Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Un metodo sportivo speciale: il nuovo quotidiano altoatesino

Foto: 123RF.com

In Italia, a partire dall’autunno, circa 2.000 insegnanti di sport formati insegneranno nelle scuole primarie. Non così in Alto Adige. Perché le persone vanno per la loro strada in questo paese.

di Lisa Lange

Da molti anni si discute in Alto Adige ma anche a livello nazionale sulla nomina di insegnanti di educazione fisica nelle scuole primarie. Più e più volte, i rappresentanti degli insegnanti di educazione fisica hanno rinnovato le loro richieste che anche gli insegnanti di educazione fisica formati nelle scuole primarie insegnino agli studenti. Finora senza successo.

In Italia in autunno avverrà un grande cambiamento. A partire da settembre, circa 2.000 insegnanti di educazione fisica insegneranno nella quinta classe della scuola elementare. Un anno dopo, nell’autunno del 2023, verrà aggiunta la quarta elementare. “Si tratta di un passo importante”, conferma Monika Brusliner, responsabile del Gruppo di Preoccupazione per insegnanti di sport dell’Alto Adige. “Lo studio è iniziato nel 1986, e in quel periodo abbiamo organizzato un sit-in a Verona dove gli insegnanti di educazione fisica insegnano educazione fisica e attività fisica nelle scuole primarie”, ricorda il capo del gruppo di advocacy per insegnanti di educazione fisica in Alto Adige. Adesso la Roma ha finalmente fatto un passo nella giusta direzione e allo stesso tempo ha aumentato il numero delle lezioni sportive.

Secondo Monika Brosliner, gli insegnanti di sport in Alto Adige hanno già avuto successo negli ultimi anni. “Abbiamo consulenti specializzati nella scuola primaria che hanno completato una formazione piuttosto impegnativa e poi aiutano i loro colleghi”, spiega Monika Prossliner. Secondo la Cattedra dell’ISSL si tratta di un progresso rispetto alla situazione precedente, ma a questi docenti mancano anche gli studi universitari. “Questo è stato sicuramente un po’ di aiuto, dato che le scuole elementari continuano a dire: ‘Se non sei bravo, non andiamo a ginnastica’”, dice l’insegnante di sport. “Molti insegnanti di scuola elementare hanno paura che stia succedendo qualcosa alla loro educazione fisica o che non indossano la tuta”, critica la critica Monica Brusliner.

READ  Calcio - "l'orologio" sfrutta come energia - Nessun allarme Pandev - Sports

Il preside della scuola regionale Sigrun Falkensteiner comprende che l’aumento del numero di lezioni di educazione fisica nelle scuole primarie e la questione delle qualifiche degli insegnanti sono dibattute da anni, ma l’argomento è stato ripreso in Alto Adige qualche anno fa. “Abbiamo aumentato il numero di ore di sport in Germania e ora sono previste due ore di esercizio e sport in tutte le aree”, spiega Sigrun Falkensteiner. Questo cambiamento può essere fatto, afferma Falkensteiner, perché l’Alto Adige è responsabile delle linee guida quadro nelle scuole primarie. “Allo stesso tempo, negli ultimi anni abbiamo tenuto tre corsi di formazione per insegnanti di scuola primaria nel campo dello sport, in cui partecipanti provenienti da tutto il Paese hanno ottenuto qualifiche aggiuntive per aumentare la qualità dell’educazione fisica”, spiega. Falkensteiner. A causa dei distretti scolastici, è già possibile per gli insegnanti delle scuole medie frequentare le scuole elementari per diversi progetti o fare lezioni a staffetta.

La situazione iniziale in Alto Adige è diversa da quella del resto del Paese, assicura il preside della scuola statale, motivo per cui questa innovazione non è stata adottata. “Ciò che ci distingue è anche il fatto che più della metà delle scuole primarie in Alto Adige sono scuole regionali, con più classi insegnate più o meno contemporaneamente”, spiega Sigrun Falkensteiner. “E anche qui dobbiamo stare attenti a non finire con le scuole di serie A e di girone B, secondo il motto: gli insegnanti della scuola primaria insegnano sport ed esercizio alle estremità e dove c’è una scuola media, gli insegnanti di sport sono responsabili – questa sarebbe la situazione più spiacevole, come dice Falkensteiner.

READ  "Qualsiasi guidatore lo avrebbe fatto"

In parole povere, questo significa che questo regolamento non sarà adottato in Alto Adige, motivo per cui non ci saranno insegnanti di educazione fisica nella Scuola Primaria 5 a partire dall’autunno. “Continueremo il nostro percorso e continueremo ad aumentare la qualità complessiva dell’educazione fisica nelle scuole primarie”, conferma Sigrun Falkensteiner.

Immagini: © 123RF.com e/o con © Archive Die Neue Südtiroler Tageszeitung GmbH (se il riferimento non è disponibile)