Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Violenza sulle donne: ecco perché Dybala ha una linea rossa sulla guancia

Per attirare l’attenzione sulla violenza contro le donne, le calciatrici di Serie A indossano una striscia rossa sulla guancia in questo giorno della partita.

Le basi in breve

  • Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
  • Ogni giorno circa 90 donne in Italia sono vittime di violenza.
  • La Serie A ha dato segno di una maggiore consapevolezza del problema.

Il 14° turno della Serie A italiana ruota attorno alla lotta alla violenza sulle donne. Le stelle hanno gareggiato con una linea rossa sui loro volti. Le star hanno anche mostrato la loro solidarietà negli stadi di calcio per attirare l’attenzione sulla violenza contro le donne.

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In questa occasione sono state pianificate campagne mondiali di sensibilizzazione. Così come in Italia.

In Italia, in media, una donna viene uccisa ogni tre giorni. Si stima che il 35 per cento delle donne sarà vittima di violenza almeno una volta nella vita.

Negli ultimi sei anni, 150.000 donne hanno chiamato il numero nazionale di emergenza. È probabile che il numero di casi non segnalati sia molto più alto. Questo è quanto riportato dalla “provincia”.

I giocatori di Serie A hanno mostrato i colori con i loro partner. Anche dopo la Giornata internazionale del lavoro, i giocatori sono apparsi in campo con le facce rosse.

Anche il rossetto viene macchiato di rosso sulla guancia durante le partite di domenica. Perché anche se Dybala avesse mostrato una linea rossa sulla guancia, la violenza non sarebbe andata via. Tuttavia, può essere contrassegnato.

Maggiori informazioni su questo argomento:

Una serie di violenze


READ  Handball EM: La nazionale tedesca di pallamano si è ritirata dal tavolo dopo una riunione di crisi