Mercedes.

“Quindi la safety car è stata un po’ sfortunata per me. Ma è così”, ha scrollato le spalle.


1:37

Gazily: Voleva lasciare più spazio

Prima abbiamo sentito Norris e Alonso, ora tocca a Gasly. Il francese ha spiegato che la sua auto è stata danneggiata così gravemente nell’incidente di Alonso che non ha potuto sterzare correttamente in seguito.

Questo a sua volta ha portato alla collisione di Norris. Ha comunque cercato di “sterzare l’auto il più a destra possibile”. “Ho cercato di fare spazio a tutti”, afferma Gasly. Con quello, c’era una connessione.

Alzò le spalle, “Non so dove andare”.


1:29

Russell: Sapendo che siamo stati fortunati

A proposito di gioco d’azzardo: questo vale per i compagni di squadra di Hamilton, che hanno speculato su una safety car. “Quando succede qualcosa del genere, sembri un genio”, dice Russell, ma ammette di essere stato “fortunato” alla fine.

“Questo è quello che succede quando prendi una tattica diversa. Abbiamo un P7 e non c’era motivo di fermarci. Quindi puoi semplicemente rimanere lì e sperare che succeda qualcosa”, ha detto Russell.

READ  Visita "La Vecchia Signora" - Südtirol News

“Tuttavia, non siamo stati in grado di spingere il ritmo che abbiamo mostrato venerdì. Ma siamo stati meglio di sabato, anche se lontano da venerdì. Dobbiamo ancora capire perché”, dice.


1:21

Hamilton: Cosa stava succedendo alla radio?

Il campione del record non era contento perché la squadra voleva che decidesse se scavare durante il periodo della safety car. Perché ci sono state così poche polemiche alla radio?

“Non hai tutte le informazioni sulla pista”, spiega, aggiungendo: “Quindi quando hai la responsabilità di prendere una decisione, è come se stessi giocando d’azzardo. E questo non mi piace”.

Quindi ha chiesto alla squadra di prendere una decisione.


1:11

Peres ha perso dieci chilometri all’ora

Il problema del sensore può essere risolto. Ma Peres riferì che in seguito stava ancora perdendo 10 chilometri all’ora nello stretto. Ecco perché alla fine non ha avuto la possibilità di ottenere un P3, nonostante le gomme nuove.

“Purtroppo non sono riuscito ad avvicinarmi a Carlos nemmeno con il DRS. Il deficit sullo stretto era troppo grande”, dice, spiegando che con un “motore normale” avrebbe potuto vincere alla fine.

A causa di problemi tecnici, è stata una “brutta gara”.


01:02

La punizione di Alonso

Siamo andati fuori bersaglio: l’avvertimento non è bastato, Alonso ha ricevuto altri cinque secondi di penalità perché era in vantaggio uscendo di pista. Questo lo farà uscire dai punti!

Albon eredita il nono posto e Stroll, decimo, fa ancora punti. Ecco la breve spiegazione dell’intero host:

Gli steward hanno esaminato le prove video e hanno stabilito che l’auto 14 ha lasciato la corsia alla curva 14 e aveva un vantaggio permanente.


00:57

Bottas: Frena un po’ troppo tardi

Il finlandese è rimasto a lungo al quinto posto, ma alla fine ha perso due posizioni a causa di un errore dai piloti Mercedes. “Ho frenato un po’ troppo tardi. Ho appena mancato la vetta”, dice.

Questo era già abbastanza per guidare nella sporcizia vicino alla linea perfetta. Respirando profondamente: “Ho preso quello che c’è nel muro. Per fortuna niente si è rotto o fatto buchi”.

READ  Pronostico, pronostici e quote Turchia vs Italia 11.06.2021

“E’ un peccato che non abbiamo ottenuto il P5, ma il P7 è ancora buono”, ha detto Bottas. Nel Mondiale l’Alfa Romeo quinto è ancora davanti ad Alpine.


12:50

Alonso: Scusa per le rondelle

A proposito di Gasly: ​​Abbiamo precedentemente riferito che Alonso si era scusato con i francesi. Ora abbiamo anche lo spagnolo nella dicitura: “E’ stata colpa mia. A me è capitato qualche volta”.

“Mick è andato in testacoda a Imola e mi ha rovinato la gara – ha detto il due volte iridato – Oggi ho frenato troppo tardi e ho rovinato la gara di Pierre. È stata colpa mia e mi dispiace per lui”.

“E’ difficile non finire la gara dopo che qualcuno ti ha toccato da dietro”, sa per esperienza personale e spiega, “è stato sfortunato. È stata colpa mia”.


00:44

Norris: l’incidente di Gazelle è “semplicemente sfortunato”

Il pilota della McLaren non vede la colpa dell’incidente di per sé. “Voglio parlare con lui prima per capire cosa è successo”, ha detto Norris. A lui sembrava che Gasly fosse andato alla deriva nella sua direzione.

Alla fine l’incidente è stato “semplicemente sfortunato” perché l’auto di Gasly era già danneggiata dopo il precedente contatto con Alonso. Una benedizione sotto mentite spoglie: più di un P8 oggi non sarebbe stato possibile nemmeno senza l’incidente”, ha detto Norris.

“Fortunatamente, non abbiamo perso molto”, dice. “Ma pochi punti sarebbero stati meglio di niente…”


12:38

Manovra di sorpasso per la vittoria…

…Di nuovo disponibile qui nel video!


00:35

Schumacher: Miglior gara dell’anno

Questo rende l’incidente doppiamente problematico. “Penso che finora sia stata la nostra migliore gara dell’anno”, spiega Schumacher. “Ovviamente non è stato il giorno che speravamo”, ammette il team manager Gunther Steiner.

Perché anche Magnussen è andato a mani vuote. “E’ stata la gara più difficile che abbia mai guidato. Faceva un caldo incredibile”, dice il danese. Recentemente, anche la sua ala anteriore è stata ferita.

“La velocità in macchina era lì”, ha detto Steiner con rabbia. Alla fine hai avuto di nuovo “sfortuna”. Alla Coppa del Mondo, Haas è ancora solo all’ottavo posto. Avrebbe potuto essere di più.

READ  Bundesliga tedesca domenica: ecco perché il campionato non giocherà il 1 maggio - due partite lunedì - Bundesliga tedesca


00:26

Hamilton: Nessun progresso alla Mercedes

“Purtroppo avevamo la stessa velocità della prima gara”, riassume il britannico e spiega: “Purtroppo non siamo migliorati in queste cinque gare”. Anche oggi è finito dietro al compagno di squadra.

“George ha fatto un ottimo lavoro nella prima missione”, dice. Poi Russell è stato fortunato con la safety car. “Guardando indietro, la gomma dura era la migliore – ha detto Hamilton – Forse avremmo potuto iniziare con quella”.

Ma alla fine hanno segnato punti importanti per la squadra con P5 e P6.


00:21

Sainz: Avevo bisogno di questa gara

Dopo i due precedenti fallimenti, lo spagnolo ha chiarito in PK di “aver bisogno” di questa gara. Alla fine ha dovuto completare di nuovo l’intera distanza di gara, per la sua forma fisica e la comprensione dell’auto.

Oggi ha commesso “qualche errore” perché ancora non ha capito bene la nuova Ferrari. Naturalmente, i chilometri sono più importanti. E oggi è stato finalmente in grado di rilassarsi di nuovo.


12:16

Verstappen: Non ho fatto esercizio fino all’inizio

Ci teniamo al vincitore della gara, che ha rivelato in una lotta tra i primi 3 che non si è allenato una sola partenza per tutto il fine settimana. Quindi non aveva idea di cosa aspettarsi. Tuttavia, è bastato per rompere direttamente una delle Ferrari.

A proposito, non vuole lamentarsi della safety car che lo ha derubato completamente dei proiettili. Del resto ha già utilizzato la safety car in altre gare. Certo, l’anno scorso mi è venuta in mente Abu Dhabi…


00:12

Pilota ufficiale del giorno…

…è diventato di nuovo Verstappen oggi, tra l’altro. Anche la sua serie curiosa è continuata: se l’olandese ha visto la bandiera quadrata quest’anno, ha vinto anche lui. Questo è successo tre volte. Nelle altre due gare è andato a mani vuote.